Anteprima slide — 26 marzo 2016

Nella notte tra sabato 26 e domenica 27 marzo entrerà in vigore l’ora legale, e come ogni anno le lancette spostate un’ora avanti possono indurre una serie di disagi per la salute e l’umore di milioni di italiani.

“Nervosismo, stanchezza, spossatezza, fatica nella concentrazione, flessione del tono dell’umore, sono riconducibili anche alle variazioni della quantità di luce che assorbiamo nell’arco di una giornata”, spiega lo psichiatra Michele Cucchi, direttore sanitario del Centro medico Santagostino di Milano.

Ma quanti ne risentiranno? Un recente studio dell’Università La Sapienza di Roma ha evidenziato come il 15% della popolazione italiana soffrirà per diversi giorni di notevoli disagi dal punto di vista del benessere fisico ed emotivo. “L’effetto del cambio di orario – avverte Cucchi – può variare molto in ogni singolo individuo, soprattutto in funzione del fatto di essere costituzionalmente più ‘gufi’ o ‘allodole’, quindi più animali notturni, che prediligono lavorare e essere attivi alla sera, o al contrario più tipi da ‘il mattino ha l’oro in bocca’, con una propensione a rendere maggiormente proprio nelle prime ore della giornata. A risentire di più del ritorno all’ora legale sono le persone cosiddette serotine, i gufi. Al contrario, in autunno, quando si passa all’ora solare, i più colpiti tendono a essere le allodole. Queste difficoltà si osservano anche nelle persone sane, senza un disturbo del sonno di base, o con un disturbo dell’umore, tipicamente connesso ai ritmi circadiani”.

Per contrastare questo “jet lag” è importante l’alimentazione: in questo periodo, infatti, giocherebbe un ruolo fondamentale una “dieta” quanto più bilanciata e sana, seguendo le linee della tipica dieta mediterranea, con frutta e verdura fresca e di stagione ma anche cereali e pesce. Sarebbero da evitare invece le bevande eccitanti a base di caffeina, troppo zuccherate e alcoliche.

Fare attività fisica, in particolare di tipo aerobico, come una bella corsa all’aria aperta, attenua  gli effetti ormonali portati dai cambiamenti di orario.

runcard.com

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>