TuttoCampania — 17 ottobre 2011

da Libero.it


“Rob Sloan,corridore amatoriale britannico di 31 anni,ha preso parte alla maratona di Kielder che ha luogo a Sunderland. Sloan ha finito la corsa con un tempo di 2 ore e 51 minuti, 21 minuti più veloce del auo precedente miglior risultato, che gli è valso la medaglia di bronzo. Ma dallo stesso momento in cui ha tagliato il traguardo i dubbi e le critiche si sono alzate ferocemente nei suoi confronti. Gli altri concorrenti hanno dichiarato di non essere mai stati superati da Sloan e soprattutto di averlo visto mentre saliva su un pullman. L’atleta britannico, nonostante le critiche, si è mostrato orgoglioso per la sua insperata medaglia, mostrandosi infastidito delle voci che giravano insistentemente, secondo lui infondate e ridicole. Ma la farsa è durata poco. infatti, ha poi mestamente ammesso di aver preso un autobus a 10 km dal traguardo.Sloan è salito al km 32 sul pullman messo a disposizione dalla sua società per tasportare il pubblico lungo il percorso della maratona per poi scendere poco prima del traguardo.E’ ritornato in gara spuntando all’improvviso da una zona alberata di un parco nelle vicinanze, giusto per gli ultimi Kilometri.Ovviamente gli è stata ritirata la medaglia e adesso i giudici dovranno decidere se potrà partecipare alle gare a cui già risulta iscritto.” 


Rob, non male..non c’è che dire-. Sei un gran “furbo”, ma per qualche atleta nostrano sei poco più di un dilettante. Qui da noi, caro Rob, c’è chi sa fare meglio, molto meglio.., accorciandosi i percorsi, facendo correre altri con il proprio nome e nella propria categoria, persino portando a spasso il pettorale di qualche ragazza compiacente. Rob, mi spiace ma ti garantisco che in Campania, per qualche furbetto del premiettino, saresti un pivellino!!

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • Arcangelo Aremani Atletica I Pini CRispano

    Tutto il mondo è paese, ma da noi come dici tu Marco c’è ne sono di più scaltri con la sola differenza che lì sarà sicuramente punito mentre qua continueranno a farlo indisturbati, ed incuranti delle regole e dei valori dello sport.

  • silvio scotto pagliara

    Marco ,mi sono ricordato , di Luciano , ai tempi di Franco valanzuolo , che in occasione dei campionati ( i primi master) italiani dei 10 km , , lui con l’aiuto dell’autoambulanza , si presentò vincitore all’arrivo e cosa incredibile , sali anche sul palco con tutto il rituale che si conviene ad un vincitore e campione , poi !
    il secondo , piangeva e spiegava , che davanti a lui , non c’era nessuno …….poi alla sera , al ritorno a castellammare …..gli organizzatori ……chiamarono e …il resto …..fini li ‘.on una grande figuraccia .

  • FABRIZIO BROMURO ROMA ROAD RUNNERS

    ciao marco nn meravigliarti qs cose succedono anche a rm un mio conoscente alla maratona taglio il percorso 2 volte fu scoprto ma continuo’ a negare davanti al evidenza
    un altra cosa che si dovrebbe eliminare e quella che parecchi cn la scusa nelle gare di accompagnare qualcuno vi partecipano lo stesso senza pagare l’iscrizione e usufruiscono dei servizi messi a disposizione di chi si iscrive regolarmente

  • vincenzo risi isaura

    leggendo questo articolo mi viene in mente di quando michele podista della provincia di salerno vinse il titolo di campione italiano di maratona categoria mm35 in quel di carpi con il tempo di 2.ore e 32 minuti con tanto di medaglia e di maglia .peccato che il nostro amico michele a quel ritmo gara non riusciava neanche a correre un 3000.la domenica successiva ebbe il coraggio di presentarsi alla strasalerno dove noi che lo conoscevamo lo abbiamo invitato a stare lontano dal nostro mondo sportivo perchè non c’èra spazio per i furbi e gli imbroglioni. sarà stato un caso ma da allora non si è visto più michele.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>