Cronaca slide — 12 aprile 2015

agropoli lamachi 2015Splendida giornata di sole, assenza di vento, percorso classico (e, come tale, bellissimo), temperatura finalmente primaverile: ad Agropoli ci sono state tutte le giuste condizioni per fare bene, e gli atleti..non si sono fatti pregare. In tanti al primato personale, in tanti a fare una gran bella gara, in tantissimi a confrontarsi (con gli avversari e con se stessi). La Mezza Maratona di Agropoli, nata da un’idea di Pietro Mennea e realizzata da Roberto Funicello, ha risposto alle grandi attese che, da sempre, su di essa vengono riposte dai partecipanti. Non meraviglia quindi vedere oltre 2000 atleti classificati, non meraviglia affatto vedere prestazioni importanti, sia tra i primissimi sia nell’ambito della gran parte delle categorie master in gara.

In campo maschile c’è stato un gran confronto tra il Ruandese Simukeka e il Marocchino (atleta del Team Il Laghetto) Youness Zitouni. Una gara di una regolarità disarmante, un confronto sul filo dei 3’04” a km sin dai primissimi riferimenti chilometrici. 30’40” infatti il passaggio ai 10.000, per poi tenere quasi lo stesso ritmo fino al traguardo. Tra i due contendenti la differenza l’hanno fatta i due km centrali di gara, quando cioè si è passati dal 10^ al 12^ km. Qui infatti Jean Battiste Simukekaha saputo fare la differenza, mettere qualche decina di metri tra lui e l’avversario, e portare la cosa fino al traguardo, con vittoria in 1h04’47”, con Zitouni a  26”. Ottimo terzo Tarik Mahnaoui, capace per un solo secondo di precedere Ismail Adim (atleta del team Finanza Sport Campania). Quinto all’arrivo Abderrafii Roqti. Primo italiano al traguardo Giuseppe Soprano, Movimento Sportivo Bartolo Longo (1h08’19” per lui).

Gara femminile gestita in modo diverso da quella maschile. Partenza molto veloce per le primissime, con velocità poi pagata nella seconda parte di gara. Infatti, quando si era al 10^ km, le leader della competizione viaggiavano sul piede leggermente superiore ai 3’30” a km, per poi subire fatica nella seconda parte. Un subire che ha portato Meryem Lamachi a doversi “accontentare” di 1h16’54”, con la keniana Ruth in seconda piazza (a quasi 2’ dalla vincitrice) e Siham Laaraichi (Il Laghetto) in terza posizione (buona la gestione gara della ragazza del Team Napoletano). Prima italiana al traguardo, gran bella gara per lei: Antonietta D’Orsi, Polisportiva Ciociara Antonio Fava (sotto i 4’00” a km, per la fortissima master 45). Quinta Nunzia Danzi, Podistica Amatori Potenza. Da segnalare la presenza prestigiosa, non in gara ma ospite dell’organizzazione,  della Marocchina Malika Ben Lafkir (arrivata ad una manciata di secondi dalla Lamachi).

Agropoli è davvero una mezza maratona che sa fare la differenza. Calore del pubblico, percorso e condizioni atmosferiche perfette hanno facilitato il compito degli atleti. Oltre 2000 al traguardo, per un successo di numeri e di prestazioni, per una 21 km che sa rispondere sempre alle attese.

Marco Cascone.Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

  • Osiride Lello

    scrivo queste poche righe non per la gara e la gestione della stessa che e’ stata veramente eccezionale ma per il piccolo dispiacere che ho avuto quando a fine gara sono tornato vicino alla mia macchina parcheggiata in uno dei parcheggi predisposti per la gara e’ l’ho trovato con il finestrino rotto e priva della borsa mia e dei miei colleghi podisti che hanno avuto la sfortuna di venire con me

    Purtroppo nelle gare succede anche questo e credo che gli organizzatori di gare dovrebbero pensare anche a questo magari adibendo aree un po’ piu’ controllate visto che siamo molto vulnerabili e perché quello che e’ successo a me non dovrebbe succedere piu’ perché la domenica sulle gare si viene per divertirsi e passare una bella domenica

  • sandro

    Grande giornata di sport , con una gara al solito organizzata in maniera impeccabile. Per Marco Cascone : a proposito , le chiavi dell’auto poi sono riuscito a trovarle ! 😉

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>