Cronaca — 03 maggio 2009

Vince la prevenzione, vince il cuore di Napoli. Nella tappa partenopea di Avon Running Tour, la corsa delle donne che dopo Bari e Roma è arrivata a Napoli questa mattina, domenica 3 maggio, sono stati raccolti 13.200 euro da destinare all’associazione per la lotta ai tumori al seno (Alts), cioè l’intero ricavato delle iscrizioni. Un eccellente riscontro, specie se si tiene conto che la prova non competitiva sulla distanza di cinque chilometri con arrivo e partenza in piazza Trieste e Trento si è svolta sotto la pioggia.


Solo per la cronaca, a tagliare per prima il traguardo è stata Ania Paniak, atleta polacca iscritta all’Antares Stabia che ha concluso la prova con un tempo ufficioso di 18′ 50′. Alle sue spalle sono giunte Loredana Brusciano (Arca Atletica Aversa) e Jessica Pigott (Le piume nere). Per Ania Paniak si tratta di una conferma, visto che riuscì a tagliare il traguardo per prima anche lo scorso anno: ‘Sono contenta, stavolta è stato più facile. Forse perché ho trovato delle condizioni atmosferiche a me favorevoli: amo correre sotto la pioggia’.


Ad assistere alla prova e a presenziare al momento dello start Vincenza Sicari, maratoneta di Lodi tra le più forti d’Italia (ha partecipato anche ai giochi olimpici di Pechino lo scorso anno) che è tornata a Napoli dopo cinque anni: ‘Sono stata qui nel 2004 – ha ricordato l’atleta dell’Esercito – per partecipare ai campionati italiani di mezza maratona. Riservo sempre un bel ricordo di quella esperienza, anche perché non ero partita per fare tutta la gara ma poi mi sono sentita bene e ho chiuso addirittura al secondo posto. Il traguardo era posto in piazza del Plebiscito, a pochi metri da dove sono arrivate le donne che hanno partecipato all’Avon Running. Questa prova è importante perché coniuga sport e prevenzione, due aspetti importanti che ogni donna dovrebbe sempre tenere ben presente. Personalmente sarò in gara nella prova competitiva in programma a Milano il prossimo fine settimana, corsa che ho vinto nelle ultime due edizioni’.


Soddisfatta anche Graziella Pozzi, direttore della comunicazione di Avon: ‘Napoli ha risposto ancora una volta alla grande al nostro invito. Le donne di questa città sono eccezionali e la loro vitalità deve essere da esempio per il resto d’Italia’.


A ritirare l’assegno di 13.200 euro da destinare alle attività dell’associazione per la lotta ai tumori del seno, è stato il presidente della sezione napoletana dell’Alts, Pasquale Oliviero: ‘La prevenzione è fondamentale – ha detto dal palco posto nel villaggio allestito in piazza Trieste e Trento – e manifestazioni come queste servono ad accendere i riflettori sulla nostra attività quotidiana. Ringraziamo tutte le donne che hanno partecipato a questa prova e così hanno dato una mano alla nostra associazione’.

Autore: Aniello Sammarco

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>