slide TuttoCampania — 31 ottobre 2016

 

falde-2016Niente da eccepire alla splendida cittadina di San Giuseppe Vesuviano, che diventa protagonista più volte all’anno di meravigliose dispute podistiche.

Teatro di battaglie sportive e confronti di tutto rispetto, ha imparato negli anni ad accogliere in modo sempre più appropriato e corretto gli atleti. A partire dai cittadini che accorrono in massa ad ammirare le gesta degli partecipanti e, rispettosi ed entusiasti, li acclamano ed incoraggiano per tutto il percorso.

E’ per questo, ma anche per tanti altri piacevoli motivi, che molte tra più numerose e forti società podistiche campane la scelgono come teatro di battaglia domenicale, preferendola ad altre gare e riconfermano anno per anno la loro presenza in massa.

Anche oggi, domenica 30 ottobre, la VII Edizione di “Alle falde del Vesuvio”, risulta essere una delle gare più belle e partecipate.

Stamane all’alba, uno splendido sole alto nel cielo riscalda l’aria e gli animi dei podisti che, dopo essersi rifocillati con l’ora legale, ed aver dormito quindi un’ora in più, si apprestano a raggiungere San Giuseppe con la solita allegria.

Niente fa presagire dunque la terribile notizia che in un battibaleno si dirama su cellulari e radio “Una nuova, forte scossa di terremoto scuote il centro Italia!” Scossa avvertita anche a Roma e in Campania. Molti si sentono contattare dai familiari, chi per essere rassicurato, chi per assicurarsi dell’incolumità dell’altro.

Tanti lasciano le auto con uno spirito leggermente diverso, pregando e dedicando la propria gara ai malcapitati che si trovano nelle zone colpite.

Dopo lo sconcerto iniziale, si inizia la fase di riscaldamento, necessaria ad affrontare quello che sarà un percorso nervoso ed a tratti anche molto duro, tempestato di basalto e curve, salite e discese, che porterà gli atleti da San Giuseppe a Terzigno per poi fare ritorno nella piazza principale.

Alle 9,15, dopo aver atteso il passaggio del treno che attraversa con i suoi binari un tratto di percorso, prende il via la gara, nell’entusiasmo generale di pubblico e cittadini presenti.

La gestione in questi casi è fondamentale, specie per me che vengo da un lungo periodo di stop e devo affrontare il tutto con criterio e moderazione.

Tanti come me gestiscono e mi rassicurano, ed è un piacere correre in loro compagnia.

Come al solito la solidarietà che si respira in gara ha qualcosa di magico e speciale che non credo si riesca a trovare in altri sport.

Ringrazio tutti i podisti che ogni domenica decidono di dedicare il loro tempo libero a questo meraviglioso sport, arricchendo così le fila di un movimento che diventa sempre più bello e speciale.

Un ringraziamento particolare voglio farlo anche agli amici dell’ASD Podistica Vesuviana che oggi si sono superati per regalarci un’altra domenica di sport ed amicizia.

marilisa carranoMarilisa Carrano per Podistidoc.

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>