TuttoCampania — 13 dicembre 2010

Le premesse della vigilia promettevano una gran gara, in occasione dell’edizione numero 12 della Quattro Passi per Montemiletto’, e le premesse si sono concretizzate con una gara di quelle agonisticamente esaltanti, senza tregua, di grande suspence, in vista della vittoria finale, e non solo della vittoria. Tutto questo essenzialmente in campo maschile, perché nella gara donne non c’è stata concorrenza per Meriyem Lamachi, vincitrice in scioltezza.


Il freddo, come da tradizione, a Montemiletto non manca mai ma, per fortuna, non troppo rigido e, soprattutto, senza pioggia e con il sole che ogni tanto faceva anche capolino. Il percorso, 10.350 metri, non lascia spazio all’improvvisazione e fa subito selezione, visto l’andamento altimetrico.


Pronti, via: niente calcoli, subito battaglia.


Maksym Obrubanskyy prende la testa della gara, scandendo il ritmo km dopo km.  Gianluca Ricci e Zaid Issam (il vincitore dello scorso anno) a seguirlo come un’ombra. Passaggio a metà gara con il terzetto in fila indiana, sul piede dei 3’04’ a km. A distanza ‘di sicurezza’ (visto il ritmo) Adim Ismail, Abderrafii Roqti e un Pasquale Rutigliano sempre capace di fare gara da protagonista. Secondo giro destinato a fare la differenza, e differenza c’è stata. Maksym ha mantenuto il ritmo iniziale (con solo un lieve cedimento sulla media introduttiva), cosa che gli ha permesso di involarsi verso il traguardo, raggiunto in 32’17’. Vittoria quindi per il portacolori dell’Atletica Vomano e, visto il valore degli avversari in gara, ottimo biglietto da visita in vista dei prossimi Cross che lo vedranno impegnato.


Gianluca Ricci a 21′ dal vincitore e Zaid a 40′ a completare il podio. Abderrafii Roqti finalmente non è andato all’arrembaggio, così come è solito fare, ed ha gestito bene le energie fino al traguardo, sua la 4° posizione. Pasquale Rutigliano (Esercito) conferma che ci sa fare e ferma il crono sui 33’16’ e conquista una quinta posizione di prestigio.


La gara donne, come dicevo inizialmente, è stata una passerella per Meriyem Lamachi. Tranquilla sin dal via l’atleta del Montemiletto Team Runners, e tranquilla sino al traguardo. Per lei, ma solo per lei, un normale 3’46’ a km, per una vittoria in tutta serenità. Brava come sempre Cathy Barbati. Over 40, l’atleta del Team di Fortunato Peluso (Baiano Runners) sta concludendo un’annata agonistica da incorniciare. A Montemiletto fa suo il secondo posto (4’08’ la sua media finale), lasciandosi alle spalle una giovanissima Fatima Mouaauyan, con a seguire Loredana Vento (Cus Tirreno Atletica)e Annamaria Damiano (Mtr).


 


La vittoria nella classifica a squadre è andata al Team PluriCampione d’Italia: l’Isaura Valle dell’Irno. Seconda posizione per la Podistica il Laghetto, con terzo gradino del podio societario andato all’Atletica Amatori Irpini.


Pietro Carpenito nella sua Montemiletto ha da sempre coordinato uno staff di prim’ordine. Anche quest’anno, in occasione della ‘Quattro Passi’, l’appuntamento con la tradizione, fatta di qualità, è stato rispettato. Agonismo, qualità degli atleti , partecipazione e organizzazione fanno da sempre la differenza. Una differenza che a Montemiletto la senti, la provi, la gusti istante per istante.

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • Marco Ferriero Lions club grottaminarda

    Che bella manifestazione !!! COMPLIMENTI A TUTTI

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>