TuttoCampania — 05 maggio 2012

Non è più tra noi forse perché Qualcuno lo ha voluto altrove, a correre un’altra corsa. Qualcuno ha voluto che ci guardasse dall’alto, che fossero le nuvole a godere del suo sorriso, il vento ad ascoltare la sua voce, le stelle ad ascoltare le sue parole. Sentirsi più soli è anche questo, sapere dell’improvvisa morte di un amico con il quale non sarà più possibile condividere emozioni, gioie fatiche. La passione per la corsa ci ha fatto conoscere, il ricordo ci separa e lo farà per sempre. Niente più scarpette da allacciare, pantaloncini da indossare, cronometri da controllare, salite da temere, discese da guardare, traguardi da desiderare, avversari da superare. Niente più di tutto ciò. Eppure solo qualche sera fa, quando ormai le forze, le sue, lo abbandonavano in maniera sempre più vistosa, i nostri discorsi sulla corsa, su quello che era stato, che forse non sarebbe stato più, gli avevano fatto alleviare il dolore. Le sue parole dopo la fatica iniziale, sembravano uscire con meno sofferenza. E allora parlare della “mezza di Giffoni” o di quella di Agropoli, dal caldo afoso della “Filippide” o della Strasalerno, diventava piacevole, mai parole erano diventate più dolci o piacevoli da ascoltare. Sarebbe stato bello fermare il tempo, almeno per un po’ per discutere ancora. Il suono del campanello di casa interruppe all’improvviso la nostra conversazione, un’ora e più era passata senza che ce ne accorgessimo. Eppure Carmine trovò ancora il tempo per ricordarmi che l’ultima gara a cui aveva partecipato era stata quella di Gregorio, la scorsa estate a Giffoni Sei Casali. Era stato bello provare certe emozioni alla partenza e non solo nel ricordare l’amico che non c’era più. Forse uno scherzo del destino, forse altro, fatto è che entrambi domenica ci guarderanno correre a Scafati dall’alto senza più sudare o soffrire, magari ridendo delle nostre fatiche, della nostra pazzia.
“Un saluto agli amici di Cava”, quasi un sussurro le ultime parole che gli ho sentito dire.

Antonio Vassallo

Share

About Author

Peluso

  • angelo della rocca

    anch’io sono riuscito a sentire la sua flebile voce. Che dire, come Gregorio se ne vanno sempre i migliori, ma sono persone che lasciano un segno indelebile nei nostri ricordi, per quello che hanno saputo seminare.

  • Marco Cascone

    Ti sono vicino Antonio e sono vicino a chi ne piange l’assenza. A chi, come te, gli ha voluto un gran bene. Le tue parole sono sintesi di quanto Carmine amasse correre, amasse vivere. La vita non finisce, la corsa non si ferma. Carmine lo sa, e vive e corre nella luce…

  • SALVATORE ALBRIZIO NAPOLI NORD MARATHON

    le piu’ sentite condoglianze alla famiglia russo.napoli nord marathon.

  • Luca Marrone

    Che bella amicizia ci legava, purtroppo vanno via sempre i migliori…ti porterò sempre nei miei ricordi con il tuo sorriso e la tua gioia di fare.
    Ciao Carmine!

  • Anna Senatore

    più di una volta mi sono recata al forno dove con passione preparava dell’ottimo pane. Tornavo a casa tra profumi deliziosi, la fragranza del pane appena sfornato, la morbida pizza, l’ineguagliabile brioche con nutella, una generosità unica la sua e mi invitava a ritornare ogni qualvolta ci sentivamo. la telefonata di Dario non l’avrei mai voluto ricevere…troppo presto Carmine ci ha lasciato, non potrò mai dimenticare il sorriso, la cortesia, la bontà dell’uomo che correva con “la bandana”

    • Raffaella Russo

      grazie delle belle parole c’era un affetto e una stima reciproca…papà ci ha detto più volte che persone fantastiche siete lei e suo marito…si commosse molto all’sms che mandaste a Natale e lo fece leggere anche a noi!!!!!!!!!grazie……..e quando volete casa nostra è sempre aperta,ci farebbe un immeso piacere.buona serata

  • Marianna Giannattasio

    Carmine mi ha sempre ricordato tanto papà. La dedizione al lavoro, alla famiglia, allo sport. E quell’inesauribile energia che tiravano fuori chissà da dove, che non gli impediva di correre per chilometri dopo essersi svegliati all’alba per andare a lavorare: Carmine al forno, papà in qualche città del nord. Non è un caso che io sua figlia Raffaella siamo diventate tanto amiche. E, come il mio papà, Carmine se n’è andato via troppo presto. Stavolta avremmo preferito rallentassero. Ma, ci scommetto, nemmeno la morte è riuscita a fermarli e adesso, come mi ha detto la moglie di Carmine, stanno correndo insieme.

  • le piu sentite condoglianze alla famiglia russo

  • Giuseppe Vitale – Podistica “Il Laghetto”

    Ciao Carmine non ti ho conosciuto ma leggere le parole d’affetto, di chi ti ha conosciuto, mi fanno avere una descrizione di te. Sei stato, e lo sarai, una persona esemplare. Fai buon viaggio.

  • elio frescani (Isaura Valle dell’Irno)

    Condoglianze alla famiglia. di certo Carmine ci proteggerà dal cielo perchè correrà sempre con noi.

  • Raffaella Russo

    Un grazie particolare dalla famiglia Russo per l’affetto che ci avete dimostrato…è bello vedere e sentire quanta stima e quanto affetto avete per lui…e sono certa che la cosa è reciproca!!!!!1bellissime parole che arrivano dritte al cuore…Grazie perchè così lui non morirà mai!!!!!!!!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>