• giovanni valente

    grande migidio. esempio per tutti

  • Andrea Gatti – Club Atletico Centrale

    Io invece non sono così benevolo con Bourifa e npn penso di accostarlo,come ha fatto qualcuno, a Baldini. Non era forse lui qualche anno fa che si è visto sottrarre un titolo italiano (1998) per doping? Non è (forse) questo il motivo per cui la federazione ha pensato di non chiamarlo a Pechino?

  • Roberto Marabini – Atletica Varese Cus dei Laghi

    Il mio giudizio è sicuramente di parte, perché Migidio è un amico da tanti anni. Ma proprio per la sua simpatia, la sua semplcità, la sua generosità, credo abbia già sofferto abbastanza la cultura del sospetto.
    Io credo da sempre che il doping sia fondamentalmente uno strumento in mano ai cosiddetti poteri forti. E l’unica “colpa” di Migidio è quella di non aver mai accettato compromessi con questi poteri: per questo loo ammiro e lo stimo ancora di più!
    E non si preoccupino i cultori del sospetto: dal 98 ad oggi, un atleta che ha sempre denunciato i giochini del potere e non è ancora stato fatto fuori, vuol dire che è più pulito dei puliti!
    Piuttosto, domandiamoci perché a quarant’anni è ancora il migliore degli italiani. Su questo la federazione, ma anche i cultori del doping e dell’antidoping dovrebbero davvero interrogarsi…

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>