Cronaca — 17 febbraio 2009

Superato sabato l’apice dell’inverno, con temperature minime nel Catanese intorno allo zero, domenica 15 un sole pallido è tornato a splendere nella morsa del gelo e ha incorniciato la seconda campestre al Boschetto della Plaia, orchestrata come la prima dall’Uisp Invicta Catania di Vito Riolo. Presente questa volta la radiosa Valentina Riolo che si è prodigata per la buona riuscita della manifestazione.
Salvatore Di Natale, giudice di gara, ha dipanato alla perfezione una dietro l’altra le varie prove dei societari provinciali che si sono svolte senza alcun inceppamento. I bambini sono infreddoliti prima della partenza e Clelia Citelli, sette anni, concede il bis, in scena un nuovo maschietto, Giuliano Lopis. Tra i più grandetti di 8 e 9 anni, Alessandro Strano (Atl. Catania) stampa una fotocopia della gara precedente, ripetendo l’identico tempo e Chiara Gulli della Puntesathletic non lo centra per un solo secondo. Alessandro per affermarsi sgomita non poco con Giulio Domina (Pol. Tremestieri Etneo) da perfetto miler. Si ripetono pure gli undicenni Giosuè Gregorio (Marathon Club Biancavilla) e Simona Massimimo (Atl. Virtus Acireale), i tecnici Salvatore Castelli e Salvatore Bracci gongolano.
Le ragazze compiono un giro intero di 700 metri su un percorso tirato a lustro palmo a palmo, Martina D’Olica (Atl. Virtus Acireale) di nuovo brucia tutte. Tra i ragazzi la spunta Federico Motta (Marathon Club Biancavilla). Le cadette sui due giri sono battagliere e Francesca Platania (Uisp Invicta Catania) non delude Vito Riolo, dietro le due forti allieve di Bracci, Stefania Spitale e Alessia Leotta dell’Atl. Virtus Acireale. Tre giri per i cadetti, tutti classe di ferro 1995 e Federico Amato (Uisp Invicta Catania), seguito attentamente dal padre, ha la meglio sul duo Marco Oliveri (Puntese S.G. La Punta) e il compagno Giuseppe Ortoleva.
L’allieva Giusy Galvagno (Genesis Catania) vince la sua prova sui tre giri, imitata da Clara Lombardo della stessa squadra con una tornata in più. Gli allievi danno spettacolo e Simone Di Franco (C.A. San Pietro Clarenza) precede tutti in 9’54′(km 2,800), felice naturalmente il suo allenatore Franco Bandieramonte. Al secondo posto Carmelo Di Stefano dell’Atl. Misterbianco in 10’01’ e poi lo squadrone dello Sport Club Catania, curato da Vito Riolo: Santo Giannitto, Giovanni Milazzo, Ivan Gennaro. Una bella realtà quella misterbianchese con il presidente Santo Spina e la brava istruttrice Daniela Pace, collaborata da Santina Rapisarda, Giuseppe Spartà e Francesco Zuccarello.
Gran finale con gli assoluti e Giuseppe De Luca (Marathon Club Biancavilla), uno junior d’oro, chiude vittorioso i sei giri in 15’11’ dopo una gara appassionante. Sorpresa per il secondo posto, conquistato con una bella rimonta dal vittoriese Salvatore Greco (15’14’), 22 anni, allenato da Natale Grasso e studente d’ingegneria civile. Terzo Jordan Vacante (Marathon Club Biancavilla) e quarto Rocco Aloisio (Sprinteam).
I successi a squadre sono andati a Puntesathletic e Atletica Catania (Esordienti A),  Atletica Virtus Acireale (Ragazze e Cadette), Marathon Club Biancavilla (Ragazzi), Uisp Invicta Catania (Cadetti), Sport Club Catania (Allievi).


 


 

Autore: Michelangelo Granata

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>