TuttoCampania — 25 aprile 2016

angriDecisamente una gran bella gara la “CORRI ANGRI”.

D’altronde non poteva essere diversamente data la professionalità e la passione messa in campo da Aniello Cannavacciuolo e gli amici dell’”Angrirunnerclub”.

Oggi alla sua III edizione dimostra di essere una delle più belle gare del panorama podistico campano.

Gara OPES di km 10 e 300 disegnata su un tracciato di circa 5 km che prevede ripetuti passaggi dalla zona partenza e zone limitrofe per la gioia di cittadini e tifosi che hanno così la possibilità di deliziarsi del passaggio quasi ininterrotto degli atleti.

Alle prime ore del mattino la pioggia battente non ha niente di rassicurante e ci fa addirittura temere il peggio!

Però si sa che per sospendere una manifestazione podistica non bastano due gocce d’acqua e, come abbiamo ampiamente dimostrato nel corso degli anni, noi podisti, eroi veri, abbiamo un’indole temeraria che ci porta a sfidare qualsiasi condizione atmosferica.

E così è stato! Alle 8,00 del mattino siamo tutti in pista, casacca e calzoncino indossati, intenti a ritirare il pettorale per poi lanciarci nel propedeutico e quasi scaramantico rito del riscaldamento, in barba a pioggia e vento.

Tanti gli atleti in gara, tanta la qualità, sia in campo maschile che femminile. Basti pensare alla presenza di : Ben Kadir, Bensaikouk, Vanacore, Marongiu, Landi, Fiorillo, Hallag, Marangio, Senatore.

Alle 9,15, dopo aver messo in sicurezza il tracciato, la competizione può avere inizio, e il bravo Marco Cascone dà inizio alle danze. In un battibaleno un fiume colorato invade le strade di Angri e, per più di un’ora tiene banco e diverte i tanti tifosi e cittadini intervenuti all’evento.

Per me altra storia … oggi onorerò la gara, ma da lumachina! O almeno era quello l’obiettivo iniziale!

Il proposito era sciogliere un po’ i muscoli e fare una sgambettata rigenerante dopo la 12 km Vanvitelliana corsa ieri. Ma non sempre i programmi vengono rispettati, specie da una come me che in tanti anni di esperienza ancora non riesce a controllare impulsi ed emozioni e si fa trascinare dallo spirito competitivo e agonistico che ha nel cuore … Così, dopo aver controllato l’andatura per circa 4/5 km, ho lentamente aumentato il ritmo fino a chiudere sotto i 4,20 al km …

Gran bella gara, con ottime sensazioni, complice anche un bellissimo tracciato, un po’ nervoso, ma accattivante.

E così è stato anche per i tanti hanno avuto la gioia di partecipare come me a questa splendida esperienza.

Podio maschile : Ben Kadir, Bensaikouk, Fiorillo.

Senza soluzione di sosta è stato il passaggio degli oltre 800 podisti, che hanno potuto godere di applausi, incoraggiamento ed entusiasmo del pubblico presente per gran parte della gara. E grandi emozioni le hanno date anche gli atleti sfoderando sprint e battaglie mozzafiato fino all’ultimo metro, come quella per aggiudicarsi il primo gradino del podio femminile, tra le forti Vanacore e Marongiu, risoltasi per una manciata di secondi in favore di Annamaria Vanacore.

Podio femminile : Vanacore Annamaria, Sonia Marongiu, Rosaria Marangio.

Da sottolineare la calda accoglienza, gentilezza e disponibilità dimostrata dai paesani nei nostri confronti, cosa non frequentemente riscontrata in altre manifestazioni.

Ottima kermesse sfoderata dal cilindro del bravo Aniello Cannavacciuolo che in collaborazione con gli amici dell’”Angrirunnerclub”, forze dell’ordine, volontari sono riusciti a regalarci una stupenda mattina di sport e amicizia.

Marilisa Carrano per Podistidoc

marilisa carrano

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>