Cronaca — 21 settembre 2008

… “Amo l’ atletica, perchè… è poesia…”… Era la scritta effigiata dietro la maglietta che un’ esponente dell’ organizzazione portava con orgoglio indosso… …Perchè vivere con passione, condividendo valori autentici con i propri simili.. è poesia… L’ immagine del Presidente della RuNaples con accanto Mario, ipovedente, che esprimeva con tenerezza come lo sport aiuti lui e gli altri suoi amici ipovedenti e non vedenti a vivere sorridendo ai raggi del sole, al mattino, malgrado tutto… I tanti bimbi che nella mattinata avevano corso tutti insieme nel parco Virgiliano… tutti, adesso, ai bordi del palco delle premiazioni, pronti ad issarci più in alto di quelle coppe destinate ai vincitori della manifestazione… ancora più su… in un cielo azzurro, la notte incontaminato di stelle… … … Si… C’ è ancora speranza… in un mondo affascinato da veline e tempestato da crack finanziari, dove viene monetizzata la cultura del nulla… C’ è ancora speranza.. Fin quando ci sarà Mario che stringe le sue mani, mostrando a tutti la sua condizione e la sua gioia di vivere.. Fin quando ci sarà Lina, premiata tra le MF45, che a stento trattiene l’ emozione sul palco… cui farà seguito dopo poco il marito, Ciro… C’ è ancora speranza.. se un volto di bimba si commuove a tutto questo… C’ è ancora vita !!! E lo sport, quello più vero, quello che non promette nulla ma che ti chiede finanche l’ anima, proprio questo dolce a faticoso “stil nuovo” sà dare un nuovo spessore alla tua vita, indipendentemente da quanto la natura sia stata generosa o meno con te… Tutti uguali, sempre e comunque…uniti in un solo respiro… PERCHE’ UNITI E PIU’ IN UN’ UNICO DESTINO… … Questa, solo questa è la “verità” del nostro vivere su questa terra… Uguali, perchè uniti in un medesimo unico “passaggio”… Ad una dimensione certo più pura, fatta d’ aria fresca, un pò come una corsa all’ aria aperta, la domenica mattina, circondato da amici, che come tanti bimbi spensierati vivono il loro presente, donando a questo loro fragile essere “l’ eternità“… … Questa la dimensione e le riflessioni suscitate, in ultimo, da quello che si è ancora una volta rivelato come un’ immenso inno alla vita.. LE COLLINE DI NAPOLI.. . Si, devo confessarlo.. Oggi, mi sono profondamente commosso.. e non è stata colpa di nessun malcapitato moscerino o di qualsivoglia altra causa.. E’ che ci sono giornate nella vita in cui ti rendi conto che malgrado “uniti nello stesso destino” ci vuole così poco ad essere felici tutti insieme.. PER L’ ETERNITA’… Ringraziando chi ci vede dall’ alto per l’ opportunità che ci dà ogni giorno di metterci alla prova, nello sport, e di condividere questa nostra spensieratezza con i nostri simili. … In un sorriso… E’ TUTTO.

Autore: Mario Filippo della Paolera

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>