Cronaca — 23 ottobre 2012

Una splendida giornata estiva  con temperature sopra la media del periodo  hanno fatto da cornice al  Circuito Città di Biella che ha trasformato per la 21^volta il “cuore” di Biella in una pista di Atletica Leggera
E’ stata un edizione “RECORD” con 589 atleti in gara provenienti da tutta Italia  (precedente record 575 partecipanti nel 2006 )e da molti paesi africani   che hanno offerto il consueto spettacolo sull’ormai classico anello ricavato attorno alla  splendida Piazza Duomo di Biella,   sede di arrivo e partenza di tutte le competizioni.
Un grande spettacolo con protagonisti atleti di ogni età, studenti, diversamente abili e campioni che hanno regalato ad ogni gara sfide di altissimo livello per una regia curata nei minimi dettagli dallo staff di Biella Sport Promotion che è riuscito ad orchestrare l’intero programma con ritmo, alternando gare a premiazioni , rispettando l’orario gare con una precisione svizzera .
Sono state, come d’abitudine, le staffette scolastiche ad aprire il programma con 487 studenti in rappresentanza di 104 staffette , che  hanno aderito all’ invito dell’organizzazione e dell’Ufficio Sport del Provveditorato presente a collaborare con l’organizzazione con la neo responsabile dell’Ufficio Educazione Fisica proff.sa Chiara Sperotto
Tra le Scuole Medie inferiori  si è confermato “pigliatutto” l’Istituto Comprensivo di Trivero  che ha preceduto l’Istituto Lamarmora e la SM di Lessona.
Da sottolineare il lodevole gesto della Scuola Vincitrice ( si è imposta anche nella speciale classifica riservata agli istituti Numerosi) che devolverà i montepremi vinti all’istituto Novi di Modena colpito dal recente terremoto
Sesto successo consecutivo per il   Liceo Avogadro di Biella tra gli Istituti Superiori, che ha preceduto con un recupero nell’ultima frazione l’I.I.S. R.Vaglio  e  l’ l’I.I.S.E. Bona già sul podio lo scorso anno
Di grande “patos” tutte le prove del miglio , che hanno premiato nelle varie categorie maschili:  il “ceco”Jakub ZEMANIK (J/P/S/TM),  Stefano VELATTA (MM35), Roberto   BELLONE (MM40) Giovanni CREMONTE   (MM45) Claudio OSELLA (M50), Silvano GUIDOLIN (MM55) ,  Silverio COVA CAIAZZO (MM60)   Alfredo ANGELINO CATELLA (MM65)  e Oscar IACOBONI (MM70)
Nelle omologhe prove femminili si sono imposte  laura BOTTINI  (J/P/S/TF), Simonetta TAGLIAVINI  (MF45/50) Annamaria GALBANI (MF55/60)
Combattute anche le serie sprint con i 24 ragazzi diversamente abili dello ,Special Olympics che come succede da anni hanno regalato momenti di grande emozione alla conclusione di una stagione che ha portato a  Biella i Giochi Nazionali
Il gran finale è stato dedicato come sempre  alle due prove  dedicate ai Top Runner,
Al femminile,   è tornata al successo l’Etiopia con la campionessa del mondo junior   Diriba Buze Kejela mentre  la biellese Valeria Roffino conquistava il bronzo alle spalle dell’altra etiope Bertha
Combattutissima  la gara maschile, sicuramente una tra le più emozionanti d delle ultime edizioni con vittoria allo sprint per Juri Floriani (Fiamme Gialle) che conquistava sul traguardo di Biella la 3 vittoria, 10 anni dopo il primo successo datato 2002, lasciandosi alle spalle una coppia keniana
E’ stata  la solita “giornata di Grande sport” per gli sportivi  DOC con in cabina di regia Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion e come “Supporter” Regione Piemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ed una serie di Sponsor locali e tradizionali capitanati da Lauretana e Botalla Formaggi  e Rewoolution e comprendete  Edispe Incip, Tabaccheria Poletti e Rammendatura Ponte Cervo

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>