Atletica News — 20 febbraio 2011

Bisognava aspettare fino all’ultimo, ma poi anche per le Marche dei padroni di casa c’è stata l’esultanza sul podio dei Campionati Italiani Assoluti Indoor di Ancona. L’edizione numero 42 della massima rassegna al coperto, andata in scena nel week-end appena trascorso al Banca Marche Palas, ha portato proprio in chiusura due splendide medaglie nella staffetta 4×200 per l’atletica della nostra regione. Tra gli uomini, argento per l’Avis Macerata con lo junior Lorenzo Angelini, Filippo Reina, Carlo Nardi e Marco Vescovi, che corrono in 1’29’47 nella seconda serie: miglior tempo provvisorio. Nella quarta e conclusiva serie, l’Aeronautica realizza 1’27’61, schierando in prima frazione Alessandro Berdini, proveniente proprio dal sodalizio maceratese. Ma il quartetto marchigiano può comunque festeggiare il secondo posto, dopo che su questo stesso anello nel 2006 avevano conquistato un meraviglioso oro assoluto. Gran festa anche in casa della Sport Atletica Fermo che con il suo quartetto femminile corre a prendersi il bronzo in 1’41’01, a soli tre centesimi dal primato regionale assoluto, con la junior Yessica Stortini Perez, le promesse Ilaria Giretti e Chiara Natali (già argento una settimana fa ai Giovanili), e l’allieva Roberta Del Gatto (vicecampionessa italiana di categoria sui 60 metri). Sempre nella staffetta 4×200, argento della portorecanatese Donata Piangerelli con il suo club, l’Audacia Record Atletica. Si piazzano ai piedi del podio gli ascolani Paolo Capponi (Fiamme Oro/Asa) nel peso con 17.21 e Federica De Santis (Esercito/Atl. Montecassiano) che salta 13.04 nel triplo, gara in cui al maschile Edoardo Vanni (Asa Ascoli Piceno) chiude sesto con la misura di 15.63. Sesto posto anche per il campione italiano juniores di salto in alto Gianmarco Tamberi (Bruni Vomano), che supera la quota di 2.18. Ampio spazio alla manifestazione anche in tv, con quattro ore di sintesi trasmesse domenica sera su RaiSport.


“Il Banca Marche Palas – commenta soddisfatto il presidente del Comitato Regionale FIDAL Marche, Luigi Serresi – si conferma come contenitore di grandi eventi, la casa dell’atletica al coperto. Ci sono stati meeting nazionali tutti i fine settimana e quattro campionati italiani, culminati questo sabato e domenica con le sfide degli Assoluti, da cui nascerà la squadra per i prossimi europei di Parigi. Insomma, i campioni di oggi, ma anche quelli di domani. Lo scorso week-end qui abbiamo avuto i 1300 atleti dei Campionati Giovanili, ed altrettanti sono quelli che aspettiamo tra quindici giorni, dal 4 al 6 marzo, per i Tricolori Master. Per il Comitato FIDAL Marche, la gestione organizzativa di una stagione così intensa e concentrata di manifestazioni è una sfida molto impegnativa. Ma che ogni anno ci porta belle soddisfazioni. Per i risultati sportivi, ma anche per i numeri. Anche quest’anno saranno più di 10.000 le persone che non solo hanno gareggiato, ma hanno portato presenze nelle strutture alberghiere e un indotto di turismo sportivo che non va assolutamente trascurato. E’ un lavoro che portiamo avanti con le nostre forze e la buona volontà di tanti amici dell’atletica, senza dimenticare quegli sponsor, in primis Banca Marche e Romcaffè, che ci sono accanto da tempo e che rendono possibile tutto questo”.


VERSO PARIGI, TRIPLO D’ORO PER LA MANTIA E SCHEMBRI – Una serie di valore mondiale, a legittimare le attese per i prossimi Europei indoor di Parigi (4-6 marzo). Simona La Mantia (Fiamme Gialle) firma il risultato più significativo della seconda giornata dei Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona, vincendo il salto triplo con 14,33, misura che eguaglia lo stagionale dell’azzurra, confermandola al quarto posto della graduatoria continentale stagionale. Tutti oltre i 14 metri i suoi salti: 14,15; 14,12; 14,30; N; 14,31; 14,33. Triplo in copertina anche al maschile: assente Fabrizio Donato, vittoria da 17 metri esatti per Fabrizio Schembri (Carabinieri) a confermare la settima piazza europea 2011. Dietro il bergamasco, bene anche Daniele Greco (Fiamme Oro), secondo con 16,65. Bel match nell’alto uomini: ad imporsi è Nicola Ciotti (Carabinieri), unico a superare i 2,25, due centimetri in più di Filippo Campioli (Esercito) e Marco Fassinotti (Aeronautica). Al di sotto delle attese entrambe le finali dei 60 metri. Tra le donne Manuela Levorato (Aeronautica) conferma il pronostico ma non va oltre un normale 7.44, dopo che in batteria si era prodotta in un più significativo 7.36. In campo maschile, arriva la sorpresa del successo di Michael Tumi (Aeronautica), 21enne vicentino che approfitta delle incertezze dei titolatissimi avversari tagliando il traguardo in 6.71. Dietro di lui, Di Gregorio (Aeronautica, 6.72), Donati (Esercito, 6.73), Riparelli (Aeronautica, 6.75), Tomasicchio (Riccardi, 6.79), Cerutti (Fiamme Gialle, 6.79). Rientro positivo per Silvia Weissteiner (Forestale), vincitrice in rimonta nei 3000, in 9:22.39; tra gli uomini, nella stessa prova, successo per Simone Gariboldi (Fiamme Oro), 8:08.68. Titoli degli 800 metri per Elisabetta Artuso (Forestale, 2:11.54) e Giordano Benedetti (Fiamme Gialle, 1:52.19), nel peso maglia tricolore per Marco Di Maggio (Aeronautica, 18,41). Chiude l’asta al femminile, dove il bel duello tra la Giordano Bruno (Assindustria Padova) e Giorgia Benecchi (Esercito) si risolve a favore della prima (4,30 contro 4,25). In settimana, il DT Francesco Uguagliati renderà nota la lista dei convocati agli Europei Indoor (Parigi, 4-6 marzo). Al termine della rassegna assoluta, doppia festa in casa della Studentesca CaRiRi che si laurea club campione d’Italia Indoor sia con la squadra maschile che con quella femminile.


RISULTATI MARCHIGIANI
2ª 4×200: Atletica Avis Macerata (Lorenzo Angelini, Filippo Reina, Carlo Nardi, Marco Vescovi) 1’29’47
3ª 4×200: Sport Atletica Fermo (Yessica Stortini Perez, Ilaria Giretti, Chiara Natali, Roberta Del Gatto) 1’41’01
4° peso: Paolo Capponi (Fiamme Oro/Asa Ascoli Piceno) 17.21
4ª triplo: Federica De Santis (Esercito/Atl. Montecassiano) 13.04
6° triplo: Edoardo Vanni (Asa Ascoli Piceno) 15.63
6° alto: Gianmarco Tamberi (Bruni Vomano) 2.18
9ª 4×200: Sport Atl. Fermo (Gian Lorenzo D’Amico, Marco Bastarelli, Alessandro Loddo, Leonardo Loddo) 1’31’73
10ª triplo: Silvia Del Moro (Tecno Adriatletica Marche) 12.09
11° 800 metri: Leonardo Zucchini (Atl. Maxicar Civitanova) 1’54’75 batt.
12ª 4×200: Tecno Adriatletica Marche (Anna Persiani, Rebecca Capponi, Silvia Del Moro, Valentina Natalucci) 1’47’17
14° 800 metri: Gianmarco Ceresani (Atl. Avis Macerata) 1’55’46 batt.
14ª asta: Nadia Caporaletti (Atl. Montecassiano) 3.55
15° 60 metri: Alessandro Berdini (Aeronautica/Atl. Avis Macerata) 7’00 batt.
19ª 60 metri: Yessica Stortini Perez (Sport Atl. Fermo) 7’84 batt.


1° 4×200: Alessandro Berdini (Aeronautica)
2ª 4×200: Donata Piangerelli (Audacia Record Atletica)
Squal. 4×200: John Mark Nalocca (Carabinieri)


TUTTI I RISULTATI:
http://www.fidal.it/2011/COD3043/Index.htm


PROSSIME DATE STAGIONE INDOOR 2011
26-27 febbraio: Campionati regionali open, ragazzi e cadetti
4-5-6 marzo: Campionati Italiani master (con Trofeo Romcaffè)

12-13 marzo: Campionati italiani paralimpici Fispes

Autore: Fidal Marche

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>