Medicina slide — 12 marzo 2016

Un progetto dedicato ai giovani per ribadire insieme e con forza il “NO” dell’atletica italiana al doping. Questo è il messaggio che la FIDAL intende promuovere attraverso un’importante iniziativa pronta ad andare sui blocchi di partenza. Il progetto prende il via da un’esperienza maturata a livello regionale in Lombardia, su iniziativa dell’ASSITAL e Lions Club di Cernusco sul Naviglio (MI), che negli ultimi 15 anni ha visto il coinvolgimento di 40.000 studenti e 900 insegnanti. Il target di riferimento, infatti, è proprio il mondo della scuola a cui saranno dedicati una serie di incontri tematici sul territorio che cercheranno di fornire risposte e spunti di discussione su cosa sia il doping, i suoi effetti e la mentalità che c’è dietro. Senza dimenticare gli aspetti legati all’attuale normativa anti-doping. L’obiettivo è ambizioso: portare nelle scuole, con la collaborazione del MIUR, la cultura della salute e della legalità sportiva partendo dai giovani per educare una comunità di adulti. Sei le regioni che hanno deciso di accogliere in varie città la fase di start-up dell’iniziativa nel primo semestre del 2016: Lombardia, Veneto, Piemonte, Lazio, Sicilia e Puglia. Proprio ieri alla Scuola dello Sport del CONI a Roma è avvenuto il primo incontro riservato ai vari referenti regionali aperto dal saluto del presidente FIDAL Alfio Giomi. A coordinare i lavori è stato il prof. Antonio La Torre che, in questa fase iniziale di formazione, ha portato l’esperienza da lui già vissuta in prima linea nel contesto del progetto lombardo.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>