TuttoCampania — 12 novembre 2012

 QUALIANO – Atletica-spettacolo per le strade cittadine, grazie ai mille podisti che hanno affollato il percorso della decima edizione della Corri perla Pace, sulla distanza dei 10 chilometri. Una gara dai due volti, in campo maschile e femminile, ma che ha segnato la rivincita degli atleti napoletani sui forti marocchini.

Di valore la vittoria della giovanissima Silvia Scarpetta del Centro Ester di Barra a Napoli, allenata da Gianpaolo Ciappa e che supera nel finale la forte marocchina Khatija Laaroussi (a 38” dalla vincitrice), portabandiera dell’Arca Aversa, aggiudicandosi il podio in rosa, in 37’35”. Forte, da subito, il ritmo imposto dalle due atlete. Poco dopo Alessandra Insogna, del team Amici del Podismo Maddaloni, ha abbandonato la competizione, sfilandosi il pettorale e lasciando alle due la vittoria. Terzo posto per Loredana Brusciano, casertana e compagna di squadra della nord africana.

Gara avvincente, su ritmi veloci, imposti lungo il fluido percorso già poco dopo la partenza, dalle battistrada, sul piede dei 3’40” a chilometro.

Tra i maschi exploit del podista di Mergellina, Paolo Ciappa, tesserato conla Riccardidi Milano, che conquista la piazza d’onore, perdendo allo sprint, per appena 2 secondi, con il forte Samir Jouaher, dopo una gara tiratissima, il gradino più alto del podio. La volata è stata seguita, con un gesto di stizza, dal papà-allenatore. Ma il tecnico Gianpaolo Ciappa, come detto, gioirà subito dopo per l’affermazione dell’altra beniamina, Silvia Scarpetta.

Tra gli uomini, dunque, l’ha spuntata il marocchino di Casablanca Samir Jouaher della podistica il Laghetto di San Giovanni a Teduccio. Terzo al traguardo l’altro marocchino, compagno di società del vincitore, Jawad Souigra, distaccato di 1’15”. Il tempo finale di Jouaher, nonostante il forte vento, è stato di 31’20”. Il podio delle società vede l’affermazione dell’Amatori Vesuvio, davanti al Laghetto ed alla Tifata Runners.

Il Comune di Qualiano ha patrocinato l’evento, collaborando attivamente per la buona riuscita della giornata sportiva. Il via è stato dato dal sindaco Salvatore Onofaro, con il classico sparo, davanti all’arco gonfiabile posto su via Palumbo, prospiciente la villetta comunale. Pochi attimi prima don Raffaele Marino, parroco dello Spirito Santo, aveva impartito la benedizione ai partecipanti.  L’Atletica Qualiano, guidata dal presidente Stefano Sgariglia e con la collaborazione dei numerosi tesserati della formazione azzurra, coordinati da Enzo Licciardiello, ha curato nei minimi dettagli la kermesse; un valido aiuto è stato fornito dai comandanti dei carabinieri e della polizia urbana cittadina, che hanno blindato, con i loro uomini e grazie al supporto delle associazioni dei volontari, il circuito di gara, nel quadrilatero Circumvallazione esterna, Santa Maria a Cubito e le arterie Campana, Di Vittorio, Palumbo, attraversate dai podisti.

Numerosi gli sponsor, che hanno offerto prodotti di ristoro a tutti, nel festoso dopo gara, allestito nel piazzale della villetta, tra cui la classica pasta e fagioli. Animazioni per i più piccoli e premiazione finale per i vincitori, dopo un’applaudita esibizione della scuola di ballo giovanile dell’istituto comprensivo.

Autore – Gianni Mauriello

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>