Cronaca slide — 03 gennaio 2013

“Solidarietà”, il premio per tutti i partecipanti della “Corsa per la vita“, appuntamento podistico in programma come consuetudine il primo giorno del nuovo anno con partenza alle 9.30 dallo Stadio Comunale, lato “Torre di Maratona” arrivo davanti alla Basilica di San Luca.
Iniziativa organizzata dall’ASD Ghinelli del Quartiere San Donato con il patrocinio del Comitato di Coordinamento Podistico che il primo gennaio del2013 hadedicato la ventesima edizione alla popolazione di San Felice sul Panaro colpita dal terremoto.
Dalla località modenese per affrontare assieme ai duecento bolognesi la corsa in salita di tre chilometri, compreso il muro delle “orfanelle”, è arrivato MASSIMO BONDIOLI, Assessore allo Sport del Comune di San Felice Sul Panaro, accompagnato da una delegazione di dieci atleti e fra questi tre campioni delle gare sulle lunghe distanze, i gemelli ELVINO, LORIS e PIETRO GENNARI.
Fra i partecipanti VITO MELITO, 67enne insegnante di filosofia d’Ariano Irpino bolognese d’adozione, detentore della migliore prestazione mondiale del cento chilometri per dodici anni dal 78 al ’91, avversario storico del team GENNARI: quattro moschettieri con un palmares complessivo di quattro vittorie e cinque medaglie d’argento alla Firenze-Faenza.
Nell’elenco dei campioni FEDERICO GIRASOLE, G.S. Pastificio Granarolo, tre titoli italiani nel Triathlon e ventuno presenze in gare d’Ironman, GAETANO MATERIA, 65enne campione italiano 10.000 “over 65” vincitore di categoria alla Maratona di New York 2006 e medaglia di bronzo ai mondiali 2005, LORENZO LO PREIATO, maratoneta con sei bypass, testimonial del progetto “Un cuore in corsa per la ricerca medica”, ENZO PETRENI, atleta non vedente e la guida PAOLO LANZINI.
DANIELE CHIEFA ha raggiunto la vetta del colle della guardia trainato da un atleta a quattro zampe “SCOTT”, siberian husky vice campione mondiale, europeo, due titoli italiani nello “sleddog”, corsa con cani da slitta su terra, specialità “skijorring”.categoria “dog-trekking”.
In rappresentanza del mondo della musica ANTONELLO GIORGI, batterista di LUCA CARBONI, portacolori del team atleti a quattro zampe.
Venti anni di storia e altrettanti di solidarietà con un albo d’oro inaugurato il primo gennaio 1994, obiettivo sostenere il ritorno di Silvia Baraldini in Italia, seguito da altre iniziative con raccolta fondi per un importo complessivo vicino ai trentamila euro donati ad Associazioni italiane ed estere.                          
Lo scorso anno la raccolta superò la cifra di mille euro che furono consegnati al Sindaco di Monterosso, comune ligure in provincia de Lo Spezia colpito dall’alluvione.

ALBO D’ORO “CORSA PER LA VITA”

 

1° Gennaio 1994 – Iniziativa a sostegno del ritorno in Italia di Silvia Baraldini;
1° Gennaio 1995 – Raccolta fondi a favore di AGEOP per la costruzione di un reparto pediatrico;
1° Gennaio 1996- Raccolta fondi a favore Ospedale di Lac (Albania) per l’acquisto di 10.000 siringhe monouso;
1° Gennaio 1997 – Raccolta fondi a favore U.N.I.C.E.F. per iniziative a favore di tutti i bambini del mondo;
1° Gennaio 1998- Raccolta fondi a favore N.O.V.A. Nuovi Orizzonti per Vivere l’Adozione per l’acquisto di una mucca per i bambini di Antananarivo (Madagascar);
1° Gennaio 1999- Raccolta fondi a favore Centro Aiuti per l’Etiopia per il sostegno a famiglie in gravissime difficoltà economiche;
1° Gennaio 2000 – Raccolta fondi a favore Associazione “Gli amici di Luca” per la costruzione della “Casa del Risveglio “Luca De Nigris” per la cura di giovani in coma prolungato;
1° Gennaio 2001- Raccolta fondi a favore Fondazione “Aiutiamoli a vivere” per l’acquisto di un automezzo da destinare ad un piccolo istituto nel sud della Bielorussia;
1° Gennaio 2002 –Raccolta fondi per l’acquisto di una cucina da destinare alla comunità di “ragazzi di strada” di Nkwazi compound della città di Ndola (Zambia);
1° Gennaio 2003 –Raccolta fondi per i laboratori di ricerca del Children’s Hospital di Boston impegnati nella lotta controla Neurofibromatosi, malattia causata dall’alterazione di un gene che può sviluppare tumori al cervello ed epilessia;
1° Gennaio 2004 – Raccolta fondi a favore Associazione “Io ci sono” per finanziare una borsa di studio per la ricerca sulla Neurofibromatosi;
1° Gennaio 2005 – Raccolta fondi a favore delle popolazioni dell’Asia colpite dall’evento sismico
1° Gennaio 2006 –Raccolta fondi a favore dell’Associazione “Catharsis” per la costruzione del Centro Pilota per l’assistenza dei bambini non vedenti della città di Brasov (Romania)
1° Gennaio 2007 –Raccolta fondi a favore dell’Associazione “Black-Nite” per la costruzione di  bagni pubblici per la popolazione del villaggio nigeriano di Umuagba.
1° Gennaio 2008 –Raccolta fondi per la costruzione di una mensa ed una cucina per la scuola “Enrico Visconti” di Ngarigne “(Senegal).
1 Gennaio 2009 – Raccolta fondi a favore dell’ ANFFAS di Bologna per l’acquisto di ausili per portatori di handicap per l’acquisto di ausili per portatori di handicap.
1° Gennaio 2010 -Raccolta fondi per l’acquisto di attrezzature pediatriche da donare all’Associazione bolognese “Il Cucciolo”.
1° Gennaio 2011 -Raccolta fondi  a favore dell’Associazione “Lakay Mwen” di Haiti per la ricostruzione della scuola elementare danneggiata dall’evento sismico del 12 Gennaio 2010.
1° Gennaio 2012 -Raccolta fondi  a favore della popolazione di Monterosso, comune ligure in provincia deLa Speziacolpito dall’alluvione e per ricordare Sandro Usai, volontario della protezione civile deceduto durante le operazioni di soccorso.
1° Gennaio 2013 -Raccolta fondi  a favore della popolazione di San Felice Sul Panaro, comune in provincia di Modena colpito dal terremoto.

 

 cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>