Medicina — 13 agosto 2008

WASHINGTON – Correre metodicamente più volte a settimana allunga la vita e rafforza la salute anche in età avanzata: a provarlo a suon di dati è un nuovo studio Usa condotto su un gruppo di 285 joggers ultracinquantenni.

Seguiti per vent’anni e confrontando i dati sulla salute dei ‘corridori’ con quelli di un altro gruppo di volontari della stessa età, educazione, ed estrazione sociale, i ricercatori della Stanford university hanno raggiunto conclusioni chiare.

Nonostante entrambi i gruppi esaminati fossero generalmente in buona salute all’inizio dell’indagine ed anche chi non correva seguisse qualche forma di esercizio fisico, i ‘runners’ hanno evidenziato benefici netti: la mortalità, nei vent’anni considerati, è risultata pari al 15% tra chi faceva jogging, contro un tasso di decessi del 34% tra gli altri volontari.

“Non c’è nulla di magico nel correre – ha sottolineato comunque James Frier, uno degli autori del rapporto pubblicato su ‘Archives of internal medicine’ – ogni tipo di esercizio vigoroso produrrebbe gli stessi risultati”. I joggers correvano in media 200 minuti a settimana.

Autore: ansa.it

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>