Cronaca — 08 ottobre 2012

Grande successo questa mattina per la decima edizione della Corripavia: c’erano ben ben tremila persone alla partenza e soprattutto un pubblico partecipe ed entusiasta lungo tutto il percorso, che ha toccato i punti più belli di Pavia (dal centro storico fino al Ticino e al Naviglio) per l’occasioni chiusi al traffico.
La manifestazione, organizzata come sempre dall’Atletica Cento Torri Pavia in collaborazione con Paviathletics nell’ambito dell’Associazione Corripavia, è abbinata alla 43esima Canoe Marathon Vigevano-Pavia e al secondo Trofeo Zanzadrago Ticino Marathon 2012 e si è svolta su tre differenti percorsi: la mezza maratona, gli 11km non competitivi e la divertente Happy Meal Family Run, una gara di 2,5 km che ha visto al via ben 750 alunni delle scuole elementari e medie e altrettanti genitori ed insegnanti
La bella giornata di sole ha visto così arrivare al traguardo ben 825 atleti sugli oltre 21km della gara competitiva, oltre ai 1.500 circa della Happy Meal Family Run  e del Trofeo Minicorripavia Scuole e ai 1.000 circa della non competitiva di 11km.
Ad aumentare l’entusiasmo del pubblico il fatto aggiudicarsi l’oro sono stati due atleti pavesi, Tommaso Vaccina e Loretta Giarda. Vaccina, già azzurro della corsa in montagna e tesserato per l’Athletic Terni, si è aggiudicato l’oro per il secondo anno consecutivo con una gara di testa e un vantaggio sul secondo classificato, Dario Rognoni dell’Atletica da Paura, che si è fatto sempre più ampio a partire dall’undicesimo kilometro. Il suo tempo finale, 1h08”00 (con una media di 3’13” al kilometro), ha migliorato di qualche secondo quello dello scorso anno e gli ha permesso di arrivare sul traguardo con ben due minuti di vantaggio su Rognoni (1h10”00). Terzo si è classificato Alberto Mosca del G.S Orecchiella Garfagnana (1h10”37)
Bella gara anche fra le donne, con la beniamina di casa Loretta Giarda dell’atletica Cento Torri finalmente sul primo gradino del podio dopo ben tre piazzamenti nei primi tre posti nelle passate edizioni. Giarda ha concluso in 1h23’31”, anticipando così Simona Viola del Cus Atletica Cascina (1h28”26) e Anna Duse de La Michetta (1h28”34).
Ed è arrivato in fondo con successo anche Francesco Arone, il corridore scalzo che in carriera ha corso 28 maratone e 24 half marathon, tutte senza scarpe. Arone, 36enne torinese, ha  corso anche una ultra-maratona da 100 chilometri che è valso il record del mondo omologato e certificato Guninnes World Records e a Pavia ha concluso in 1h32’17”.

Foto di Roberto Mandelli

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>