Cronaca — 01 gennaio 2011

Imane Merga (1°)


L’anno scorso ho sbagliato tatticamente e questa volta ho fatto tesoro di quegli errori per costruire questa vittoria. Mi sono presentato a Bolzano con la voglia di vincere, anche per coronare con un successo questa grande stagione, e sono molto contento di esserci riuscito: direi che è un bel premio di fine anno. Il pubblico, poi, è stato fantastico, ci ha sostenuto dall’inizio alla fine e ha creato davvero una bella atmosfera.


Mo Farah (2°)


Il mio obiettivo era quello di fare meglio dell’anno scorso (era arrivato terzo, ndr). Ci sono riuscito e sono felice, anche se resta un pizzico di rammarico perché sono andato vicinissimo alla vittoria. Peccato, ma ho avuto a che fare con un fortissimo atleta come Merga: quando ormai pensavo di avercela fatta è riuscito a strapparmi la vittoria.


Edwin Soi (3°)


Pensavo che c’era da percorrere un altro giro. Purtroppo ho sbagliato. Ma sarà per un altro anno. Spero di tornare per riprendermi la vittoria.


Andrea Lalli (6°)


Sono soddisfatto della mia gara. Avevo come riferimento il tempo dello scorso anno e sono riuscito a migliorarlo di 10 secondi: questo era il mio obiettivo. Dagli Europei sono passate ormai tre settimane e non è facile mantenere alta la concentrazione in questa fase della stagione. Tutto sommato sono contento di questo sesto posto. Sto migliorando e ho dimostrato di poter raggiungere buoni risultati. Come mai sono partito forte? Volevo testarmi. Poi ho provato a stare con i keniani, ma per riuscirci serve ancora un po’ di tempo. Comunque – scherza il molisano – sono partito a ‘manetta’ perché chi va forte l’ultimo dell’anno poi va forte tutto l’anno.



 





 


Vivian Cheruiyot (1°)



 


Sono contenta, puntavo a fare una bella gara e sono riuscita anche a vincerla. Non è stato facile, il freddo pungente mi ha frenato soprattutto quando volevo accelerare. E’ stata dura, la Utura è molto forte e sapevo che non sarebbe stato facile



 





 


Silvia Weissteiner (8°)



 


Direi che il rientro è stato molto positivo e sono contenta perché non disputavo una gara da ormai 13 mesi. Le sensazioni alla partenza? Beh, ero un po’ nervosa, ma felice di essere tornata in gioco. All’inizio sono partite fortissimo e questo mi ha creato qualche problema. Non sono riuscita a stare dietro al gruppo di testa, poi è andata meglio perché sono riuscita a trovare il mio ritmo. Adesso devo proseguire su questa strada, andando avanti passo dopo passo e sperando di non subire nuovi infortuni. Ho tanta voglia di allenarmi, di ritrovare la condizione: solo così potranno arrivare anche i risultati. Questa BOclassic per me deve essere un punto di partenza.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>