Maratone e altro slide TuttoCampania — 21 dicembre 2015

sorrentoOggi piazza Tasso prende vita invasa dalla simpatica allegria degli oltre 1700 podisti intervenuti da tutt’Italia per prendere parte a quella che si preannuncia essere una delle più belle e suggestive maratone del panorama podistico italiano.

42 km per vivere la magia del Natale nella splendida Penisola Sorrentina a stretto contatto con la natura .

21 km per chi desidera un tracciato meno lungo, ma non per questo meno suggestivo.

Io parteciperò  nella mia Sorrento in compagnia di tutta la troupe di “Runners e non solo” al completo, compreso il mitico Marco Cascone impegnato come speaker della manifestazione.

Fin dal primo pomeriggio di sabato 19, Sorrento brulica  di podisti, ognuno col verde zainetto-pacco gara in spalla, camuffati tra i tanti turisti e affascinati dalle luminarie sorrentine.

Intenti ad ammirare le favolose bellezze di questa stupenda cittadina tanto amata dal Caruso, dimentichi per un attimo del vero motivo che li ha portati in un luogo tanto suggestivo e affascinante.

Fin dalle prime ore del mattino le strade sono stracolme di atleti che, come tante trottole impazzite si affannano in ogni direzione per completare le ultime operazioni propedeutiche al faticoso impegno sportivo che si apprestano ad affrontare.

E tra tanto vociare, risa, saluti e auguri, è un piacere ascoltare tantissimi accenti diversi, che allegramente si confondono con le tradizionali note  natalizie e gli entusiastici commenti degli speaker.

Alle 8,30 in punto tutto è pronto e la macchina organizzatrice sancisce la partenza di quella che si preannuncia una delle più suggestive manifestazioni della regione.

Pochi istanti e un fiume di 1700 atleti si riversa sul corso principale, acclamati dai tanti tifosi e cittadini entusiasti.

Subito dopo il passaggio dell’ultimo atleta salto con Aldo in sella al fidato scooter e, per strade secondarie ci portiamo in testa al gruppo, che seguiamo fino al bivio che porterà gli atleti della 42  a Positano lasciando i colleghi della 21 a vedersela con la ripida salita.

Molto bello assistere ai saluti e gli incoraggiamenti dei gli atleti ai colleghi della lunga distanza, nel momento del distacco.

Decidiamo  a questo punto di procedere verso Positano,  dove ci fermiamo per registrare i passaggi e comunicare in tempo reale l’evoluzione della gara, sia in campo maschile che in campo femminile.

Ma il tempo scorre veloce, non possiamo trattenerci oltre, dobbiamo risalire il fiume di atleti che ci porterà a Sant’Agata sui due Golfi e monitorare nuovamente la testa del gruppo.

 E qui … si ferma il respiro ad ammirare l’abbagliante splendore di quel paesaggio  incastonato tra cielo e mare, roccia, vegetazione che fa da cornice ai tanti eroi che si sono cimentati in questa dura impresa!

Sono nata qui, ci vivo da sempre, ma non riesco a smettere di emozionarmi ogni volta che percorro queste strade. Anche le case, incastonate nella roccia fanno di Positano un piccolo presepe.

Raggiungiamo e superiamo la prima delle donne, la forte Fabiola Desiderio, tallonata a meno di 30” da Kornijenko Alionka. Una battaglia che è iniziata fin dai primi metri e durerà per tutti i 42,195 metri!

Ci involiamo verso l’arrivo dopo aver monitorato le prime posizioni dove l’olimpionico Alberico Di Cecco mantiene saldamente la prima posizione con un grosso vantaggio sui due diretti inseguitori che si contendono il secondo e terzo gradino del podio a meno di 30” di distacco l’uno dall’altro.

Dopo aver raccolto le impressioni live del Di Cecco per Telecapri Soprt, ci portiamo all’arrivo per accogliere degnamente questi eroi che tanto hanno saputo regalarci oggi.

In primis il fortissimo Di Cecco che conquista così Sorrento sotto gli occhi felici e commossi della sua famiglia.

Grandissima è però la mia emozione nell’accogliere l’amica Fabiola Desiderio che con forza, costanza e determinazione ha saputo fare sua, la Regina delle gare! La Maratona!

Raccogliere la sua commozione mi riempie di orgoglio dopo aver visto per gran parte del tracciato alternarsi sul suo volto fatica, sofferenza e poi finalmente lacrime di gioia!

Mitica impresa se si considera che ha sentito il fiato sul collo della diretta avversaria per tutti e 42 km e su un percorso tanto duro e tecnico.

Terza a completare il podio una sempre verde e fortissima Annamaria Caso, a suo agio sulle strade di casa!

Colgo l’occasione per complimentarmi con gli amici della neo nata società podistica “Sorrento Runners”, che hanno scelto, compatti, questa gara disegnata sulle loro strade, per inaugurare il gruppo costituitosi da poche settimane.

Sotto le grida, gli applausi e gli incoraggiamenti di amici e tifosi hanno vittoriosamente varcato il traguardo raggiungendo il grande albero, che il 24 sarà teatro, come da tradizione, del brindisi augurale.

 Complimenti! Complimenti a tutti davvero, atleti, organizzatori , volontari, e alle forze dell’ordine, che sono riusciti a garantire l’ottimo svolgimento della manifestazione in piena sicurezza, nonostante le grosse difficoltà che comporta gestire due eventi di questa portata.

Grazie alla “Napoli Nord Marathon” del Presidente Antonio Esposito e tutti quelli che hanno contribuito a regalarci una splendida mattinata di festa e di sport.

marilisa carrano

Marilisa Carrano

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>