Cronaca — 03 febbraio 2008

Una straordinaria dimostrazione di forza. In uno scenario, da grande corsa campestre, tra pioggia, curve strette ed un mare di fango. Zersenay Tadese, il campione del mondo di cross e di mezza maratona, è stato il protagonista assoluto della 76esima edizione della Cinque Mulini, la classicissima italiana della campestre andata in scena oggi sui prati di San Vittore Olona, alle porte di Milano. Su un fondo reso insidiosissimo dalla pioggia caduta nei giorni scorsi, l’eritreo ha avuto un solo valido oppositore nel keniano Eliud Kipchoge, specialista dei 5000 metri (già iridato a 19 anni, a Parigi 2003) ma certamente in grado di dire la sua anche sui tracciati erbosi. Film della gara che parte dalla scena conclusiva. All’attacco dell’ultima tornata, a due chilometri dal traguardo, e dopo la progressiva eliminazione di ogni altro contendente, arriva il primo vero attacco di Tadese, che stacca il keniano e dà l’impressione di poter chiudere alla distanza la partita; invece, Kipchoge si rifà sotto, a tal punto da apparire addirittura in grado di ribaltare le sorti del pronostico. Pura illusione, perché Tadese torna ad attaccare e stacca definitivamente Kipchoge, percorrendo in solitaria le ultime centinaia di metri di gara. Dietro i primi due, è ancora Africa, con Kisorio, Longosiwa e il marocchino Chatbi ad occupare tutte le piazze disponibili prima del primo europeo, il siepista austriaco Gunther Weidlinger, sesto. Due posti più in basso, il primo degli italiani, il pugliese Gianmarco Buttazzo (Esercito), finito a due minuti dallo scatenato Tadese. Nei dieci anche Lorenzo Cannata (Aeronautica), bravo ad impegnarsi anche nella volata – purtroppo persa – con l’inglese Skinner.
Tra le donne, vittoria per la keniana Pauline Korikwiang, filata via a metà corsa senza che nessuna delle avversarie più vicine (l’irlandese Britton, le azzurre dell’Esercito Fatna Maraoui e Elena Romagnolo, la britannica Hayley Yelling, finite poi nell’ordine) riuscissero ad avvicinarla. Menzione speciale per la Maraoui, che ha confermato quanto di buono fatto nelle ultime due settimane (prima a Treviso e poi nella corrida di San Geminiano), e per la novità Melissa Peretti (Co-ver sportiva Mapei), struttura agile ed una combattività in corsa che l’ha portata ad avere la meglio delle più accreditate Rungger (Forestale), Dal Ri (Esercito: coraggio da record, avendo corso anche ieri sera ad Ancona), e Michalska (Fiamme Oro). Tra le Junior (impegnate insieme alle senior), secondo posto per la piemontese Valeria Roffino (Team Runner) alle spalle della ceca Martina Baranova. La gara junior maschile ha invece visto il successo del marocchino Bahmad Abdelghani davanti all’italiano Ahmed El Mazoury (Atl. Lecco Colombo); undicesimo il campione europeo dei 1500 metri Mario Scapini (Pro Patria), poco a suo agio su questa distanza – otto chilometri – e su un tracciato così impegnativo. Nel Grand Prix di cross FIDAL, dopo tre prove, classifiche guidate da Gianmarco Buttazzo e Federica Dal Ri (entrambi in maglia Esercito); va però specificato che la classifica finale verrà composta sommando i migliori sei punteggi ottenuti nelle sette prove in programma, consentendo quindi di “scartare” la peggior prestazione.


Classifiche del Grand Prix di cross FIDAL 2008 (prime posizioni, dopo tre prove)


 


Uomini:
1. Gianmarco Buttazzo (Esercito) 24;
2. Stefano Scaini (FF.GG.)punti 20;
3. Gabriele De Nard (FF.GG.) 18;


 


Donne:
1. Federica Dal Ri (Esercito) 22;
2. Renate Rungger (Forestale) 20;
3. Elena Romagnolo (Esercito) punti 19;
Silvia Weissteiner (Forestale) punti 18;
4. Marzena Michalska (FF.OO.) 16;


 


LE TAPPE DEL GRAND PRIX DI CROSS FIDAL 2008


1) 5 gennaio, San Giorgio sul Legnano (Mi): Cross del Campaccio GIA’DISPUTATA
2) 13 gennaio, Villa Lagarina (Tn): Cross Internazionale della Vallagarina GIA’ DISPUTATA
3) 3 febbraio, San Vittore Olona (Mi) Cross dei Cinque Mulini GIA’ DISPUTATA
4) 1 marzo, Lanciano (Ch) Cross del Sud
5) 15 marzo, Carpi (Mo): Campionati Italiani (punteggio doppio)
6) 16 novembre, Volpiano (To): Cross della Volpe
7) 23 novembre, Condino (Tn) Cross della Valle del Chiese

Autore: Marco Sicari – Capo Ufficio Stampa FIDAL

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>