Atletica News — 04 maggio 2011

Lo scintillio di tante medaglie olimpiche, mondiali ed europee illuminerà la grande notte del Compeed Golden Gala. Il meeting della Capitale, terza tappa della Samsung Diamond League, si prepara a celebrare, il prossimo 26 maggio, la trentunesima edizione con un cast stellare. Questa mattina, nella splendida cornice della Sala della Protomoteca, in Campidoglio, alla presenza del Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, del Presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera, Franco Arese, del Segretario Generale del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Raffaele Pagnozzi, del delegato allo sport del Comune di Roma, Alessandro Cochi e degli atleti Antonietta Di Martino (campionessa europea indoor di salto in alto) e Fabrizio Donato (vice campione europeo indoor di salto triplo), è stato presentato il primo blocco di atleti che saranno in gara allo Stadio Olimpico nella serata del 26 maggio.

“Il Golden Gala – ha esordito il presidente FIDAL, Franco Arese – sarà agli occhi della gente e, soprattutto, dei giovani, un’ottima occasione di promozione per il nostro sport. Siamo felici di poter accogliere nuovamente a Roma le Finali dei Giochi Sportivi Studenteschi che si disputeranno nella stessa settimana allo stadio della Farnesina. Il 26 maggio, oltre ai 100 metri con Bolt, Powell e Lemaître, abbiamo preparato anche una grande gara per il primatista del mondo degli 800, David Rudisha che affronterà tre big come Mulaudzi, Kaki e Yego. Insomma, l’anteprima di una finale mondiale. Non mancheranno nemmeno alcuni dei nostri atleti più rappresentativi come i due medagliati degli Euroindoor di Parigi, Antonietta Di Martino e Fabrizio Donato. Per l’atletica italiana il Golden Gala è anche il momento di apertura di una stagione internazionale che punta sui Mondiali di Daegu”.

“Il Golden Gala – ha dichiarato il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno – è una tappa importante nel percorso della candidatura di Roma all’Olimpiade del 2020, ormai in via di ufficializzazione. Intanto, siamo a fianco del Golden Gala per far crescere il rapporto tra la città e l’atletica e fare in modo che sempre più giovani vi si avvicinino. Lo sport, al di là dei campioni, è soprattutto un grande fatto popolare. Una città che vive profondamente lo sport, è anche in grado di trasmettere questo affetto e questo senso di partecipazione. Ed è quello che meritano di sentire gli atleti che, il 26 maggio, saranno in pista all’Olimpico. Siamo sicuri che anche stavolta Roma darà una grandissima prova di tutto questo”.
   
“Il 2011 – ha aggiunto il segretario generale del CONI, Raffaele Pagnozzi – è una stagione importantissima in vista dei Mondiali e della preparazione olimpica per i Giochi di Londra 2012. Il meeting si presenta con una nuova configurazione dello Stadio Olimpico, con investimenti crescenti sugli atleti e una serie di iniziative promozionali che abbiamo creato intorno all’evento. Allo Stadio dei Marmi, nella settimana del Golden Gala, nascerà un vero e proprio villaggio dell’atletica. Qui sarà possibile seguire gli allenamenti dei protagonisti del meeting e prendere parte a seminari di carattere tecnico. Il 24 maggio, al sorgere del sole, prenderà invece il via l’Alba Race, una corsa podistica che attraverserà il Parco del Foro Italico. Qui in quei giorni, in collaborazione con “Explora – Il museo dei bambini di Roma”, le scuole e i bambini con le loro famiglie potranno usufruire dello speciale progetto formativo “A lezione di atletica”. L’edizione 2011 del meeting è, inoltre, caratterizzata dalla presenta di una “Charity Partner” la Susan G. Komen Italia che da anni promuove la manifestazione podistica di solidarietà “Race for the cure – di corsa contro i tumori al seno”. Per dare un segno tangibile di questo impegno, la sera del Golden Gala il pubblico della Curva Sud si colorerà di rosa”.

“Ci aspettiamo – le parole del delegato allo Sport del Comune di Roma, Alessandro Cochi – uno Stadio Olimpico pieno di gente ed di entusiasmo trainato dall’arrivo di Bolt. Il calendario di Roma a maggio sarà ricco di appuntamenti. Il Goldena Gala non sarà solo una serata, ma una serie di eventi che danno il segno concreto della proposta sportiva che la città di roma è in grado di offrire a tutti i livelli”.

Antonietta Di Martino ricorda la prima vittoria di Sara Simeoni al Golden Gala: “Era il 1980 ed io avevo appena due anni. Per me oggi è un’enorme emozione sentire il mio nome vicino a quello di colei che da sempre reputo la regina dell’alto. Erano altri tempi e quel 2,01 era davvero una misura incredibile. Personalmente credo che il 2,09 del record mondiale della Kostadinova, stabilito ai Mondiali di Roma 1987, durerà ancora per poco. La croata Vlasic ha già saltato 2,08 e secondo me è la principale candidata a batterlo”.

Fabrizio Donato racconta l’emozione dell’argento europeo di Parigi, impreziosito dal record italiano indoor migliorato a 17,73: “La stagione al coperto mi ha portato sempre fortuna. Poi nell’avvicinarmi alle gare all’aperto ho avuto sempre qualche intoppo. Facendo i dovuti scongiuri, per ora fila tutto liscio. Speriamo bene. A Parigi vedevo i 18 metri così vicini. E’ stata una bella sensazione. Ora spero di poterla rivivere anche all’aperto”.


Soddisfazione anche nelle parole di Marco Giannetti, Direttore Marketing Johnson & Johnson SpA, title sponsor del meeting con il marchio Compeed: ‘Compeed® è un prodotto ben conosciuto e apprezzato da chiunque pratichi sport, dall’atleta professionista al semplice amatore. Da anni siamo al fianco degli sportivi ed è un percorso naturale legare il nostro brand alla tappa romana della prestigiosa  Diamond League. Inoltre avere presso l’Olimpico atleti come Usain Bolt, Asafa Powell e Christophe Lemaître è uno spettacolo, per tutti gli appassionati di grande sport, da non perdere’ .

I PROTAGONISTI, UFFICIALIZZATI 60 NOMI – A livello di numeri, e parlando di sole medaglie d’oro, saranno presenti a Roma 15 atleti vincitori di medaglie d’oro ai Giochi Olimpici di Pechino 2008, 19 vincitori di medaglie d’oro dei Campionati del Mondo di Berlino 2009, e 10 campioni europei di Barcellona 2010. L’uomo copertina è senz’altro Usain Bolt. Il giamaicano, pluricampione e recordman mondiale della velocità, gareggerà per la prima volta in Italia sfidato dal connazionale, ed ex primatista iridato Asafa Powell, già protagonista di 7 edizioni del meeting romano. Con loro sui blocchi di partenza sarà schierato il giovane francese Christophe Lemaître, tricampione europeo (100-200-4×100) e primo sprinter bianco sotto il muro dei 10 secondi nella gara regina dei 100 metri. Ma l’anello rosso dell’Olimpico attende anche David Rudisha, il keniano che, nel 2010 a Rieti, ha riscritto, per la seconda volta nel giro di una settimana, lo storico primato mondiale degli 800 metri da lui portato a 1:41.01. A Roma si troverà di fronte un concorrenza da finale mondiale composta dagli iridati in carica della specialità, il sudafricano Mulaudzi (outdoor) e il sudanese Kaki (indoor), affiancati dal keniano Yego, bronzo olimpico a Pechino e argento a Berlino. L’uomo da battere dei 5000, già vinti nella passata edizione del Golden Gala, sarà, invece, l’etiope Imane Merga, reduce del titolo mondiale di cross 2011.Duello al vertice anche nei 400hs che vedranno opposti due big USA come il doppio oro a cinque cerchi Angelo Taylor e il bicampione del mondo Kerron Clement. Non da meno le protagoniste femminili con le due iridate statunitensi Sanya Richards (400) ed Allyson Felix (200) che a Roma, nel giro di un’ora, si affronteranno in un inedito doppio match a base di 200 e 400. A sfidarle nei 200 arriveranno la giamaicana Kerron Stewart, bronzo olimpico della specialità e argento mondiale dei 100, e la bahamense Debbie Ferguson-McKenzie, ex iridata e terza a Berlino 2009. Sul giro di pista di cui è vicecampionessa olimpica e mondiale si presenterà, quindi, la giamaicana Shericka Williams. Protagoniste importanti anche nelle gare di mezzofondo con il duello nei 1500 tra la l’iridata Maryam Jamal e l’olimpionica Nancy Langat, mentre i 3000 siepi vedranno in azione la keniana Cheiywa, bronzo mondiale e leader assoluta della Diamond League 2010. In pedana nel lungo la campionessa del mondo indoor e outdoor Brittney Reese (USA). Grandi nomi anche nei lanci. A Roma sarà presente tutto il podio olimpico del giavellotto femminile con la ceca, primatista mondiale, Å potáková (oro), la russa Abakumova (argento) e la tedesca Obergföll (bronzo). Al completo anche i primi tre uomini del peso dei Mondiali 2009, nell’ordine: l’iridato statunitense Cantwell (affiancato dal connazionale Hoffa), l’olimpionico polacco Majewski e il tedesco Bartels, campione europeo indoor a Parigi 2011. Nel disco delle donne, infine, la cubana, argento olimpico e mondiale, Barrios dovrà misurarsi con l’oro europeo Perkovic e la veterana della specialità, bronzo iridato a Berlino, Grasu.     

GLI AZZURRI – La primatista nazionale dell’alto Antonietta Di Martino torna in pedana allo Stadio Olimpico con al collo l’oro dei Campionati Europei Indoor di Parigi, conquistato al termine di un inverno che in sala l’ha vista volare a quota 2,04. Tra le rivali annunciate della campana, già vincitrice del meeting nel 2009 contro l’iridata Vlasic, figurano al momento la svedese, argento continentale a Barcellona, Emma Green e la spagnola, vicecampionessa mondiale ed europea indoor, Ruth Beitia. Sulla pedana del triplo sarà, quindi, la volta di Fabrizio Donato, argento agli Euroindoor 2011 con il nuovo record italiano al coperto, 17,73. Il finanziere dovrà fare i conti con l’iridato britannico Idowu, il cubano, bronzo mondiale, Copello, lo svedese Olsson, oro olimpico ad Atene 2004 davanti al rumeno Oprea, altro protagonista della sfida del prossimo 26 maggio. Nell’asta Giuseppe Gibilisco incontrerà l’asso francese Renaud Lavillenie, campione europeo in carica (sia al coperto che all’aperto) e bronzo mondiale. Sarà stavolta alle prese con i 200 metri Libania Grenot, la primatista nazionale del giro di pista, prova su cui si cimenterà Marta Milani. 400 metri anche per il campione italiano assoluto Marco Vistalli che proverà a dire la sua in una gara dove gli uomini da inseguire saranno l’iridato indoor Brown, il bronzo olimpico Neville e quello mondiale Quow. In programma anche la 4×100 con la prima sfida, dopo gli Europei di Barcellona, tra i quartetti di Italia e Francia.

LA SETTIMANA DELL’ATLETICA – Come già sperimentato con grande successo nel 2010, il Compeed Golden Gala non sarà evento isolato, ma perno di una vera e propria ‘Settimana dell’atletica’ al Parco del Foro Italico di Roma. In abbinamento al meeting, infatti, con la decisiva partecipazione organizzativa del Ministero per l’Istruzione, del CONI, e con il supporto di un partner di ineguagliabile valore come Kinder+Sport (il progetto sviluppato da Ferrero nato per diffondere e promuovere la pratica sportiva come sana abitudine quotidiana), la FIDAL allestirà le finali dei Giochi Sportivi Studenteschi. Con una novità rispetto allo scorso anno: oltre alle finali per gli Istituti di Primo Grado, quest’anno lo stadio romano della Farnesina ospiterà anche le finali degli istituti di Secondo Grado. Si rinnova, quindi, anche per il 2011 l’appuntamento con il Palio dei Comuni. Si tratta di una gara a staffetta a squadre riservata ai giovani di tutti i Comuni d’Italia. Allo Stadio Olimpico di Roma, il giorno del Compeed Golden Gala si svolgeranno gare di qualificazione, nel pomeriggio, e la finale in serata prima dell’inizio del meeting. Ampie delegazioni di tutti i Comuni partecipanti verranno invitate ad assistere al Compeed Golden Gala. Ancora una volta il Palio dei Comuni è stato ideato e promosso di concerto con la Regione Lazio. Insomma, una bella occasione per vivere in prima persona l’emozione dell’atletica, sulla stessa pista su cui poi sfrecceranno i big dell’atletica internazionale. Campioni che, a partire dal 23 maggio, si alleneranno allo Stadio dei Marmi e presso il centro sportivo delle Fiamme Gialle di Castelporziano. In programma anche un gara podistica, l’Alba Race che, il 24 maggio, prenderà il via al sorgere del sole nel cuore del Parco del Foro Italico. Previsti anche due momenti di approfondimento con un seminario tecnico “La preparazione per le staffette” (Villaggio Marmi, 25 maggio ore 18) e un convegno medico curato da Compeed (Stadio Olimpico – Sala Champions, 26 maggio ore 18:30).   

I BIGLIETTI PER LE SOCIETA’ La FIDAL in collaborazione con Coni Servizi (co-organizzatore del meeting) ha studiato un’importante iniziativa per la promozione del movimento di base dell’atletica diretta soprattutto alle Società Sportive affiliate alla Federazione. I club avranno, infatti, la possibilità di promuovere la vendita presso i loro tesserati – a condizioni agevolate – dei biglietti del meeting per i settori Monte Mario Partenze (

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>