TuttoCampania — 09 settembre 2010

Napoli.- Il Presidente della Fidal Campania Sandro Del Naia  ha avuto un proficuo incontro nella sede del Campo Sportivo Virgiliano con i tecnici del Comune di Napoli per lo stato di avanzamento dei lavori dell’impianto Sportivo di Posillipo. All’incontro hanno preso parte oltre i tecnici del Comune di Napoli, guidati dal Geometra Aldo Siniscalco e il Professore Renato Scognamiglio che cura i lavori per conto del Consorzio Stabile Aurora, Società Consortile, anche il tecnico ufficiale della Fidal Nazionale Pino Pignata, invitato per costatare la prima parte dell’omologazione dell’impianto Virgiliano. Il Tecnico della Fidal Pignata si è reso conto dell’avanzamento dei lavori fin qui eseguiti  ed ha suggerito ai tecnici dell’Impresa i diversi punti da prendere in considerazione per il proseguo dei lavori  per quando poi avverrà l’ufficialità dell’omologazione sia della pista che delle pedane dell’impianto di Capo Posillipo. Il rispetto dei tempi per la conclusione dei lavori di ristrutturazione del Campo Virgiliano è previsto entro la fine di ottobre.

Autore: Enzo Miceli

Share

About Author

Peluso

  • Gilio Iannone

    Bello avere un campo d’atletica nel proprio paese….noi di Mercato San Severino dobbiamo sempre emigrare nei paesi limitrofi per fare pista….peccato perchè da noi l’atletica è molto sentita ,però proprio x mancanza di una struttura principale molti giovani si allontanano da questo bellissimo sport.
    Chissà se riuscirò mai a vedere una pista d’atletica nella mia città oppure rimarrà solo un sogno !!! :-(

  • Giovanni Basile

    Caro Gilio la costruzione di una struttura sportiva nel Comune di M.S.severino é una cosa che abbiamo chiesto da tempo all’Amministrazione Comunale; Il Sindaco mi ha dato l’incarico come presidente della Gesema spa (società mista del Comune) di redigere il progetto per la realizzazione di un polo di atletica leggera nella zona fra Curteri e Oscato.
    Speriamo che il progetto venga finanziato dal CONI e non succeda come per la pista indoor e il polo tennistico di S.Eustachio.
    Il CONI, caro Gilio pretendeva di finanziare l’opera solo se il Comune e la Gesema avessero avuto la proprietà del suolo; come facciamo ad acquistare il suolo senza alcun finanziamento?
    Il polo tennistico di S.Eustachio lo stà costruendo, a proprie spese, la Gesema con enormi sacrifici ma prima o poi porteremo a termine l’opera (Tieni conto che oltre ai servizi Vi é una pista di 80 mt. coperta, un campo di tennis scoperto e un’altrettanto campo da tennis coperto che in inverno potrebbe servire per la preparazione anche per coloro che gareggiano in pista) Come vedi c’é la stiamo mettendo tutta sperando di riuscirci.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>