Cronaca — 06 gennaio 2009

E’ stata la neve la vera protagonista della 52^ edizione del Campaccio, il tradizionale cross country dell’Epifania. 10 km. di prati innevati ed una nevicata hanno caratterizzato stamani l’annuale rassegna lombarda di San Giorgio su Legnano nel milanese.
Ma non per questo è mancato lo spettacolo, a cominciare dalla vittoria keniana di Eliud Kipchoge, addirittura con una media al di sotto dei 3′ a km. (29’46’) e dell’ennesimo secondo posto dell’ucraino Sergey Lebid (Cover Mapei), ritenuto il superfavorito visto il clima polare ed il terreno di gara. Ma ciò che più va messo in evidenza è il sorprendente quarto posto del finanziere molisano Andrea Lalli, capace di mettere in riga il vincitore della passata edizione, il keniano Edwin Soi,  quinto all’arrivo. Gradino basso del podio invece per il vice campione mondiale di cross, il keniano Leonard Komon.
Dopo una partenza timorosa per la giornata particolarmente fredda, Kipchoge, medaglia d’argento nei 5 mila a Pechino, ha rimontato lo svantaggio accumulato da Lebid e si è aggiudicato la gara in virtù di un convincente sprint finale. Da capolavoro poi la prova di Lalli, apparso in ottima forma.
In campo femminile la supremazia è stata per l’ungherese Aniko Kalovics (Cover Mapei), già seconda lo scorso anno; ma assai bene le azzurre dell’Esercito, Elena Romagnolo e Federica Del Ri, rispettivamente seconda e terza sul podio finale.

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>