Cronaca slide — 22 dicembre 2015

alberigo coast to coast 2015Domenica 20 dicembre, Fortuna ( meglio conosciuta come Dea Bendata ), dea del caso e della felicità, ha sbirciato sotto la benda posando il suo sguardo sulla

 “ collega” Coast To Coast,  gara che oramai fa parte del calendario dei podisti a prescindere.

Nessun intoppo dell’ultimo minuto, un sole splendido ed una marea di atleti pronti ad affrontare quello che non si immaginano, insomma tutto va per il meglio.

Quest’anno si cambia, partenza ed arrivo a Sorrento sotto lo sguardo attento di quell’imponente alberone di Natale che sembra dire “ andate e divertitevi , vi attendo qui. ”.

Puntuali,  le note de “ La Moldava “ , intensa melodia di Bedrich Smetana danno il via a questa avventura …. che emozionante fiume di persone.

Un percorso che conosco benissimo, fatto in molte gare in bici, tosto, tostissimo;

molti partecipanti non si erano resi conto della durezza del percorso e quando si sono trovati a scalare i tornanti  di Picco S. Angelo, dio solo sa cosa hanno pensato, ma quel paesaggio stupendo, di una bellezza che resta negli occhi, vedere il golfo di Napoli e quello di Salerno dallo stesso punto,  annulla un po’ la fatica … forse il peggio è passato si scende …. Il personale ? qui di certo non può essere fatto, lasciamolo a qualche altra manifestazione.

Per i molti non conta il tempo impiegato, secondo me, la fatica provata non può essere quantificata in secondi ma è dimostrazione di un intenso impegno mentale.

Noi che viviamo da queste parti, forse, non apprezziamo in pieno la bellezza particolare della costa, ma gli extra regionali, in particolare chi veniva dal Nord dove le montagne sono diverse dalle nostre, non hanno risparmiato aggettivi, epiteti o vari termini di paragone senza, però, riuscire a trovarne uno che ne esprimesse appieno la bellezza.

Ho assistito  all’arrivo di tutti i partecipanti,  stremati quelli della 21 km , distrutti quelli della 42 km, molti, all’arrivo,  sono scoppiati in lacrime, pensando di non farcela, hanno provato mera felicità per aver portato a termine, quella che qualcuno ha definito “ un’impresa epica ”.

Abbiamo vissuto un susseguirsi di emozioni, una bellissima Sorrento che ci ha accolti tutta illuminata, lo scalpitio frenetico della pre-partenza, la lunga attesa dell’arrivo dei primi di entrambe le distanze ed i sorrisi finali … che dire più, quest’anno gli organizzatori non ci hanno fatto mancare niente.

Viviana CelanoViviana Celano

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>