TuttoCampania — 09 gennaio 2010

Il giorno della befana alla partenza della 37^ Ciaspolada da Ronzone, in Valle di Non, insieme agli altri cinquemila e passa che si sono cimenatti nella gara con racchette da neve più bella del mondo c’erano anche atleti salernitani. Non è facile raccontare questa gara particolare, vi consiglio di venire con noi l’anno prossimo e viverla, sarà il modo milgiore per comprendere quello che dico.


Al mattino c’erano tre gradi sotto lo zero, ma la volgia di divertirsi era tanta che quasi (dico quesi) il freddo non si sentiva. Dopo il riscaldamento in un sentiero senza neve ci siamo sistemati sulla linea di partenza, che spettacolo: una distesa bianca con il percorso delimitato da rami di abete, un fiume di gente che premeva per partire. Al via il fiume si è mosso e il bianco della neve è sparito sotto i mille colori delle divise degli atleti, allora un fiume umano in mezzo al bianco ha offerto uno spettacolo unico agli spettatori. Correre sulla neve con le ciaspole è stata dura (circa km 7,6), con salite e discese di montagna non si scherza, ma alla fine sono riuscito a finire la mia gara, sfinito ma felice.


Prima di me tanti atleti, ma mi piace ricorda gli amici salernitani che hanno preso parte alla gara. Cristian Gaeta (CS Esercito) non ha deluso le aspettative e dopo il secondo posto dello scorso anno si è confermato con una grande gara arrivando quarto dietro il vincitore dello scorso anni Claudio Cassi (New sport life). Troppo forti il vincitore Jonathan Wyatt (Amorini TSL team Italy) e il secondo Martin Cox (Atl. Gherdeina). Unidicesimo Gilio Iannone (CS Esercito), e poi 29^ Gerardo Maiorano (Team baldas Daini Carate Brianza) e 30^ Natale Napoli (Team Baldas Isaura Valle dell’Irno) nelle prime trenta posizioni premiate. Ottima gara per Fabio Pastore, figlio del Re della Ciaspolada Luigi Pastore (con cinque vittorie), e di Carmine Pastore, meno bene il sottoscritto che non ha retto la fatica delle salite ed è arrivato molto stanco (ma soddisfatto). Gigino ha onorato la presenza alla gara per la 23^ volta, nonostante un problema fisico che avrebbe consigliato di fare da spettatore, ma quando la corsa ce l’hai nel sangue…


Ottima la prova di Marica Rubino (Team Baldas atl. Ilpra) che sorprende tutti e arriva seconda dietro la vincitrice dello scorso anno Maria Grazia Roberti (C. Forestale) e davanti alla seconda della passata edizione Cristina Scolari (Atl. Valle Camonica).


Che dirvi ancora, una bella trasferta sulla neve e tanto divertimento. Vi aspettiamo l’anno prossimo, magari con tanti amici campani a divertirsi con noi.

Autore: Elio Frescani

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>