Cronaca slide — 18 aprile 2016

(Castagneto Carducci, Livorno) – Un successo la prima edizione della Bolgheri Run, corsa competitiva con percorso ondulato sulla distanza dei 18km: nella gara maschile la vittoria è andata ad Alberto Mosca  in 1h03’29”, seguito da Domenico La Banca e Roberto Ria, mentre nella femminile Claudia Dardini, quarta assoluta, si è imposta con il tempo di 1h11’33”, seguita da Denise Cavallini e Chiara Giachi.

La gara è partita dal centro di Castagneto Carducci e si è conclusa lungo il famoso viale dei Cipressi di Bolgheri, a San Guido: tra i top runner presenti alla prima Corsa di Bolgheri, Paola Sanna, vincitrice della 100k del Passatore, sesta al traguardo. Sold-out le iscrizioni già da inizio settimana, la Bolgheri Run, che comprendeva anche un percorso ludico motorio di 9k, ha visto alla partenza 750 atleti, e ben 535 arrivati alla competitiva, che si sono sfidati sui saliscendi che hanno contraddistinto gran parte del tragitto della gara.

“E’ stata una competizione splendida – ha raccontato entusiasta Alberto Mosca, vincitore della classifica maschile – corsa in luoghi meravigliosi, tra le vigne e lungo il famoso viale dei Cipressi. Sarebbe stata da correre guardando solo il panorama, e non il gps… Ci tenevo molto a far bene in queste zone ed in occasione della prima edizione della Bolgheri Run. Ho scritto il mio nome per primo nell’albo d’oro, non posso che esserne contento”.

Dello stesso tenore anche le parole di Claudia Dardini, che su queste strade ci corre da trent’anni: “Queste sono le mie zone, dato che sono di Cecina – ha riferito la vincitrice –, Non potevo lasciarmela sfuggire e poi entrare a Bolgheri è sempre magico. È stata una gara molto bella, sia per quanto riguarda il percorso che per il pubblico presente sul tragitto… assolutamente da rifare.”

IL PERCORSO – Impegnativa la partenza dal Centro di Castagneto Carducci, a causa del primo tratto un po’ angusto e di una prima rampa che ha condotto gli atleti fino al Municipio, subito seguita da una discesa molto ripida. La prima metà gara è stata caratterizzata da un tragitto piuttosto pianeggiante, immerso tra la natura e le Cantine vinicole della zona, mentre la parte più ardua e forse anche affascinante è iniziata dal 9° chilometro in poi, dove il piano ha lasciato il posto a numerose salite ed a tratti di sterrato immersi tra i vigneti. Suggestivo, infine, l’arrivo lungo il carducciano viale dei Cipressi, a San Guido.

Ineccepibile anche l’organizzazione della gara, che ha permesso la realizzazione dell’evento in una giornata di referendum e, quindi, ancor più complicata da gestire da parte del comitato organizzatore del Club Sportivo Firenze coadiuvato dal Comune di Castagneto Carducci. Importante anche l’attività del team di Timing Data Service che, oltre a gestire il cronometraggio della gara, ha consentito anche la diretta streaming dell’evento e coordinato le riprese video di tutta la gara.

Va in archivio così una prima edizione che rimarrà nella storia dove centinaia hanno partecipato anche alla 9km ludico motoria anche in modalità ‘nordic wlaking’ e già si sogna e si progetta la seconda edizione per la primavera 2017.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>