Cronaca slide — 22 settembre 2015

iserniaIl colpo di colore offerto dagli alunni degli istituti scolastici della città di Isernia è senza dubbio la cartolina più bella ed emblematica spedita dalla 10^ edizione della CorrIsernia organizzata dall’attenta regia della NAI con il patrocinio dell’assessorato allo Sport della Regione Molise. La gara competitiva di 10 km, dominata dalla Podistica Il Laghetto che si è aggiudicata il gradino più alto del podio sia al maschile con Hamid Kadiri, che al femminile con Siham Laaraichi (vincitrice anche della scorsa edizione), è passata quasi in secondo piano dopo la festante invasione degli studenti lungo corso Garibaldi e piazza della Repubblica.

Per la gioia degli organizzatori, oltre cinquecento gli iscritti alla seconda edizione del Corrilascuola, ma il numero dei partenti è stato ben più elevato considerando gli accompagnatori per i tanti bimbi della scuola dell’infanzia e di quelli partiti con il passeggino, oltre a qualche docente, come nel caso dell’Istituto Tecnico Mattei, che ha voluto misurarsi con i propri studenti. Ad aggiudicarsi la gara (e il ricco premio da 1.000 euro) l’Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco che ha tagliato il traguardo con ben 202 alunni, seconda piazza per l’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII (143 gli arrivati e 500€ di premio), terzo posto per gli istituti tecnici Mattei e Fermi. “Mi sembra doveroso ringraziare tutti i partecipanti al Corrilascuola – ha sottolineato un soddisfatto presidente Agostino Caputo, al termine della gara – ma soprattutto i docenti, tra cui Daniela Sellitto, Domenico Biello, Nino Santoro, Anna Maria Coppola, Antonella Battista e Marco Ciotola, nonché i dirigenti scolastici, con in testa Mariella Di Sanza, Rossella Simeone e Maria Rosaria Vecchiarelli che tanto si sono prodigati per la promozione nei loro plessi scolastici dell’iniziativa e per la buona riuscita della stessa”.

Grande entusiasmo e partecipazione anche per le altre gara promozionali a partire dalla gara dei diversamente abili, come sempre accompagnati dagli instancabili volontari dell’UNITALSI, fino alla Stracanina, che ha fatto divertire grandi e piccini, oltre agli amici a quattro zampe, passando per la non competitiva che ha visto emergere nell’ordine: Nicola Armanetti, Ivan Antenucci e Mario Testa, mentre in rosa hanno tagliato per prime il traguardo Nicla Pagliuso, Cristina Potochan e la giovanissima atleta del settore giovanile della NAI Margherita Mancini, che ancora una volta ha messo in luce tutto il suo talento. I primi arrivati della Stracittadina sono stati premiati dalla dottoressa Anna Rosa Di Nucci dell’associazione culturale ME.MO. Cantieri Culturali e hanno ricevuto in dono una simpatica T-shirt sull’evoluzione realizzata proprio dall’associazione.

Tornando alla gara competitiva, valevole anche come tappa del Corri Molise, non ha parlato solo africano, nel podio c’è tanto di atletica locale: al maschile seconda piazza per Ivan Di Mario della Polisportiva Campobasso, seguito dall’atleta NAI Marco Visci; al femminile la virtussina Paola Di Tillo ha avuto la meglio su Alessia Amore dell’Atletica Isaura Valle dell’Irno. Come sempre dalla classifica finale è stata tratta la classifica dei donatori di sangue premiati direttamente dai volontari dell’AVIS presenti nell’area espositiva dedicata agli sponsor e alle associazioni che da anni collaborano con la società pentra per il felice connubio che si è creato tra la manifestazione, la solidarietà e la cultura.

Lo scroscio di pioggia arrivato a rinfrescare il finale della CorrIsernia non ha frenato l’entusiasmo della piazza per l’attesa americana, che oltre al forfait di Daniele D’Onofrio, ha fatto registrare, nella serata di sabato, anche quello di Maruan Razine, prontamente rimpiazzato da un altro titolo italiano Said El Otmani. La competizione è stata assai avvincente già dalle prime volate producendo eliminazioni inaspettate tra i nomi di spicco e trasformandosi in una battaglia “fratricida” tra le coppie di fratelli Abdikadar e Zoghlami. Per i molisani l’ultimo ad ammainare la bandiera è stato Leo Paglione della Virtus Campobasso che in questa gara riesce sempre ad esaltarsi, accompagnato anche dal sostegno del pubblico di casa, che aveva perso il beniamino Giovanni Grano nella parte centrale della gara. Nella volata finale Ala Zoghlami ha avuto la meglio sul fratello Osama, entrambi Cus Palermo, e sull’atleta delle Fiamme Gialle Lorenzo Dini.

Spettacolo puro fino alla fine, condito da una frizzante aria di festa che ha caratterizzato la manifestazione sin dal suo inizio. La NAI e la città di Isernia possono essere ben contenti dell’ennesima bella giornata di sport che hanno vissuto e che sono riusciti ad organizzare, nonostante le vicissitudini intervenute nell’ultima settimana. Una sintesi della manifestazione, con interviste ai protagonisti e alle associazioni presenti, sarà trasmessa martedì 29 settembre alle ore 21.00 su Viva l’Italia Channel, canale 879 della piattaforma SKY.  

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>