TuttoCampania — 28 novembre 2010

Santa MariaCapua Vetere – Si è disputata con partenza  alle ore 9:00, il II° Memorial ‘Domenico Russo’, vittima di mafia nell’attentato al Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa. L’iniziativa fa parte del Progetto Legalità. Al Parco Urbano si è svolta la  gara podistica regionale Fidal di 10 chilometri su strada, alla quale hanno partecipato oltre  1000 podisti .L’evento quest’anno vede la seconda edizione patrocinata dal Comune di S.M. Capua Vetere, dall’Assessorato alla Sicurezza delle Città della Regione Campania, dal Comando di Polizia Municipale e dall’ASD Club ‘Vai!’ di C.so Aldo Moro 133, fondato nel 1976.  Domenico Russo, originario di Santa Maria Capua Vetere, era un agente di polizia e mori’ il 15 settembre del 1982, a soli 32 anni, vittima dell’agguato mafioso avvenuto il 3 settembre in via Isidoro Carini, dove persero la vita anche il Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e sua moglie Emanuela Setti Carraro. A seguito del suo atto di eroismo, venne insignito della Medaglia d’oro al valor civile.La gara ha visto , l’ennesima vittoria del napoletano Gianluca Ricci , vero numero uno del podismo regionale,che si presenta tutto solo all’arrivo , con il tempo ,fatto registrare dai cronometristi della gara in 29’37”.Secondo , un asso del marocco , da diversi anni in italia , il marocchino Abdelkebir Lamachi , distanziato di ben 1′ e 6 secondi ( questo dimostra il valore del vincitore , da poco , ritornato alle gare , per infortuni vari ) terza piazza , ancora un’atleta africano,Abdelrrafii Roqti, che chiude la sua fatica in 30’47” ,tempo ufficiale della sua prova.Tra le donne , l’astro nascente del podismo internazionale , la marocchina e sorella d’arte, Meriyem Lamachi,l’atleta con il suo grande talento , si presenta all’arrivo con il  crono finale di 34’53” , in seconda posizione e terza ,le nostre atlete campane :AnnaMaria Vanacore e Alessandra Insogna con i seguenti tempi finali :36’21” e 37’19”.

Autore: Rosario Bernardini

Share

About Author

Peluso

  • Bruno Masella Resp. Gare (AMICI DEL PODISMO MADDAL

    Salve, mi sono trovato a gareggiare dopo circa 5 mesi di stop facendomi una passaggiata a 5,30 a km, ma vedo che come sempre si bada solo alla quantita’ e non alla qualita” , mi chido come mai la societa’ organizzatrice posso iscrivere 1000 atleti e non preoccuparsi di assicurare un servizio medico con ambulanza al seguito. Ero nella parte finale del gruppo al momento che un podista si e’ sentito male cadendo a terra battendo la testa, siamo stati fermi per prestare soccorso oltre 15 minuti senza che nessuna ambulanza arrivasse, per non parlare che nei pressi del 3° km ci siamo dovuti imbattere in un dribling per evitare di scontrarci con i primi che gia’ stavano ritornando, per non parlare del fatto che gran parte della gara fatta con vetture in seguito.
    E’ stata la mia prima gara a S.M.C.V. E CREDO ANCHE L’ULTIMA.
    P.S. SIETE IN GRADO DI DIRMI LE CONDIZIONI DELL’AMICO PODISTA?

  • Simonelli Fulvio ex Liternum Domitia ora RunLab

    La gara è stata bella, il percorso veloce (forse un pochino corto), l’accoglienza ottima…e poi non dimentichiamo che era di fatto gratuita (non so come hanno fatto gli organizzatori visto che anche raccogliendo le quote di iscrizione cmq ci si rimette sempre); qualche disfunzione ci può sempre essere, forse è vero che con tanta gente una sola ambulanza potrebbe non bastare…vale come monito per tutti; un saluto al simpaticissimo Club Vai ed in particolare alle sorelle Di Lorenzo…arrivederci al prossimo anno

  • franco michele club vai

    Rispondo al sig. Masella, preciso la questione sollevata da lei è a dir poco banale non essendo a conoscenza dalla vicenda accaduta; premetto che l’autoambulanza era già impegnata a soccorrere un’altro podista, lo staff presente si è fatto carico di far intervenire ulteriore soccorso chiamando il 118 (può verificare le chiamate al 118 essendo registrate). Il medico presente alla partenza della gara podistica è stato allertato di recarsi in Pz. Mazzini per un ulteriore infortunio nel raggiungere Pz. Mazzini era già sopraggiunta l’autoambulanza. Tutto questo in un tempo di 15 minuti. Vorrei chiederle come si può fare per accorciare i tempi di soccorso medico?
    riferendoci al fatto che sia l’ultima gara Bhè ci spiace ma per questo è bella la democrazia!
    Cordiali saluti. Michele Franco

  • raffaele colantuono

    una buona gara ed attima arganizzazione,alcune cose da migliorare,riguardando il percorso,ottima logistica,considerando l’iscrizione gratuita,io non avrei messo i premi alle società ciao alla prossima.

  • Bruno Masella Resp. Gare (AMICI DEL PODISMO MADDAL

    Lo staff presente? di quale staff sta parlando se al malcapitato podista e’ stato soccorso solo da noi podisti? e precisamente dal presente fino a che non e’ arrivato un medico sempre podista, e sinceramente non ho visto nessuno dell staff nei 15 minuti fermo li a soccorrerlo.

  • franco michele club vai

    ho notato il suo piacere nel sollevare polemiche inutili e non costruttive. Le abbiamo gentilmente chiesto come è possibile migliorare il servizio medico ma ho notato solo il suo comportamento polemico e per tanto la salutiamo. Il club “Vai” non è abituato a polemizzare ma solo a ringraziare gli organizzatori perchè sappiamo dove poter svolgere la nostra attività amatoriale del podismo.

  • TOMMASO PEDANA – BRIANO

    Buongiorno, visto come e’ andata la gara domenica va detto alla societa’ che va molto da rivedere la sicurezza del percorso e la chiusura totale al traffico. Altrimenti se impossibilitati di fare tutto questo cambiare percorso oppure dimezzare il numero di partecipanti. Saluti

  • Roberto Balzone LIBERO

    Concordo con l’amico podista, la sicurezza prima di tutto, mi sono trovato in altre gare in provincia di caserta e non credo che sia difficile garantire la sicurezza, cosa che a S.M.C.V. non e’ avvenuta.
    PRECISO CHE LA MIA NON E’ UNA CRITICA MA SOLO UN CONSIGLIO PER LA MIGLIORIA.
    SALUTI

  • angelo della rocca

    Vorrei elogiare l’organizzazione per quanto mi riguarda. Percorso veloce, accoglienza di qualità (tra l’altro thè caldo alla partenza e all’arrivo), premi aumentati rispetto al regolamento, rimborso dell’iscrizione agli arrivati. Qualche intoppo c’è stato come il percorso che è stato deviato all’ultimo momento per l’occupazione di auto d’epoca e predisposizione dei vigili per la variazione di percorso, fatta non al meglio

  • franco michele club vai

    Visto che già stiamo lavorando per la prossima edizione, rivolgiamo un’appello a tutti gli atleti senza distinzione e a gli organizatori di manifestazioni di gare podistiche, di suggerire eventuali accorgimenti per la prossima edizione. Premesso che: il servizio medico sarà affidato di sicuro alla Croce Rossa Italiana e il percorso è stato già modificato e sarà allestito uno spazio riservato all’accoglienza degli atleti oltre al thè caldo che stato già offerto in questa edizione e di aggiungere ulteriori comfort. Si ringrazia anticipatamente per la collaborazione
    si invia indirizzo e-mail per un contatto con il club vai! clubvai@rgilio.it

  • raffaele colantuono

    un consiglio al club vai per il prossimo anno di ridurre i premi alle società e mettetli ai primi class italiani,come da regolamento,art 5/6 cosi si stimolano gli atleti camponi e non.

  • franco michele club vai

    La ringrazio per il consiglio che terremo presente per la prossima edizione.
    cordiali saluti.

  • Fiorentino la greca

    Bhe un parcheggio ottimale una gara senza pagare iscrizione, premi, e una scenario non male poi sempre le polimiche il traffico ho corso a milano e abbiamo avuto anche lì dei problemi, corro annch’io a 5 a Km e non mi sono mai scontrato con nessuno mi senbra un’andatura ….! Gentili podisto che ci definiamo amatori sapete l’essenza del divertimento o per voi è solo gara a tal proposito dovete fare solo pista forse è meglio la gara domenicale in strada sono esperienze per stare in compagnia e vedre gli amici

  • antonio cassino presidente club vai

    ringrazio tutti coloro che hanno partecipato al dibattito on line, ivi compresi quelli che hanno notato qualcosa che non andava o da rivedere nella prossima edizione. faremo tesoro di tutte le osservazioni, in quanto intendiamo crescere anche sotto l’aspetto organizzativo.
    a nostra parziale discolpa possiamo soltanto rilevare che ci siamo trovati ad affrontare l’ organizzazione di un notevole evento per la prima volta dopo alcuni anni di assenza dalle organizzazioni e trovarci a gestire mille atleti non è stato certo facile. la stessa polizia municipale di santa maria capua vetere è stata colta di sorpresa ed ha duvuto far fronte ad un evento al quale forse non era ancora preparata. certamente saranno trovati tutti gli accorgimenti per migliorare percorso, sicurezza ed in generale la gestione dell’evento. l’anno prossimo contiamo di incrementare non solo il numero dei partecipanti, ma anche delle osservazioni positive.
    lasciatemi ringraziare tutti i nostri soci che hanno lavorato duramente all’organizzazione della gara, primi tra tutti michele franco e le instancabili sorelle di lorenzo, nonchè il comandante della polizia municipale de rosa. parimenti lasciatemi lanciare una dura critica alla stampa locale, che non ha speso una riga per un evento che ha richiamato a santa maria capua vetere mille persone, laddove per partite di calcio alle quali assistono non più di dieci persone si scrive per settimane intere. da stigmatizzare anche il comportamento degli automobilisti insofferenti che maleducatamente protestano al passaggio degli atleti perchè non possono rinunciare neppure per un’ora all’uso dell’auto, magari solo per andare a comprare le sigarette.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>