Cronaca — 01 agosto 2010



Cantalupo nel Sannio ha riproposto la sua gara, il suo Trofeo Sant’Anna, e lo ha fatto ancor meglio dello scorso anno. Il 2009 ha visto venire alla luce la gara, il 2010 ne ha già decretato il successo: qualità e partecipazione non sono mancate. Così come non è mancato il calore del pubblico per ogni singolo partecipante. Pubblico e partecipanti che, insieme, hanno giustamente accolto e coccolato nel migliore dei modi il Testimonial di eccezione dell’evento: Andrea Lalli. Il fortissimo atleta azzurro, reduce dalla finale dei campionati Europei sui 10.000 metri, come sempre si è dimostrato disponibilissimo e partecipe, tanto da fare il tifo per gli atleti nel momento della gara. Una bella atmosfera quella di Cantalupo, con tanta presenza istituzionale, dal Sindaco agli amministratori regionali e Provinciali: Un forte e positivissimo segnale per gli ottimo organizzatori dell’evento.


La gara.


Lo stesso percorso dello scorso anno (1000 metri iniziali e tre giri da 2.750 metri, per un totale di 9.250 metri di un circuito non facile) ma prestazioni decisamente migliori, a cominciare dai vincitori: Gennaro Varrella e Arianna di Pardo (per entrambi gran record del tracciato).


Gennaro Varrella, alla sua prima volta a Cantalupo, ha saputo al meglio interpretare la gara (del resto i suoi 20 anni di attività e la sua intelligenza tattica non potevano non fare la differenza, così come poi è stato). Partenza e gara di controllo per Varrella (International Security Service), che lasciava fare al giovanissimo Giovanni Grano (Libertas Benevento). Prima parte di gara con entrambi in testa, per arrivare allo stesso modo al passaggio quando si era all’ideale suono della campanella dell’ultimo giro. A questo punto l’esperienza di Gennaro ha fatto la differenza, riuscendo a staccare Grano che, a sua volta, ha dovuto subire l’attacco vincente di Mirko D’Andrea (altro giovanissimo di classe, in forza al Running Club Futura). Al traguardo 31’41’ per Gennaro Carrella, con 18′ di anticipo su Mirko D’Andrea e 59′ su Giovanni Grano.


 


La gara donne ha riproposto il duello a tre dello scorso anno e, a fine gara, lo stesso podio dello scorso anno. Arianna di Pardo ha così bissato la vittoria 2009, riuscendo a rintuzzare l’attacco della compagna di squadra, Iolanda Ferritti (Nuova Atletica Isernia). Iolando ha comandato la gara nei primi 2 giri, per poi dover lasciare ad Arianna il compito di apripista della competizione in Rosa. Al traguardo per Arianna quasi 1’30’ meglio dello scorso anno (per lei vittoria in 38’22’), con Iolanda Ferritti a 52′. Così come nella prima edizione del Trofeo Sant’Anna, il terzo gradino del podio è andato ad Anna Bornaschella, del team Atletica Venafro. Buona gara per Anna, con un finale di 42’26’.


 


Ci sono gare estive che lasciano il segno, che riescono a convogliare su di sé l’interesse degli appassionati. La gara organizzata dal team di Cantalupo riesce al meglio in tutto questo, mettendo in campo passione, voglia di ben figurare e sguardo rivolto al futuro. Futuro rappresentato dai giovanissimi che hanno preso parte ad una passaggiata non agonistica, poco prima del via della gara ufficiale. Questo è il modo giusto di fare promozione e far vivere la corsa.


A Cantalupo nel Sannio lo sanno


 


 


 



Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • gennaro varrella

    Spendida gara,immersa nel verde e ben organizzata,pubblico eccezzionale e naturalmente SPEAKER DOC : )))) ciao caro Marco!!!

  • elio frescani

    gennario sei grande! come sempre

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>