Atletica News — 12 luglio 2009

La sesta edizione dei Campionati Mondiali giovanili di atletica leggera si è conclusa a Bressanone dopo cinque appassionanti e combattutissime giornate di gare. Erano presenti tutti i migliori giovani del mondo e due sono stati  i record mondiali migliorati: quello della staffetta maschile americana: 1:50.33 e quello dell’etiope  Itaa nei 2000 metri siepi femminili (6:11.83). Da segnalare anche 31 miglior prestazioni mondiali stagionali e 7 nuovi record dei Campionati.

A livello individuale, da ricordare il doppio successo dell’inglese Jodie Williams che ha vinto i 100  (11.39) ed i 200 (23.08). Sempre con due ori al collo anche Kirani James (Grenada) vincitore prima dei 400 (45.24) e poi dei 200 (21.05). Plurimedagliati anche il tailandese Supanara S.N.A., oro nel salto in lungo e argento nel triplo, così come lo statunitense Ryan Crouser, primo nel lancio del peso (21.56) e argento nel disco (61.64). Ashton Purvis (USA) è stata l’unica atletica ad  aver vinto tre medaglie, il bronzo nei 100 e 200 e l’oro con la staffetta.
“Südtirol 2009” sarà ricordata come un’edizione da record per i colori azzurri: la prima volta di un titolo mondiale (Alessia Trost nell’alto) e il maggior numero di medaglie (aggiungendo i due bronzi di Giovanni Galbieri nei 100 metri e di José Bencosme nei 400 ostacoli).
Record di presenze anche per il medagliere che non è mai stati così rappresentato: addirittura 46 le Nazioni che torneranno a casa con l’onore d’essere salite sul podio mondiale. Nove le Nazioni che si sono aggiunte alla lunga lista dei Paesi che sono riusciti a vincere una medaglia: Danimarca, Israele, Uzbekistan,Tagikistan, Thailandia, Isole Vergini, Samoa, Eritrea e Turchia. Il numero delle nazioni presenti nel medagliere di tutte le sei edizioni passa così a 76.
In testa al medagliere di Bressanone, il Kenia: 6 ori, 7 argenti e 1 bronzo. Al secondo posto gli Stati Uniti: 6 ori, 5 argenti e 5 bronzi. In terza posizione la Gran Bretagna con 4 ori, 1 argento e 1 bronzo.
Nel medagliere di tutte e sei le edizioni di questi Mondiali U18, sono in testa  gli Stati Uniti con 79 medaglie: 34 ori 25 argenti e 20 bronzi. Al secondo posto il Kenia con 65 medaglie: 29 d’oro, 27 d’argento e 9 di bronzo. L’ideale podio si conclude con la Russia che è arrivata a quota 58: 21 ori, 22 argenti e 15 bronzi.

Le presenze:
176    Nazioni
1331  Atleti
563    Ragazze
768    Ragazzi
673    Dirigenti

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>