Cronaca — 15 ottobre 2007

Il Campionato Italiano Dipendenti Universitari alla sua XIX edizione non ha tradito le attese. Non ha tradito le attese perché l’organizzazione è stata all’altezza, ha offerto il meglio ai 250 atleti circa proveniente da 20 Atenei d’Italia. Per non parlare poi della spettacolarità del campus di Fisciano (Sa) dove il tutto si è svolto nell’assoluta perfezione. La presenza poi, sin dal mattino e per tutta la durata dell’evento, del Magnifico Rettore dell’Ateneo Salernitano (Prof. Raimondo Pasquino) è stata la ciliegina sulla torta di un evento che di sicuro resterà nella memoria di tutti.


Anche il vento, fortissimo fino a poco prima del via, come per incanto è quasi scomparso pochi istanti prima della partenza della prima prova: quella riservata alle donne. Quasi assente anche durante la gara maschile, per poi riapparire forte e insistente quando oramai le gare si sono concluse.


Il valore di Elio Frescani quale organizzatore è stato confermato dai fatti, così come dai fatti è stato poi confermato anche il valore tecnico-agonistico dello stesso. Il titolo Italiano infatti non gli è sfuggito, dopo una gara condotta con grande intelligenza, su un tracciato che prevedeva un primo giro di 4 km. (condotto insieme a 3 avversari) e un circuito finale di 3.200 metri, che poi ha fatto la selezione per la vittoria ed i posti d’onore.


La gara femminile ha visto come protagonista Irene Marzoli, Campionessa assoluta in carica e atleta dell’università di Camerino: bella la sua prova, convincente e deciso il suo avanzare, sin dai primi metri della competizione.


Alla fine posto migliore per la cerimonia protocollare non poteva essere proposto. L’aula Magna dell’Università, accogliente e comoda (oltre che splendida, architettonicamente parlando) ha favorito il piacere del momento finale dell’evento, caratterizzato da una miriade di premiazioni, tutte perfettamente preparate e dalla presenza di tutti gli atleti, capaci di riempire calorosamente la sala.


Vittoria a squadre per il Cral Univ. di Salerno, che ha preceduto il Curc Camerino e il Ladu-Crusm di Milano. L’università di Camerino aveva tra l’altro in gara il suo Magnifico Rettore, Professore Fulvio Esposito. Magnifico rettore non solo in gara, ma capace di vincere il titolo di categoria: uno splendido esempio per i giovani iscritti dell’Ateneo.


Il Cral Universitario di Salerno, con il Presidente Paolo Passaro, ha di che rallegrarsi: la 19a edizione del Campionato Italiano Dipendenti Universitari è stato un successo. Complimenti quindi ad Elio Frescani, ad Adriano Saviello ed ai loro, tanti componenti lo staff dell’organizzazione.


Foto (di Fabiana Cuomo): podio maschile e femminile

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>