Maratone e altro — 06 maggio 2010

Chris Solinsky, statunitense, è il nuovo personaggio della corsa mondiale. Lui è infatti il primo bianco capace di correre i 10.000 metri in meno di ventisette minuti, col suo 26.59,60 ottenuto il 01 maggio a Palo Alto. Vediamo di saperne qualcosa in più su di lui.
Chris è nato il 5 dicembre 1984, è alto 185x73kg e gareggia per l’Oregon Track Club Elite
Ha esordito in pista il 12 aprile 2002, ad Arcadia, CA, correndo i tremila in 8.17,9 quando non aveva ancora 18 anni.
Inizialmente pensava di avere le migliori possibilità sui 1500/1 Miglio ed in effeti ha ottenuto risultati discreti sul piano internazionale: 3.37,27 e 3.57,80 rispettivamente. Nel 2006-2007 s’impegna seriamente sui 3000/5000, ed arriva ad ottenere 7.36,80/13.12,24 ma fallisce la qualificazione olimpica.
L’anno della sua affermazione internazionale è il 2008, quando si qualifica sui 5000 nei trials americani per i campionati mondiali di Berlino. Qui arriva sesto nella prima batteria in 13.20,64, ma peggiora leggermente in finale, dove arriva dodicesimo in 13.25,87
Dedica il 2009 al progettato passaggio ai 10.000 metri, ripetendo più o meno i suoi personali, fino all’esordio sulla pista della Stanford University dove è stato capace di 26.59,60 il 1 maggio 2010 durante il Jordan Payton Invitational Meeting.
Nella stessa gara si è messo in evidenza un altro giovane americano: Galen Rupp, nato il 8 maggio 1986, che è arrivato quarto in 27.10,74, riuscendo così nel suo intento di battere il record nazionale di Meb Keflezighi, ma non è bastato…
Nella gara di Palo Alto i pacemaker sono stati Kisorio e Ndirangu che hanno consentito un passaggio in 13.34,2 ai 5000, perfetto secondo le indicazioni date da Alberto Salazar, allenatore di Rupp. Su sua indicazione l’andatura è cresciuta leggermente (go! solo un paio di secondi troppo lento…), poi nel finale è venuto fuori Chris che ha coperto l’ultimo giro in 56,1 ed il precedente in 60,1
Sul traguardo, alle spalle di Solinksy, arrivano i keniani Salel (19 anni, 27.07,85 all’esordio) e Chelanga (27.08,39), poi Galen Rupp (27. 10,74) ed il canadese Bairu (27.23,63). Undici uomini hanno chiuso in meno di 28 minuti. In chiave europea, è da notare anche il risultato dell’inglese Chris Thompson, classe 1981, che ha realizzato un buonissimo 27.29,61 che lo proietta fra i favoriti ai prossimi campionati d’Europa.


Questo il risultato di Palo Alto:













































































































































































1


Chris Solinsky


USA


5.12.84


26:59.60


AR – PB


2


Daniel Salel


KEN


11.12.90


27:07.85


PB


3


Samuel Chelanga


KEN


23.2.85


27:08.39


PB


4


Galen Rupp


USA


8.5.86


27:10.74


PB


5


Simon Bairu


CAN


8.8.83


27:23.63


NR – PB


6


Chris Thompson


GBR


17.4.81


27:29.61


PB


7


Tim Nelson


USA


27.2.84


27:31.56


PB


8


Bobby Curtis


USA


28.11.84


27:33.38


PB


9


Kensuke Takezawa


JPN


11.10.86


27:55.02


SB


10


Juan Carlos Romero


MEX


15.12.77


27:57.52


SB


11


Takeshi Makabe


JPN


3.2.82


27:57.53


SB


12


Scotty Bauhs


USA


11.5.86


28:03.99


SB


13


Brent Vaughn


USA


4.9.84


28:05.33


PB


14


Boaz Cheboiywo


KEN


2.8.78


28:06.60


SB


15


Brett Gotcher


USA


1.9.84


28:09.21


PB


16


Chris Barnicle


USA


31.3.87


28:10.59


PB


17


Andy Vernon


GBR


7.1.86


28:11.43


PB


18


Shawn Forrest


AUS


10.7.83


28:12.48


SB


19


Jason Hartmann


USA


21.3.81


28:25.99


SB


20


Patrick Smyth


USA


6.8.86


28:33.14


SB


21


David Jankowski


USA


5.8.86


28:34.27


SB


22


Sean Quigley


USA


8.2.85


28:37.85


SB


23


Brian Medigovich


USA


16.9.87


28:40.54


PB


24


Josh Moen


USA


3.5.82


28:43.27


SB


 

Autore: Franco Anichini

Share

About Author

Peluso

  • Massimo Gionta ASD Atletica Venafro

    Davvero curioso il fatto che i primi 8 hanno fatto il personal best, e poi altri 5 ancora!!!
    Senza contare il fatto che tutti hanno fatto il primato stagionale, vabbè sarà stata la prima gara dell’anno per tutti……ma 14 atleti americani con quei tempi………complimenti!!!!!!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>