slide TuttoCampania — 21 febbraio 2016

p1676444308-o762490219-3Dopo il nubifragio dello scorso anno, questa edizione della Currenn Currenn di Caivano (la gara organizzata dal team di Vincenzo Celiento, dall’ Atletica Caivano) ha potuto esprimere, grazie a condizioni atmosferiche più che buone, tutto il suo potenziale, fatto di ottima organizzazione, bella accoglienza, capacità di coordinamento generale. Il tutto per una gara che è stata una gran gara, e non parlo tanto dal punto di vista cronometrico (anche se anche quello non è mancato).

Gara

Segnalo da subito che l’organizzazione aveva previsto i classici 10 km (esattissimi) ma poi un errore di valutazione dell’auto apripista ha portato tutti a percorrere 250 metri in più del previsto, il che però non ha intaccato la velocità del tracciato e neanche l’agonismo.

Tra i maschi, la solita partenza violentissima di Ismail Adim (Caivano Runners), a “distruggere” la gara, ancor prima del passaggio ai 3200 metri. Al passaggio infatti già oltre 100 metri di vantaggio sul compagno di squadra Giuseppe Soprano (e Giuseppe è transitato sui 3’04”/05” a km). Alle spalle dei due colleghi di team, un gruppetto di inseguitori, composto da Antonello Sateriale (Am. Pod. Benevento), Vincenzo Migliaccio (a rappresentare il team organizzatore) Francesco Bassano e Giovanni Salzillo (Forze Armate). Bella davvero la gara per il podio, mentre i primi due facevano gara solitaria (anche se tra loro a distanza). All’arrivo 31’30” per Ismail, con Giuseppe Soprano a poco meno di un minuto. Per il terzo gradino del podio alla fine l’ha spuntata Antonello Sateriale, forte di una condizione fisica importante, e di un’ottima evoluzione cronometrica. Niente male la gara di Vincenzo Migliaccio, portacolori Atletica Caivano: per lui un ottimo 4^ posto, con Giovanni Salzillo quinto. Segnalo la grande gara, soprattutto nelal seconda parte del tracciato, di Marco di Martino, dell’Atl. Marano. Marco ha chiuso in 35’24”.

Gara femminile senza storie per la vittoria, con l’unico dubbio del tempo finale che avrebbe realizzato la pupilla del Team Caivano Runners: Malika Ben Lafkir. La Marocchina, in ottima forma, per poco non ha abbattuto il muro dei 3’30”, mettendosi alle spalle quasi tutti i maschietti in gara, tranne i primissimi. Loredana Brusciano conferma se stessa, e dopo il secondo posto di inizio febbraio alla mezza della Mostra d’Oltremare, ecco il secondo posto anche a Caivano, sfiorando i 3’50” a km. Bella terza posizione per Bruna Santelia (Centro Ester) capace di un interessante 3’54” a km. Per le posizioni da palco (quarta e quinta) un bel confronto tra Anna Davino (Am. Pod Benevento) e Martina Amodio (Stufe di Nerone). Alla fine è stata Martina a prevalere, chiudendo un’ottima gara sul piede dei 4’00” a km. Niente male anche Grazia Razzano (Podistica Valle) sesta.

Gran confronto anche tra team per la vittoria della classifica a squadre. Poi vinta dalla Podistica Frattese.

A fine gara adulti, ecco un lungo tuffo nel futuro, con tante gare riservate ai giovanissimi. Non potevano mancare, vista la sinergia promozionale tra tanti team presenti, a cominciare proprio da quello organizzatore.

Lo scorso anno non c’ero a Caivano. Ma sapevo che quest’anno avrei trovato un’ottima organizzazione, e così è stato. Facile profeta: conosco la passione e la voglia di ben fare di Vincenzo Celiento, e con lui tutti il team Atletica Caivano.

Infatti, è’ stata solo una bella conferma.

Marco Cascone.Marco Cascone

 

 

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>