Cronaca — 14 dicembre 2008

Ha vinto. Ha dominato. Per l’ottava volta. Sergiy Lebid ha trionfato anche nella 15° edizione dei Campionati Europei di Corsa Campestre, disputatisi oggi sul magnifico percorso di Bruxelles. A dieci anni dal primo trionfo, Ferrara 1998, il portacolori del Running Team CO-VER MAPEI, oggi con la maglia della nazionale ucraina, ha dato una grande dimostrazione di forza, dimostrando di essere ancora l’uomo da battere, a livello europeo, di questa specialità. Sempre nelle prime posizioni, Lebid ha lasciato sfogare nella fase iniziale della gara gli avversari; quando poi il suo rivale più atteso, il britannico Mo Farah, ha lanciato, nel corso del sesto giro – sugli otto previsti – l’attacco decisivo, il campione ucraino si è riportato sotto con una potente progressione. Dopo una fase di studio, Sergiy, dimostrando grande lucidità, invece di aspettare uno dei suoi pezzi forti, la volata finale, ha poi attaccato nel corso dell’ultimo giro, lasciando di stucco l’atleta britannico e andando a vincere in perfetta solitudine. Dietro Lebid ha tagliato traguardo, evidentemente deluso, Farah, a 8″ secondi; in terza posizione, a 24″, si è piazzato lo svedese Mohamed, uno degli animatori della gara.

Autore: Ivo Casorati

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>