Cronaca slide — 15 dicembre 2013

IsmailLa Coast to Coast (Sorrento/Amalfi) dal punto di vista organizzativo supera ogni più rosea attesa e ottiene unanimi consensi: è stata una grandissima gara. Organizzazione che non ha lasciato nulla all’improvvisazione, che ha fatto tesoro di qualche defaillance della precedente edizione, riuscendo così a ottimizzare ogni aspetto, ogni momento dell’evento. L’Asd Maratona Coast to Coast e la Napoli Nord Marathon hanno regalato ai tanti appassionati in gara, ai tanti atleti provenienti da tutta Italia (e oltre), un evento che ha fatto la differenza, una gara che non è stata solo tale. Conosco alla perfezione la statale Sorrentina e quella Amalfitana, da queste parti mi godo la loro bellezza (un po’ meno il traffico) quando scorazzo in estate con il mio scooter. Le conosco queste statali, e so quanto sanno essere difficili dal punto di vista della viabilità. Ecco perché, ancor prima di tutto il resto (comunque senza dubbio all’altezza) il meglio lo si è avuto proprio dalla capacità di sigillare i 31,3 km del percorso, facendo degli atleti gli unici “proprietari” per quasi 4 ore di una delle strade più difficili e trafficate in Italia.

Gara

Non ce n’è stato per nessuno: Ismail Adim, subito dopo il via, ha lasciato tutti, ha preso il largo, ha fatto passerella (sul piede dei 3’17” a km) fino ad Amalfi. Da Sorrento, comune dopo comune, una cavalcata solitaria per il portacolori (manco a dirlo) della Napoli Nord Marathon. Bravo Adim, capace di fare tutto da solo, di passare ai 10 km sul piede dei 3’36” a km (gran parte dei primi 10.000 mt erano in salita) per poi piazzare parziali anche sotto i 3’00” a km in discesa. Arrivo solitario nel Cuore di Amalfi, sotto lo sguardo attento di due grandi dell’atletica Italiana: Giacomo Leone e Gianni Poli.  Alle spalle di Adim, la vera gara per le piazze importanti. Alla fine l’ha spuntata El Mourid Morad (Pod. Cava Picentini/Costa d’Amalfi) a oltre 3’ dal vincitore, con l’altro Marocchino (Rachhi) a solo 5” dall’argento. Ottima gara per Giuseppe Soprano (Movimento Sportivo Bartolo Longo): terzo. Una tiratina d’orecchi però a Peppe va fatta, vista la freschezza con la quale è arrivato al traguardo: poteva crederci di più e, magari, salire su qualche gradino del podio, al lato di Adim. Altro atleta del Movimento Sportivo Bartolo Longo (società che poi ha vinto la classifica a squadre) il quinto all’arrivo: Gianluca Piermatteo. Bravo sesto Pasquale Scala, alla sua prima volta su distanze così corpose.

Se nella gara maschile siamo rimasti lontani dal record della scorsa edizione (resta ad Ezekiel Meli, 1h39’) ecco che quella femminile riscatta il valore crono della Coast to Coast. Anche in questo caso è ad un’atleta della società organizzatrice che va la vittoria finale, con una Siham Laaraichi in splendida forma: grazie a lei, il nuovo record da battere è 2h00’56” (3’52” a km). Ad Alessandra Scaccia la bella seconda posizione: per l’atleta della Colleferrro Atletica 2h13’44”, con Tina Franzese che torna ad andare forte sulle distanze, con un probante 4’22” di media finale (niente male, vista la non facilità del percorso Coast). Caparbia come e più di sempre, ed ecco l’arrivo di Mena Febbraio in quarta posizione. Alle spalle dell’atleta delle Stufe di Nerone, rispettivamente Emma Delfine (vincente nel 2012) e Fabiola Desiderio (Atl. Monticellana).

Tra i tanti al traguardo, la tanta passione ed emozione giunta in piazza ad Amalfi, anche il campione Olimpico di Maratona Gelindo Bordin.

Coast to Coast: quasi 900 atleti al traguardo. 900 atleti che sono stati tutti resi protagonisti, prima-durante e dopo gara, da uno staff puntuale, professionale e sempre pronto a rispondere alle esigenze di tutti. Uno staff coordinato con maestria. Bravi tutti e…bravi Antonio Esposito, Andrea Fontanella e Maurizio Marino per averci saputo credere e aver fatto le giuste scelte: scelte vincenti!

Marco Cascone.

.

Per Podistidoc: Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

  • Che dire se non un “grazie di cuore” ad Antonio Esposito ed al suo team della Napoli Nord Marathon capaci di mettere in piedi un evento bellissimo. L’unione fa la forza e questa squadra lo dimostra ogni domenica. Complimenti anche ai miei atleti che per la prima volta l’hanno corsa con grande umiltà ed entusiasmo. Pasquale Della Torca – presidente Amatori Podismo Benevento

  • salvatore albrizio atletica isaura

    bravissimi ismail e siham,per il successo.un plauso ad andrea maresca e salvatore petrazzuolo.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>