Cronaca — 06 settembre 2009

Sono cominciati con una dozzina di nuovi record nazionali, i campionati italiani di atletica su pista del Centro Sportivo Italiano. L’impianto sportivo ‘Lorenzo Fornaciari’ di Castelnovo ne’ Monti è stato trafitto per l’intera giornata da un gelido vento di libeccio, che ha tagliato l’Appennino Emiliano inesorabilmente. Atleti in difficoltà in numerose gare, con punte di 5 metri al secondo di vento contrario sulla dirittura d’arrivo, tranne la prima pedana di salto in lungo, disposta davanti alle tribune a favore di vento.


Subito la categoria ‘cadetti’ ha scritto le nuove misure sull’albo d’oro del CSI, con i 1000 metri femminili ed i 2000 maschili. Nella gara d’apertura dei 12^ Giochi Nazionali è stata la giovane Giulia Mattioli (Csi Modena) ad abbassare il vecchio 3’19’ di ben 11′ e correndo i due giri e mezzo di pista in 3’08’. Poco dopo Piermarco D’Angelo (Virtus Campobasso) ha ‘limato’ il suo precedente record sui 5 giri di pista ed ha tagliato la linea del traguardo in 6’02’.


Nella prima giornata di gare sono stati assegnati 40 ori, con un programma che è andato avanti fino alle 22 ed in una serata non per niente facile per gli atleti, che si sono sfidati sotto le luce artificiale del campo Coni. Dopo il tramonto il vento non ha lasciato tregua ed era veramente difficile gareggiare in quelle condizioni. Ottimo il lavoro del gruppo dei giudici del comitato di Reggio Emilia e di tutti gli assistenti agli atleti ed alle attrezzature.


Ed è l’Emilia in testa con i titoli, ben 11 vinti con il predominio dell’Atletica di Castelnovo (8) e del Csi Modena (3). Nel computo del medagliere regionale seguono la Lombardia (8), il Veneto (6) ed il Trentino (4); altre vittorie sono andate in Sardegna, Toscana, Molise e Liguria. Tra i giovani atleti in gara ed al seguito della società di Chieti s’è visto a bordo pista Alberico Di Cecco, il maratoneta azzurro al centro delle vicende di doping.


Ma l’attenzione maggiore è andata alla giovanissima e promettente velocista Judy Ekeh Udochi di origini nigeriane ed in attesa della cittadinanza italiana. L’atleta rientra nelle speranze azzurre, tant’è che il massimo rappresentante della Fidal nazionale attende con ansia la concessione dello status italiano per la ‘reggiana’ in forza all’Atletica Reggio Event’s: ‘Ricordo con piacere – dice la ragazzina africana – il regalo ricevuto dal signor Arese, nel giorno del mio compleanno il mese scorso: un’attrezzatura sportiva con la maglietta azzurra.’ E d’altra parte dopo la deludente esperienza mondiale di Berlino il mondo della pista guarda con attenzione a queste giovani promesse in gara qui con il Centro Sportivo Italiano.


La nigeriana ha vinto in scioltezza e solitaria i 100 metri della sua categoria, ma proprio per il forte vento nel pomeriggio è stata penalizzata, rispetto alla prestazione ottenuta in qualificazione (12’7).


Proseguendo nei record della prima giornata, buona prova per gli ‘esordienti’ con il 7′ e 77 di Sofia Rinaldi e con il 7’64 di Riccardo Mornini, entrambi in forza ai locali del Castelnovo. Tra le ‘seniores’ Ilaria Fiorillo (Csi Modena) ha fermato il crono sui 400 metri in 1’00’ e 78. Nuovo primato anche per la giovane trevigiana Chiara Renso (Dueville) nei 3000 metri con 10’21’ e 68. Nelle gare con gli attrezzi le nuove prestazioni nazionali sono state conseguite tra le ‘allieve’ con Silvia Baitella (Oltrefersina) nel peso di 4 kg. con la misura di 10,95 metri e nei ‘veterani’ maschili e femminili con Piergiorgio Curtolo della Pol. San Marco Venezia (12.95 metri col peso di 5 kg.) e Ortensia Michetti della Castilglione (5,33 metri). Tra i ‘ragazzi’ ancora nel peso (2 kg)  Simone Vitali (Lecco) ha lanciato l’attrezzo a 16,10 metri, mentre per l’alto ‘seniores’ femminile Lia Pesavento (Monteclavo) ha valicato l’asticella a 1,58 metri.


Le premiazioni sulla tribunetta d’onore sono state eseguite dalle due graziose rappresentanti dell’amministrazione comunale di Castelnovo, gli assessori Francesca Correggi (Cultura e Giovani) e Mirca Gabrini (Scuola e Servizi sociali), con le hostess dello staff CSI. Oggi seconda giornata di gare, con il vento che sembra aver concesso una tregua.

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>