Anteprima — 10 gennaio 2016

Monteforte d’Alpone, 09/01/2016 – Ad una settimana dal via, la Montefortiana si presenta per quella che è la sua 41^ edizione, 41 anni di grande podismo e di grandi successi. Continua la bella realtà della Montefortiana che ogni anno cerca di migliorarsi e di aggiungere tasselli ad una manifestazione già di grande prestigio. La principale novità è la prima edizione della ECORUN TURA’, che prenderà il posto della storica classica Turà della domenica pomeriggio. Questa versione “breve” della ecomaratona e tutte le altre gare sono state presentate questa mattina presso la Sala Convegni del Ristorante “Pepperone” di San Giovanni Lupatoto, alla presenza degli esponenti del GSD Valdalpone De Megni e di tutti gli illustri ospiti intervenuti. In apertura di conferenza hanno portato i loro saluti istituzionali Mons. Viviani in rappresentanza del Vescovo, il presidente della Provincia di Verona Antonio Pastorello, il delegato al Turismo del Comune di Monteforte Andrea Del Bosco e Gaetano Tebaldi sindaco di Soave. Ad entrare in merito al programma è stato il Presidente della Montefortiana Giovanni Pressi, il quale ha introdotto la 41^ Montefortiana. Ha preso poi la parola il Segretario della Montefortiana Gianluigi Pasetto, che ha ricordato come il successo della Montefortiana sia riconducibile all’entusiasmo e passione della gente del territorio. Doveroso è stato il breve saluto di alcuni degli storici sponsor della manifestazione, che da sempre affiancano la Montefortiana e contribuiscono a renderla speciale. In rappresentanza della Cantina di Monteforte il Presidente Massimino Stizzoli e Aldo Lorenzoni, Presidente del Consorzio Vini Soave, oltre a Paolo Menapace, presidente Strada del Vino. Allo stesso modo ha portato il suo saluto anche Remigio Marchesini, responsabile commerciale di Pastificio Avesani, azienda da sempre vicina al movimento sportivo veronese. Hanno portato il loro intervento anche Migliorini in rappresentanza del CSI, e Claudio Casagrande in rappresentanza del nuovo sponsor tecnico ERREA, che ha preceduto Don Andrea Giacomelli e Padre Carlo Vanzo. Un saluto da parte di FIASP e UMV è stato portato rispettivamente da Marcellino Isoli e Gianni Gobbi. A chiudere la presentazione, l’acclamazione dei bambini vincitori del concorso di disegno con l’esibizione dei loro lavori e l’intervento di Carlo Arduini e Vittorio Castagna.

 

La Montefortiana quindi è un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati, dagli amatori ai top runner, sabato 16 e domenica 17 gennaio 2016 a Monteforte d’Alpone. La classica invernale si ripresenta anche quest’anno con un programma ricco. Da segnalare in particolare il ritorno a Piazza Salvo d’Acquisto (dietro la chiesa) come centro nevralgico, mentre gli arrivi di tutte le corse avverranno in prossimità di piazza Silvio Venturi, in pieno centro Paese.

Apertura ufficiale alle ore 10:00 di sabato con la 21° marcia “Per il sorriso dei bimbi”, una non competitiva su circuito ripetibile di km 5 per i ragazzi delle scuole di tutta la provincia di Verona e di km 10 per gli adulti. Alle ore 13:30 in programma l’altra non competitiva, la 6° “Passi nel Tempo”, una marcia guidata di km 10 tra Soave e Monteforte d’Alpone alla scoperta di luoghi intrisi di storia e fascino.

La domenica dà il benvenuto alla nuova EcoRun Turà, una versione della Ecomaratona meno impegnativa e più accessibile, con una distanza di 26 km ed un dislivello inferiore pari a D+900. E poi tutte le altre corse, su diverse distanze, competitive e non competitive, più facili e più impegnative, adatte insomma a tutti e dislocate tra le magnifiche colline del Soave. C’è il trofeo San Antonio Abate Falconeri che vedrà impegnati i marciatori nei 3 tracciati non competitivi di 9-14-20 km; la maratonina Falconeri, la mezza maratona di km 21,097 su strada, giunta alla 22^ edizione, che da quest’anno entrerà a far parte del circuito “Le Mezze” che raggruppa le più importanti mezze maratone d’Italia; il Trofeo Sante Ferroli, la gara nazionale di mezza maratona su strada per Alpini; la sempre più richiesta Ecomaratona Clivus, di 44 km ed un dislivello di +1.900m, che percorrerà dei luoghi tutti particolari rendendola una competizione tra le più belle e panoramiche del nord Italia; i ragazzi la domenica pomeriggio si sfideranno nel Gran premio Pedrollo Giovani promesse che chiuderà in grande stile la kermesse sportiva. Non mancheranno i prelibati ed ambitissimi ristori sempre all’altezza della tradizione come il calore e l’ospitalità della gente Montefortiana.

Quest’anno il riconoscimento individuale per tutti i partecipanti sarà una tovaglia con stampa realizzata su composizione dell’artista Michela Bogoni, oltre ad altri prodotti enogastronomici.

Come da tradizione, la Montefortiana è molto più di un semplice evento podistico. Molte le attività collaterali, alcune di forte spessore culturale come il convegnoLAVORO E DIGNITA’ DELLA PERSONA” in programma venerdì 15 gennaio alle ore 18:00, presso il Palazzo Vescovile di Monteforte d’Alpone.

E’ possibile iscriversi presso il GSD Valdalpone De Megni, telefonando allo 045 7612003 oppure allo 338 2663474, o scrivendo una mail a info@montefortiana.org

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>