slide TuttoCampania — 07 maggio 2016

giuseppe soprano cicciano 2016Cicciano e la sua gara sanno davvero fare la differenza, e quest’ultima edizione della Maratonina ne è stata una conferma. Giuseppe D’Auria (Presidente del team Cicciano Marathon) e Luigi Montanino (coordinatore di tutta la macchina organizzativa) hanno saputo offrire nuovamente un delizioso spettacolo alla città, agli atleti, a chi vuole vivere l’evento gara nel migliore dei modi. E nel migliore dei modi lo abbiamo vissuto, con tanta gente a vivere la gara, e a farla vivere. Sono queste le gare che adoro: vissute nel paese, con tanto pubblico, in mezzo alla gente. Ecco perché le gare del sabato sera hanno un quid in più: c’è la città in piazza, vivace, vera, partecipe.

Gara

Una leggera pioggia ha caratterizzato l’attesa del via, per fare compagnia agli atleti anche durante le prime fasi della gara. Tecnicamente sarebbe stato meglio se la pioggia avesse continuato a fare compagnia agli atleti, e non lasciare spazio al caldo umido che poi invece ha preso il sopravvento. Comunque sia il percorso di Cicciano non è niente male, sia dal punto di vista emozionale (con praticamente 4 passaggi in piazza, due dei quali proprio in zona arrivo) sia dal punto di vista del crono: permette buone prestazioni.

E più che buona è stata la prestazione di Giuseppe Soprano, il vincitore. Giuseppe (Caivano Runners) ha condotto una gara con grande intelligenza, passando sul piede dei 3’11” a metà del tutto, per poi lasciare la compagnia di un insidioso Giorgio Scialabba (atleta Siciliano, del team Alpi Apuane) e involarsi verso il traguardo, grazie ad un parziale di 3’07” a km, con un arrivo vittorioso segnato da un crono di 31’34”. Scialabba, perso il contatto con Soprano, ha poi mollato totalmente nel secondo giro, curando comunque la seconda posizione, arrivata in 32’36”. Ottima gara per Pasquale Iapicco, Isaura. Pasquale ha saputo gestirsi al meglio, chiudendo terzo in 33’25”. Quarta e quinta posizione per Francesco Gioviale (gran prova dell’atleta del team organizzatore) e per Francesco Varriale (New Atl. Afragola).

La gara femminile lasciava poco all’immaginazione, almeno al fine della vittoria. E infatti Kadija Laaroussi ha fatto più che altro passerella, con un 3’48” parziale nella prima parte del percorso, per poi rallentare moltissimo nelal seconda, con media finale 3’55”. Detto della facile vittoria della Marocchina del team Caivano Runners, ecco che invece è stato piacevole, agonisticamente parlando, il confronto finalizzato alla seconda posizione. Al traguardo l’ha spuntata Grazia Razzano (ottima la sua gestione gara), con un crono niente male, sfiorando i 4’00” a km. Brava davvero questa giovanissima, pupilla della Podistica Valle. In difficoltà Martina Amodio (soprattutto nella seconda parte), ma comunque brava a gestirsi per portare al traguardo la terza posizione, poi puntualmente arrivata (in 40’47”). Sempre brava e capace la Master 45 dell’Amatori Vesuvio: Rosaria Marangio. Forse una partenza meno violenta le avrebbe permesso una prestazione anche migliore, ma niente male comunque il suo 41’22” al traguardo (4^ posto). Quinta all’arrivo Iwona Orawin, 41’54” per l’atleta Caivano Runners.

Visti i piazzamenti, e la qualità di tutto il team, nulla di strano che poi la classifica a squadre sia andata al team Caivano Runners.

Bella la gara di Cicciano. Ha la formula magica per confermarsi sempre un successo: si corre di sera, tra la gente, in Piazza, nelle strade che vengono attraversate. Così come dovrebbe sempre essere.

Davvero una bella gara. Davvero una bella festa.

Marco Cascone.Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>