Atletica News — 25 maggio 2011

Domani sera, giovedì 26 maggio, saranno tantissimi i campioni che accenderanno la magica notte dello Stadio Olimpico di Roma. Stamattina, in conferenza stampa all’ATA Hotel Villa Pamphili, hanno raccontato sensazioni ed aspettatibe alla vigilia della terza tappa della Samsung Diamond League IAAF. “Roma sarà l’occasione giusta per rompere il ghiaccio – racconta la campionessa mondiale dell’alto Blanka Vlasic – Questo è uno stadio dove ho gareggiato tante volte e dove ho molti ricordi. E’ vero, ho esordito a Shanghai il 15 maggio, ma venivo da un periodo di grosso carico in allenamento e poi mi sentivo un po’ sballottata dal lungo viaggio. Stavolta, invece, sono più vicina alla mia Croazia ed è per questo che la considero la mia prima vera gara dell’anno. Peccato per l’assenza della Di Martino. Avere a che fare con delle avversarie forti è sempre uno stimolo in più”. Determinata anche l’iridata dei 200 Allyson Felix: “Sono entusiasta all’idea di gareggiare qui – commenta la velocista statunitense – Quest’anno punto a difendere il mio titolo mondiale e a migliorare i miei crono. Ai Campionati Nazionali penso di correre anche i 400 metri per provare a conquistarmi il pass per Daegu anche sul giro di pista. Domani sera, comunque, a Roma non ci sarà solo la Richards. Il lotto delle avversarie è di assoluto rispetto”. Parola, quindi, alla sua connazionale e principale avversaria nella doppia sfida, 200+400, del Compeed Golden Gala, la campionessa Mondiale dei 400, Sanya Richards: “Il 2010 è stato per me un anno molto difficile a causa dell’infortunio che mi ha tenuto lontana dalle competizioni, ma felice per il matrimonio. Mi sento ancora un po’ arrugginita come si è visto, ad inizio maggio, nella mia gara di Kingston. Penso che nel 2011 i 400 metri torneranno ad essere una sfida emozionante anche grazie a nuove atlete che si stanno affacciando con ambizione sul giro di pista a livello internazionale”. 

Spazio, quindi, ai due sfidanti di Usain Bolt nei 100 metri, Asafa Powell e Christophe Lemaitre. “Sono abbastanza tranquillo – commenta Powell –  ma un po’ di nervosismo si sente. Anche se ho gareggiato a Shanghai, questa la considero la mia vera grande sfida dell’anno. Mi sto avvvicinado ai Mondiali in modo graduale step by step, una gara alla volta”.  “Tranquill! – scherza il giovane francese tricampione europeo – quest’anno le scarpe non me lo sono dimenticate a casa! Penso di avere un’ottima preparazione. Bolt al momento è senza dubbio un atleta di un altro livello. In questa stagione correrò più 100 che 200 metri anche se ai Mondiali spero di potermi cimentare in entrambe le specialità. L’importante è riuscire a concentrami al massimo per crescere nell’elite dello sprint mondiale”.


Il gigante del lancio del peso statunitense Christian Cantwell, campione del mondo a Berlino e la primatista mondiale e campionessa olimpica del lancio del giavellotto Barbora Spotakova cercheranno di ripetere il successo conquistato al Golden Gala del 2010 quando si imposero rispettivamente con 21.67 m e 68.66 m.  Entrambi i campioni hanno un bel ricordo del meeting capitolino. Per la lanciatrice della Repubblica Ceca si tratta del debutto stagionale dopo che un’infortunio al gomito condizionò l’ultima parte della stagione 2010. ‘L’infortunio è ora defnitivamente guarito e sto bene. Voglio ripetere il successo dell’anno scorso quando con 68.66 riuscì a stabilire il mio record stagionale. Mi sono preparata bene per due mesi in Sudafrica con il mio nuovo allenatore Jan Zelezny. Quest’anno voglio evitare infortuni nella seconda parte della stagione anche perché i mondiali saranno a fine Agosto e voglio arrivare in forma.’ Christian Cantwell vinse all’Olimpico con 21.67 eguagliando il record del Golden Gala. ‘Ho grandi ricordi del Golden Gala. Mi sento nuovamente in forma dopo l’operazione subita in Febbraio. Il mio obiettivo è ripetere il titolo mondiale a Berlino. Daegu sarà un’importante tappa di avvicinamento in vista del 2012.’ Renaud Lavillenie, campione europeo indoor e outdoor, cercherà di riscattare la sconfitta subita nella prima tappa della Diamond League a Doha. ‘Ero stanco dopo mesi di dura preparazione ma ora mi sento bene. Voglio fare punti per la Diamond Race. Le sconfitte fanno parte dello sport. Non sono preoccupato perché la sconfitta fa parte della mia preparazione.’ 

Andrew Howe non perde la sua battuta pronta, ma appare molto concentrato sui 200 metri che lo attendono domani sera al Compeed Golden Gala. L’ultima volta che li aveva corsi era stato il 9 settembre del 2010 a Milano. Quella sera alla Notturna era stato il più veloce di tutti con un sorprendente 20.30, a soli due centesimi dal primato personale, 20.28, con cui nel 2004 si era laureato campione del mondo junior. “Quella di domani sera – esordisce l’azzurro dell’Aeronautica – sarà la mia prima gara di velocità al Golden Gala. Finora in questa manifestazione ho solo saltato, stavolta mi vedrete sui 200 metri. Considerato che è la mia prima uscita, dopo il primato personale (45.70) sui 400 di Pavia, può capitare di tutto. Certo che correre i 200 a Roma, in uno Stadio come l’Olimpico e in un meeting importante come il Golden Gala, sarà una bella emozione. Mi sono sempre divertito qui e spero di fare altrettanto domani sera. A livello emotivo in questo momento mi do 9, tra il 7,5 e l’8, invece dal punto di vista fisico. Del resto, la stagione è lunga e il massimo della forma conto di raggiungerlo per i Mondiali di agosto. Punto sul lungo per Daegu e farò il mio esordio tra due settimane in Coppa Italia a Firenze. Spero che la velocità su cui mi sono concentrato in questa prima parte di stagione possa diventare un’arma in più anche per saltare lontano. Se penso che in un 2010 condizionato dal recupero dall’intervento al tendine, sono riuscito a fare 8,16, quest’anno con una preparazione regolare chissà dove potrò arrivare? Sono tornato ad allenarmi a Rieti e intanto sto lavorando anche con il gruppo della 4×100 azzurra, ma ancora devo mettere a punto i cambi. Bolt? E’ un personaggio importantissimo per l’atletica e uno come lui serve alla popolarità globale del nostro sport”. Domani alle 20:30 sui blocchi di partenza del mezzo giro di pista lo attende lo statunitense Shwan Crawford, il campione olimpico dei 200 ad Atene 2004, dove stabilì anche il personal best di 19.79.     


Nel triplo, esordio stagionale all’aperto per il recordman italiano Fabrizio Donato (Fiamme Gialle), vicecampione europeo indoor, insieme al carabiniere Fabrizio Schembri, mentre sui 400 metri gareggerà Marco Vistalli (Fiamme Oro). Al femminile, due azzurre nel giro di pista: la primatista nazionale Libania Grenot (Fiamme Gialle) e Marta Milani (Esercito). Nei concorsi saranno, quindi, impegnate le lanciatrici Zahra Bani (giavellotto) e Laura Bordignon (disco), entrambe delle Fiamme Azzurre. Forfait, invece, nell’asta per Giuseppe Gibilisco, tenuto ai box da un problema fisico. Senza dimenticare i velocisti delle due staffette 4×100, una assoluta e una under 23, che animeranno l’atto finale della trentunesima edizione del meeting della Capitale contro i quartetti di Francia, Canada, Germania, Olanda, Spagna, Polonia, Portogallo e Spagna.


“Siamo al secondo anno – le parole del Meeting Director del Compeed Golden Gala, Anna Riccardi – di una nuova partenza per il Golden Gala frutto di una joint venture tra FIDAL e CONI, in cui entrambe le parti hanno da subito fortemente creduto. Il meeting, come avvenuto nel 2010, sarà il clou della Settimana dell’Atletica al Parco de Foro Italico con le Finali dei Giochi Sportivi Studenteschi e un ricco programma di iniziative dedicate. Il grande investimento fatto su Bolt si è tradotto in un enorme volano promozionale per la manifestazione che ne ha avuto un effetto trainante. A stamattina erano oltre 11.000 i biglietti venduti, ma aspettiamo ancora tantissimi giovani e tante famiglie da tutta Italia che siamo certi non vorranno perdersi questa magica serata di atletica allo Stadio Olimpico. Basti pensare che a livello di numeri, e parlando di sole medaglie d’oro, saranno presenti a Roma 14 campioni olimpici di Pechino 2008, 19 iridati di Berlino 2009 e 10 campioni europei di Barcellona 2010″.


BIGLIETTI, OPERATIVA ANCHE LA BIGLIETTERIA DI CURVA SUD
A partire da lunedì 23 maggio e fino al giorno dell’evento, oltre alle modalità di acquisto tramite la concessionaria TicketOne (descritte di seguito), sarà operativa anche la biglietteria della Curva Sud con i seguenti orari:

– da lunedì 23 a mercoledì 25 maggio, ore 14.00 – 20.00
– giovedì 26 maggio, ore 10.00 – 21.00 (ed oltre)

Quattro le categorie di prezzo. Si va dai 5 Euro per Curve e Distinti (con eccezione dei Distinti Arrivi), fino ai 30 Euro della Tribuna Monte Mario lato arrivi. I biglietti possono essere acquistati sul sito internet di TicketOne, la ticket company del Compeed Golden Gala, all’indirizzo http://www.ticketone.it/, e nei punti vendita autorizzati.


FACEBOOK E MERCHANDISING – E’ possibile acquistare on line i prodotti del merchandise ufficiale del Compeed Golden Gala. Si può scegliere tra cappellini, T-shirt con i simboli e le icone del meeting e tanto altro ancora. Clicca QUI per visitare l’E-shop con tutti gli articoli firmati Compeed Golden Gala.  In migliaia, intanto, si sono già iscritti alla pagina Facebook [www.facebook.com/goldengala] del meeting dove, insieme al sito web ufficiale dell’evento, è possibile ricevere le ultime notizie, vedere le immagini delle passate edizioni, fare commenti e condividere contenuti.  


FOTO/Photos


Entry List

Autore: cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>