Cronaca — 20 maggio 2015

Cercola 2014Calcare le strade di Ponticelli e Cercola, salire fin su San Sebastiano al Vesuvio, rappresenta per me sempre una grande emozione perché corro in casa, visto che da 8 anni lavoro a pochi km dallo stadio comunale di Cercola, dove avviene la partenza.

E’ stata quindi una forte emozione per me, vivere quest’avventura in compagnia della mia numerosissima squadra, gli Amatori Vesuvio, che oggi giocava in casa con oltre 125 iscritti.

Strepitoso ed entusiasmante percorrere queste strade che pullulavano di tifosi ed appassionati che non hanno fatto mancare il loro calore ed incoraggiamento ad ogni singolo atleta in ogni angolo di strada. Metro dopo metro ho potuto riconoscere tra questi, tanti volti amici, colleghi e piccoli alunni.

La Marathon Club Atl. Vesevo ha oggi accolto gli oltre 700 iscritti al “7° Trofeo “ con calore e professionalità.

Graditissima inoltre l’ampia zona parcheggio messa a disposizione dagli organizzatori.

Già alle 7,45 del mattino il centro sportivo “G. Piccolo” prende vita e le prime auto iniziano ad occupare gli spazi liberi. In un brevissimo lasso di tempo sempre più atleti si aggirano tra le auto indaffarati a recuperare il famigerato pettorale per poi indossarlo con divisa e chip.

In un attimo lo scenario si trasforma e la zona antistante la partenza pullula di scalpitanti podisti, ansiosi di iniziare questa nuova straordinaria avventura.

Grossi nomi tra gli iscritti, sia in campo maschile che femminile. Tra questi : Lamachi, Ismail, Signorelli, Piermetteo, Malika, Laroussi, Siham, Febbraio, Consuelo e tanti altri, che fanno intuire quanto questa manifestazione, sempre magistralmente organizzata, sia cresciuta nel corso degli anni, migliorandosi sempre di più.

Alle 9,15 i giochi son fatti e lo start sancisce la partenza della competizione.

Il cielo plumbeo, la temperatura elevata e il percorso altalenante, molto tecnico e impegnativo, rendono duri questi 10 km, costringendo gli atleti  a dare fondo ad una grossa fetta delle proprie energie.

Il suggestivo e spettacolare arrivo sul rosso tartan delle corsie dello stadio, trasforma gli ultimi faticosi metri in una galoppata, che stimola anche i più stanchi ad uno sprint finale appassionante che strappa applausi a scena aperta.

Al termine della manifestazione le  ricche premiazioni concludono una riuscitissima giornata di festa e di vero sport.

Un ringraziamento speciale va ai diversamente abili in carrozzina, che hanno arricchito la manifestazione con la loro presenza.

Un plauso agli organizzatori che ogni anno riescono a regalarci sempre nuove emozioni.

marilisa carrano
Marilisa Carrano

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>