Cronaca slide TuttoCampania — 06 dicembre 2015

SAVIANO 2016 PODIO DONNECi aspettavamo tutti una gran replica della prima edizione, ma Saviano non solo ha replicato la bellezza organizzativa del 2014, ha saputo offrirci ancor più spettacolo, organizzazione e ospitalità. Ricambiato alla grande il successo di numeri di questa seconda edizione della “CorriAmo Saviano”, ricambiato grazie alla capacità organizzativa del team “Running Saviano”: affiatato, coordinato, di assoluto spessore. Bella, bellissima questa gara, aiutata anche da una giornata solare, temperatura perfetta per correre e tante forze in campo a dare una mano: essenziali per gestire 1100 atleti, tanti quanti sono stati i classificati.

Gara

Record battuto in campo maschile, non lontano in campo femminile. Questa in estrema sintesi l’aspetto tecnico, che va comunque oltre il record e quello sfiorato. Questo perché, favoriti dal percorso e dalle condizioni climatiche, molti hanno registrato grosse performance, sui 10.000 metri di Saviano. Yassine Kaddouri (New Atletica Afragola) ha fatto una gran gara, puntando alla vittoria e alla grande prestazione. Alla fine entrambi gli scopi sono stati raggiunti, dal nuovo atleta tesserato da Mimmo Errichiello. Vittoria arrivata con una condotta di gara che lo ha visto sempre in testa, e sempre con prestazioni chilometriche sotto i 3’00” a km. Proiezione sotto il record (quello di Gilio Iannone, 30’06”) e sotto al record yassine è riuscito a stare fino al traguardo: 29’57” per lui. Gran gara quindi di Kaddouri, favorita anche dalla presenza di antagonisti di di assoluto valore: Lamachi, Roqti, Iannone, Kadiri. Abdelkebir Lamachi (International Security Service) è arrivato secondo, a 1’ dal leader, con Roqti ottimo 3^ (atleta Finanza Sport Campania). Tra Gilio Iannone e Hamid Kadir lo sprint per la quarta e quinta piazza. Sprint andato poi al velocissimo Gilio.

In campo femminile confronto tecnico tra Meriyem Lamachi e Siham Laaraichi. Confronto atteso alla vigilia, confronto vissuto su ritmi proibitivi per tutte le altre. Peccato che per soli 9” Meriyem (Pomigliano Marathon) non ha migliorato il record del tracciato. Record che resta a Siham Laaraichi, anche se oggi Siham (Il Laghetto) si è dovuta accontentare del secondo posto (35’56” per lei). Le sorelle Palomba confermano il loro assoluto valore, con Francesca al terzo posto (39’04”), Filomena quarta in 39’53”. Martina Amodio (Stufe di Nerone) continua a sorprendere, sfiorando il muro dei 40’00”, con solo 8” oltre. Forte e volitiva questa ragazza, sta facendo sempre più la differenza.

Classifica a squadre andata al team Opes Podistica Frattese.

Tirare le somme di questa gara è un tirare le somme di una gara di assoluta qualità, bella da vivere e da guardare. Una gara che ha saputo rispondere al meglio alla gigantesca voglia di esserci degli atleti campani e non. Una voglia di partecipazione che il Running Saviano ha saputo onorare. E onorare alla grande.

Marco Cascone.Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>