Cronaca — 06 gennaio 2011

San Giorgio su Legnano (Milano), 6 gen  Vince l’Africa, ma De Nard e Pertile non sfigurano. Oggi, sui prati di San Giorgio su Legnano (Milano), il 54° Campaccio ha confermato la leadership del Kenya – cinque atleti ai primi cinque posti, con il successo in volata dell’iridato Joseph Ebuya su Leonard Komon – e regalato qualche sprazzo d’azzurro. Migliore degli italiani, Lalli (6.), che ha preceduto il sorprendente ventenne El Mazoury (7.), Meucci (8.) e il bellunese De Nard (9.). Poco più indietro, decimo, il padovano Pertile. ‘E’ dal 2006 che non facevo un cross – ha detto il maratoneta di Assindustria Padova -. Non sono più abituato a certi ritmi, perché ormai corro solo su strada. Sono comunque soddisfatto, domani partirò per un periodo d’allenamento in Kenya’. Gara femminile all’ungherese Kalovics, con la trevigiana Letizia Titon (Assindustria Padova) e la bellunese Ilaria Dal Magro (Dolomiti), rispettivamente seconda e quinta tra le juniores. A livello giovanile, applausi anche per il trevigiano d’origine etiope Mekonen Magoga (Atletica Mogliano), quarto al debutto tra gli juniores, e per il bellunese Emilio Perco (Ana Feltre), quinto tra gli allievi (e 12° complessivamente nella gara riservata agli under 20).


 


Nella foto allegata: Gabriele De Nard (di Giancarlo Colombo/Fidal).

Autore: Fidal Veneto

Share

About Author

Peluso

  • Andrea Accorsi – Atletica Calderara

    Mi piacerebbe capire il motivo che ha spinto l’autore di questo articolo a titolare: Campaccio, De Nard e Pertile dietro il Kenya, quando in realtà dietro al Kenia, e prima di loro, si sono piazzati Andrea Lalli (6°) e Meucci (8°)….!!!!

  • Nicola Celano – Nuova atletica Isernia

    Mi pare che il titolo dell’articolo non renda giustizia ad Andrea Lalli che è stato il primo degli italiani ed appena menzionato nell’articolo.

  • Salvatore Ametrano,reggio Calabria

    il giornalista o presunto giornalista è amico di Bossi,riesce a dividere l’Italia anche nello sport:De Nard è bellunese,Pertile è padovano,quindi italiani,mentre il grande Lalli è molisano doc ,la cui regione non fa parte del territorio italiano….

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>