Atletica News — 13 settembre 2010

Vittoria della Lombardia, nella splendida giornata settembrina oggi a Chiuro, in Valtellina, nel tradizionale Creval Meeting, incontro internazionale per Rappresentative regionali.  La manifestazione è stata organizzata,  come sempre egregiamente, con il supporto del Credito Valtellinese, dal comitato locale guidato da Mauro Piccinali, dal Comitato Regionale Lombardo e dal Provinciale di Sondrio nel campo sportivo dominato dagli oltre 3000 metri del  Pizzo Coca.


Seconda la formazione francese del Rhone Alpes, guidata da Jean Jacques Behm, settimo agli Europei del 1966 di Budapest nella finale dei 400hs che ha visto vincere l’oro al nostro Salvatore (detto Tito) Morale.


 Il clima è stato ulteriormente scaldato dalla grande prestazione  del senegalese dell’Atletica Bergamo 59 schierato per la squadra lombarda,  Mamadou Gueye che ha chiuso i 400 in 46.88    ‘Non mi aspettavo un crono di questo livello – commenta il tecnico di Gueye Saro Naso – Dopo la delusione degli 800 della Notturna di Milano di giovedì sera dove è caduto insieme a Mor Seck e a Mario Scapini, Mamadou era davvero molto deluso. Era un’ottima opportunità per fare il salto di qualità.’  Un personale di 46.66 ottenuto l’anno passato a Pergine Valsugana per l’atleta bergamasco, semifinalista nei 400 e frazionista della staffetta 4×400 del Senegal ai Giochi Africani 2010 di Nairobi, che vanta anche un personale di 1:47.29 nel doppio giro di pista.  ‘ Dopo la caduta della Notturna, non ho mangiato per due giorni – sottolinea l’atleta giallorosso –   Anche oggi, prima della gara, ero di umore  nero e dunque sono soddisfatto anche perché correre la mattina non è il massimo. Ora vorrei fare una stagione puntando ad allenarmi seriamente in quanto sinora, lavorando part time, non ho potuto impegnarmi più di sei volte la settimana. Con il mio tecnico Saro Naso vorremmo migliorare la resistenza e puntare al minimo per i mondiali di Daegu del prossimo anno in Corea’. Brava anche , al femminile, la ligure Eleonora Martini che non ha avuto rivali chiudendo in 55.12.


Al via delle gare, subito successo per la Lombardia, sotto gli occhi soddisfatti di Pietro Pastorini,  nella marcia con l’azzurro Andrea Adragna in 11:58.41, davanti al piemontese Federico Tontodonati (11:59.45) al maschile sui 3km, e con la junior Federica Curiazzi in 9:17.19, nella squadra azzurra ai mondiali giovanili di Moncton, davanti alla rappresentante del Rhone Alpes,  Tiffany Pauget (9:18.97) al femminile sui 2km.  Per il bergamasco della Riccardi,  Adragna, seguito come la Curiazzi da Ruggero Sala, si tratta del primato personale e del record della pista.  Un’altra vittoria poi per la Lombardia, capitanata dal fiduciario tecnico Grazia Vanni, nel martello femminile dove l’azzurra Valentina Leomanni ha condotto la gara piazzando il miglior lancio a 52.61. L’allieva di Sergio Previtali ha ottenuto la miglior misura al primo lancio  e 52.08  al quinto. Doppia soddisfazione per il tecnico lombardo: ha infatti vinto l’oro nel giavellotto con 63.77 anche il campione italiano promesse a Pescara 2010, Stefano  Nardini,  classe 1990,  in forze all’US Vedano che vanta un personale di 71.94. Bene anche il veneto Tommaso Parolo con 16.44 nel peso e oro per Simona Boldrini nel disco con 46.64 .


 


Nell’asta maschile resta solo a 4.90 il francese Babolat (RH. ALP) che fallisce i tre tentativi  ed è oro con 4.80 davanti al lombardo figlio d’arte Nicolò Rumi con 4.40 che ha provato poi il personale a 4.60.   Restando ai salti Gregory Bianchi, lombardo della Pro Sesto, guadagna il primo posto del podio con 7.42 (-1.2) mentre, nell’alto donne Tatiana Vitaliano supera 1.70 tentando poi invano il personale e nel triplo vince Cecilia Pacchetti con 12.68 (-0.9) .  Gara combattuta negli ostacoli alti e la spunta Carlo Redaelli, lombardo della Riccardi, in 14.64 (+ 0.4)  davanti all’emiliano Yasel Lisme (14.71) e al femminile si aggiudica l’oro la veneta Silvia Zuin in 14.69 (+0.9).  Nella velocità oro per Massimiliano Dentali in 10.78 (+0.8) e per l’emiliana Judy Udochi Ekeh in 12.02 (+0.0).


Passaggio in 6:52 al secondo chilometro nei 3000 femminili dove, nel finale, una decisa volata ha portato la veneta Valentina Bernasconi   a vincere in 10.06.47 e, tra i maschi, successo del lombardo  Abdellah Haidane con 8:08.33. Il piemontese Elia Polli (3:53.96) e l’emiliana Barbara Pressi (4:34.83) si sono poi aggiudicati i 1500.


Staffetta 4×100 tutta alla Lombardia con i ragazzi in 41.79 trascinati da Mamadou Gueye, e le ragazze in   47.23.  


 


Presenti i dirigenti del Creval, il vicepresidente del Comitato Regionale Lombardo Tiziano Zini,  i  consiglieri Fidal Nazionale Alessandro Castelli e Pierluigi Migliorini, i sindaci dei cinque comuni che formano Pentacom  (Ponte in Valtellina, Chiuro, Tresivio, Poggiridenti e Montagna in Valtellina), l’Assessore allo Sport di Sondrio, Alberto Pasina,  e il Presidente del Coni Sondrio, Ettore Castoldi. Ricordiamo che lo staff organizzativo,  guidato dai dirigenti del G.S. Chiuro e della Polisportiva Pentacom,  raggruppava oltre 70 volontari.


 


I MIGLIORI RISULTATI


 


Maschile


Marcia 3km  1. Andrea Adragna (LOM) 11:58.41   2. Federico Tontodonati (PIE) 11:59.45  3. Mario Laudato  (LOM)   13:00.09


110hs  1. Carlo Redaelli  14.64  2. Yasel Lisme  (EMI)  14.71  3.  Samuele Devarti  (LIG)  14.75


100  1. Massimiliano Dentali (LOM)  10.78  2.  Mustapha Traore  (RH ALP)  10.87  3.  Nicola Trimboli  (LOM)  10.93


400  1. Mamadou Gueye  (LOM)  46.88  2.  Stefano Fornara (PIE) 47.07  3. Jonathan    Vilaine  (RH ALP) 48.20


1500   1. Elia Polli (PIE) 3:53.96  2 . Luigi Vuerich (LOM) 3:54.83  3. Fernando Da Silva  (RH ALP) 3:56.60


3000  1  Abdellah Haidane (LOM) 8:08.33  2.  Marouan Razine (PIE)  8:18.35   3.  Eric Niyonsaba (RH ALP) 8:34.18 


asta  1. Mikael  Babolat (R. ALP) 4.80   2. Nicolò Rumi (LOM)  4.40  3. Stefano Data (PIE)  4.30


lungo  1. Gregory Bianchi  (LOM) 7.42  2. Luca Pedron  (VEN) 7.01  3. Florian Labourel  (R. ALP) 6.96


peso  1. Tommaso Parolo (VEN)  16.44  2. Romain Gotteland (RH ALP)  16.43  3. Meri Dervisci (LIG)  14.92


giavellotto  1. Stefano Nardini (LOM) 63.77  2. Fabio Caldon  (VEN)  61.69  3. Gabriele Aprile  (PIE) 57.16


4×100  1. LOM  (Dentali, Triboli, D’Ambrosi e Gueye) 41.79   2.  PIE  42.36   3.  LIG   43.42


 


Femminile


Marcia 2km:  1. Federica Curiazzi (LOM)  9:17.19  2.  Tiffany Pauget  (R. ALP) 9:18.97   3. Elisa Borio (PIE) 9:29.48   


100hs  1. Silvia Zuin (VEN)  14.69  2. Cecilia Raffaldi  (LOM) 14.79  3. Laura Marchetti (PIE)  15.19


100  1. Judy Udochi Ekeh  (EMI)  12.02  2. Giorgia Candiani (LOM)  12.16  3. Katia Maanane  (R.ALP)  12.17


400  1. Eleonora Martini  (LIG)  55.12   2. Giada Priarone  (LIG) 57.89   3. Isabella Cornelli (LOM)  58.18


1500 1.  Barbara Bressi (EMI)  4.34.83  2. Gloria Tessaro (VEN) 4.38.05  3. Sara Rudelli  (LOM) 4.40.59


3000  1. Valentina Bernasconi  (VEN)  10.06.47   2.  Federica Scoffone (PIE)  10:10.33  3. Cecilia  Cattoni  (LOM)  10:11.65


alto  1. Tatiana Vitaliano (LOM)   1.70  2. Sarah Lescure    (RH.ALP) 1.64   3. Enrica Belloni (LIG)  1.60


triplo  1.  Cecilia Pacchetti  12.68  2.  Elena Zaniboni  (EMI) 12.65    3.  Giulia Agostini   (VEN) 11.96


disco  1. Simona Boldrini  (LOM) 46.64   2.  Ilaria Marchetti (PIE)  43.67  3.  Tatiana Meilhac (RH  ALP) 40.29


martello  1. Valentina Leomanni  (LOM)  52.61  2. Aline Salut (RH. ALP)  51.06   3. Francesca Massobrio (PIE)  49.90 


4×100  1. LOM  (Delugas, Raffaldi, Candiani, D’Angelo)  47. 23   2. RH ALP  48.47   3. EMI  48.65


 


CLASSIFICA A SQUADRE


1. Lombardia  120 punti   2. Rhone Alpes  79  3. Piemonte  76  4. Veneto  70  5. Emilia Romagna  61  6. Liguria 50


 

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>