Cronaca — 26 aprile 2009

26 aprile 2009. Il sole è arrivato insieme alle prime agoniste, dopo una partenza bagnata da qualche goccia di pioggia che però non ha spaventato le 1500 donne che sono accorse al Parco dei Daini, la splendida piazza all’interno di Villa Borghese.


Gara vera tra le agoniste, con il Gruppo Sportivo dell’Esercito che occupa le prime quattro posizioni, e Giulia Francario che beffa sul traguardo la compagna di società Gegia Gualtieri. A completare l’ordine d’arrivo Barbara La Barbera, seguita da Angela Rinicella, dalla prima atleta ‘civile’ Alessandra Novella e poi da Cristiana Artuso, già protagonista dell’edizione 2008 della tappa romana di Avon Running Tour. In gara anche atlete provenienti da diverse nazionalità e due azzurre del Nazionale di Pentathlon Moderno, Lavinia Bonessio (9° classificata) e Alessia Mancini (11° classificata).


‘La corsa era molto impegnativa – ha spiegato Vincenza Sicari, vincitrice delle ultime maratone di Firenze, Padova e Torino – mi sono allenata questa mattina sul percorso. Le ragazze dell’Esercito sono tutte ad un ottimo livello, Giulia Francario è molto veloce e quindi è riuscita a staccare le altre allo sprint. Oggi ho partecipato alla gara non competitiva, perché mi faceva piacere far sentire la mia vicinanza alle tante amiche che si dedicano al running anche come hobby ma che rappresentano una parte importante del movimento’.


Cristina Quintini, Responsabile delle Relazioni Esterne di Avon Cosmetics ha ringraziato ‘tutte le Istituzioni che sono fondamentali per realizzare un evento di questo tipo:, un grazie sentito va quindi al Comune e alla Provincia di Roma, alla Regione Lazio, ed al Ministero delle Pari Opportunità che ci hanno concesso il loro patrocinio, oltre che al CSI Roma, una garanzia in fatto di organizzazione. La linea che Avon si è data è di sostenere progetti importanti legati alla lotta al tumore del seno e alla violenza domestica, e siamo felici che i contributi raccolti in ogni città restino interamente nel territorio che organizza la singola tappa: qui a Roma a Telefono Rosa’.


Molto contenta Gabriella Moscatelli, Presidente del Telefono Rosa: ‘La corsa che ogni anno Avon organizza ci consente di tenere aperto il Telefono Rosa, e con l’assegno di oltre 12.000

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>