Cronaca — 11 ottobre 2010

Clicca per l'immagine full sizeAgropoli.- La 11esima edizione della  ‘Agropoli Halh Marathon’, gara podistica di 21,097 su strada si è svolta nei Comuni  di Agropoli e Capaccio con partenza ed arrivo in Via Risorgimento di Agropoli. La gara organizzata dalla Libertas Agropoli del Presidente Roberto Funicello, era valida anche come Campionato Italiano Individuale e  di Società Master. La manifestazione podistica si è svolta su un scenario altamente suggestivo tra i Templi di Paestum, il sole,il mare e la campagna dell’antica  Poseidonia.  Al via della Mezza Maratona di Via Risorgimento di Agropoli circa 2300 atleti provenienti da tutte le regioni d’Italia. All’arrivo si è presentato per primo l’atleta del continente nero Hillary Kiprono(Atl Violette Club) che con il crono di 1h03’52’ ha preceduto al traguardo rispettivamente James Kibet Kigen(Servizi Atl.Futura Romma)con 1h04’55’ e Issam Zaid(Pol. Rocco Scodellar-Matera) con il tempo di 1h06’37’. Al quarto posto si è classificato il siciliano Salvatore Calderone(CUS Torino)che impiega 1h 08’56’ e conquista il Titolo Italiano Master 40. Al quinto posto si classifica il pugliese Gennaro Bonvino(Nuova Atl Giovinazzo)che con  1h09’01’ consegue il Titolo Italiano Master 35. Al sesto e settimo posto si sono classificati nell’ordine Ismail Adim(Fiamme Argento) con 1h09’29’ e il partenopeo Domenico Ivano Felaco(Atl. Marano) con 1h09’39’. In ottava e nona posizione si sono giunti rispettivamente il sannita Gennaro Varrella(International Security Service) con1h10’13’ e lo scafatese Gianluca Piermatteo (Atl Scafati) che ottiene il tempo di 1h10’29’. Nella gara femminile si è registrato il dominio della marocchina Meriyem Lamachi(Montremiletto Team Runnes)con il tempo di 1h13’25’. Al secondo posto si è classificata la  brava mezzofondista di Pompei Annamaria Vanacore(Centro Ester)che impiega il tempo di 1h18’47 e conquista il Titolo Italiano della categoria Master 35. Al terzo e quarto posto sono giunte rispettivamente Paola Garinei(Atl. Avis Perugia)che ottiene 1h21’53’ e Donatella Vinci(Road Runner Club Milano)che  con il tempo di 1h22’46’ conquista il Titolo Italiano della categoria Master 45.  Al quinto e sesto posto sono giunte al traguardo Nella Zofrea(Hobby Marathon Catanzaro)con 1h23’09’ ed Elisabetta Comero(Atl 85 Faenza) che ottiene il Titolo Italiano Master 40 con  il tempo di 1h24’02’ . Nel settore maschile gli altri Titoli Italiani sono stati assegnati:Master 45:Vincenzo Romano(Le Ombre  dell’Albero)1h12’58’; Master 50: Paolo Coppa(Runners  Chieti) 1h17’18’; Master 55: Michele Gallo(A.S.Michele Talentino)1h17’16’; Master 60: Rolando Di Marco(Atl.Di Marco Sport)1h19’03’; Master 65: Giancarlo D’Alessandro(Runners Chieti)1h29’30’; Master 70:Rocco Valli(Atl Torre)1h34’21’; Master 75:Renzo Cavallini(Assi Giglio Rosso Firenze)1h48’38’. Gli altri Titoli Italiani Master femminile:Master 50:Maria Lorenzoni(Atl 85 Faenza)1h25’10’;Master 55: Danila Moras(G.P.Livenza Sacile)1h27’56’; Master 60: Maria Linda Ciotti(Cus Romatletica)1h48’10’;  Master 65:Teresa Di Carlo(Am. Teramo)1h45’26’; Master 70: Maria Teresa Pomponi(Cus Romatletica)2h07’23’. Nella classifica di Società Master Maschile sul gradino più alto del podio e salita l’Isaura Valle dell’Irno che ha conquistato il Titolo Italiano totalizzato 272 punti. Nel settore  Master femminile il Titolo Italiano è stato conquistato dall’Atletica 85 Faenza con 344 punti.

Autore: Enzo Miceli

Share

About Author

Peluso

  • Luigi Barbato Atletica Amatori Frattese.

    Midispiace dirlo perchè resta sempre una bellissima mezza maratona, ma quello arrivo e non abbiamo trovato quasi nulla, gli organizzatori dov’erano , abbiamo fatto a cazzotti per trovare un pò d’acqua, gli altri anni era meglio organizzata. spero che risolverete per il futuro . un cordiale saluto da tutti i miei compagni.

  • Massimo Trapanese Folgore Nocera

    Sono d’accordo con il collega Luigi noi nemmeno con i cazzotti siamo riusciti a prendere l’acqua,
    non c’enera propria. A parte questo episodio.
    la gara resta sempre bella.
    Saluti

  • chironna giuseppe atletic club altamura

    “visto ke le è sfuggito..volevo menzionare il campione italiano master 80…il grande…leonardo palmisano..atletica casalini..in 2.25.36 (real time)”

  • ernesto franco

    scusate ma abbiamo partecipato alla stessa gara?
    Ogni 4 km un ristoro, all’arrivo dopo il ritiro della medaglia mi hanno dato una busta con gatorade, acqua, 2 bustine di potassio e magnesio e una banana, quando sono tornato dal deposito bagagli di fianco al palco delle premiazioni 5 ragazzi distribuivano acqua, la CRI distribuiva cornetti al cioccolato e cornetti alla marmellata… forse prestare un pò di attenzione no?

  • LELLO AURINO AMATORI VESUVIO

    Il problema del ristoro all’arrivo l’ho vissuto anch’io e ho visto un’addetto della protezione civile che stava in uno stand subito dopo l’arrivo, far il gesto di sferrare un pugno a un podista che reclamava acqua, si sono detti tante di quelle parole e l’addetto della protezione ci ha chiamati podisti incivili e che non aveva visto mai una cosa simile. Purtroppo secondo me, il problema era che noi delle retrovie volevamo bere, e poichè vedevamo lo stand pieno di bottiglie, e chiedevamo dell’acqua, loro ci spiegavano che l’acqua era per i volontari addetti al servizio della gara e comunque devo dire che l’hanno distribuita fino a rimanerne senza. Purtroppo nessuno ci diceva che a trenta metri, ma non si vedeva, c’era un furgoncino che distribuiva una busta contenente effettivamente acqua, frutta, integratori ecc.ecc., penso che forse doveva stare subito dopo l’arrivo e ben in vista, e non essere messo dopo lo stand della protezione civile, purtroppo quando finisce una gara e sopratutto per le ultime file è sempre difficile e non per colpa degli organizzatori.

  • Italo Metropoli Isaura Valle dell’Irno

    Vorrei precisare che l’atletica isaura valle dell’irno ha vinto il titolo ma che non è salita sul gradino più alto del podio visto che il podio della premiazione non c’è stato non solo ad Agropoli ma neanche a Telese Terme. Io mi chiedo visto che la gara era valevole come campionato Italiano master per socità perchè non c’è mai un esponente della fidal a premiare tale evento?

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>