Cronaca — 10 ottobre 2010

Clicca per l'immagine full sizeAgropoli Half Marathon: edizione 2010 del Campionato Italiano Master di Mezza Maratona.


Emozioni a non finire, su un tracciato di quelli che ti auguri di percorrere nella tua gara da sogno.


Questa in sintesi la gara organizzata da Roberto Funicello e dalla sua Libertas Agropoli, con una miriade di collaborazioni che hanno fatto scendere in campo centinaia di volontari e appassionati. Sintesi di una festa per quasi 2400 atleti al traguardo, e per chi si è goduto lo spettacolo (e per me che ho avuto il piacere di commentarne tutte le fasi).


Non solo Campionato Italiano però. La gara è da sempre open, e anche quest’anno non si è venuti meno alla tradizione. Ecco il perché nella classifica dei primissimi troviamo nomi internazionali e, tra questi, un nome su tutti: Meriyem Lamachi.


Meriyem? Semplicemente, Fa.Vo.Lo.Sa!


Agropoli, si sa, propone da sempre un percorso veloce, quest’anno ancor più veloce vista la partenza e l’arrivo poste entrambe in via Risorgimento, in prossimità del LungoMare San Marco. Sì, vero, le condizioni atmosferiche alla partenza erano più che positive, con un cielo sgombro da nuvole, temperatura più che accettabile e tasso di umidità che è aumentato solo quando si era ben oltre l’ora di corsa. Mettiamoci anche la bellezza del tracciato, che può di certo ispirare a dare ancor di più. Mettiamoci anche uno splendido stato di forma della ragazza allenata da Pasquale Venditti, stato di forma confermato dalle sue grandi gare degli ultimi tempi. Tutto vero ma una Meriyem Lamachi così, con 1h13’25’ finale, proprio non me l’aspettavo. Non perché la ragazza Magrebina non abbia le qualità giuste per fare grandissime cose, ma perché un miglioramento così, e così consistente rispetto ai suoi precedenti sulla distanza, neanche da questo cristallino talento me lo aspettavo. Non c’è nulla da fare: la Mezza Maratona di Agropoli ispira e porta a fare grandi cose: Gianluca Ricci lo scorso anno (1h03’29’ per lui), Meriyem Lamachi in questa edizione e con loro prestazioni importantissime per tanti atleti al traguardo dell’edizione 2010 del Campionato Italiano di Mezza Maratona Master.


Lasciatemelo dire: così come per la grandissima prestazione di Meriyem mi hanno impressionato i tanti Master in gara. Master capaci di tenere ritmi che, definirli eccellenti, sarebbe sminuirli. Date un’occhiata particolarmente alle prestazioni femminili, soprattutto quelle delle categorie che prevedono qualche anno in più, così come date un’occhiata alle classifiche maschili, particolarmente quelle dagli over 60 a seguire: c’è da restare quasi increduli, per le prestazioni registrate.


Alla splendida vitalità del mondo master, con il suo aumentare progressivo di appassionati e partecipanti, corrisponde una qualità degli atleti di livello assoluto.


La prima tra tutte le donne del mondo Master è stata la Campana Annamaria Vanacore. Annamaria, allenata dal marito Alfredo Piermatteo, è stata capace di arrivare seconda in assoluto (dopo la Meriyem) con un 1h18’47’ finale di grande spessore. Alle spalle dell’atleta pompeiana, l’arrivo di Paola Garinei e di Gaetana Scionti: tutte master e tutte categoria over 35.


La gara maschile, sempre in riferimento al Campionato Italiano Master, ha proposto uno dei due fratelli Calderone (Salvatore) all’apice della speciale classifica riservata agli over. Per Salvatore un 4° posto assoluto (alle spalle di due keniani e un Marocchino) con 1h08’56’ che conferma un dna speciale in Famiglia.


Alle spalle dello splendido atleta del Cus Torino, l’arrivo di Gennaro Bonvino (sua la categoria 35) e Gennaro Varrella (anche per lui una gran gara, con un 1h10’13’ niente male).


La gara nella gara: confronto a suon di punti al fine dell’assegnazione del titolo di Squadra Campione d’Italia Master di Mezza Maratona. Al termine dei 21.097 metri tricolori le squadre Vincenti sono: per gli uomini il Team Isaura Valle dell’Irno (secondo posto per Avis Perugina, seguita dall’Hobby Marathon Catanzaro. Per le donne la squadra vincente è risultata l’Atletica 85 Faenza (seconda piazza per l’Asd Runners Chieti, terzo posto per l’Avis Perugia).


foto di Franco Manna


 

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • BERTONE ERCOSPORT

    COMPLIMENTI A TUTTI ORGANIZZATORI VIGILI VOLONTARI ATLETI E PANORAMA. MA COME SEMPRE IMPECCABILE CON IL SUO CARISMA UN CALOROSO GRAZIE AL GRANDE MARCO.

  • ASD PODISTICA FERRANDINA MT

    Complimenti, bellissima gara

  • Elpidio Cipolletta

    Cari Amici tutti, essendo stata la mia prima mezza, sinceramente sono rimasto molto contento tutto perfetto, un grazie di cuore a tutti gli organizzatori .

  • AGOSTINO CAPUTO NUOVA ATLETICA ISERNIA

    Complimenti per l’organizzazione è stata ottima, avete quasi risolto il grosso problema che c’era stato ai cds di 10 km a Telese, bravi.
    Dico quasi perchè potremmo pensare, insieme ai giudici fidal, di fare le partenze come ai cds di cross, sfalsate di alcuni minuti.
    Quindi in questo modo avremmo partenze ucciciali per tutte le categorie con vari spari dei giudici. In questo modo avremmo soltanto una sfasatura nelle premiazioni che potrebbere essere ritardate e quindi un pò più lunghe, ma considerato che si corre di mattina il tempo a disposizione c’è.
    Grazie a tutti e di nuovo complimenti.

  • ARRICHIELLO GIOVANNI ISS NOLA

    ….x gennaro varrella scusami se nn sono potuto venire…cmq un buon risultato visto la qualita’ degli atleti…..un bacione a tutti voi.

  • silvio scotto pagliara-

    ancora complimenti ai due team campioni d’italia :
    al maschile Valle del’Irno (bravi) e al femminile
    Faenza 88 Atletica .
    (brave )

  • BENEFICO FRANCESCO HOBBY MARATHON CATANZARO

    Complimenti all’organizxazione per la bellissima manifestazione e complmenti a Marco per la puntuale ed entusiasmante cronaca dell’evento.
    Tutto bene sicuramente, ma come sempre si trascura quello che è lo spirito del Campionato Italiano Master per società. Premiazioni veloci e snelle per i campioni individuali una inutile premiazione per le società classificate con regolamento della manifestazione e per il Campionato Italiano? Inutili attese fino alle 14,30 per risultati con punteggi da rivedere nessuna premiazione e le squadre interessate che erano già partite compresa quella che rappresento. Ma é possibile trascurare questa parte così importante, noi Avis Perugia e altre squadre non locali eravamo lì per il Campionato, senza nulla togliere alla gara in se, ma chi sarebbe venuto ad Agropoli se non fosse stato Campionato(ripeto)Italliano? Si attirano le squadre fuori regione per questo motivo e poi non si da risalto al motivo per il quale siamo presenti? Perdonate lo sfogo ma siamo un pò stufi di questo atteggiamento si spendono soldi non per un tornaconto ma per un minimo di soddisfazione. Saluti a tutti gli amici campani ai fortissimi Atleti dell’ISaura ed al mitico Colantuono della Erco Sport

  • Massimo Avitabile – Irpinia corre-Atripalda (AV)

    Organizzazione ai massimi livelli come sempre del resto! mi e’ piaciuta molto la variazione del percorso a Paestum (il passaggio sul lido e all’interno di Paestum) ristori ai punti giusti e bellissima giornata dal punto di vista del meteo!
    Molto scenografico vedere il raduno delle mongolfiere e dei deltaplani che sorvolavano il cielo di Agropoli!
    Ho notato solo alla partenza che alcuni atleti non rispettavano l’ingresso alle griglie assegnate in base alla categoria)
    Comunque tutto OK e un grazie a Roberto Funicello e il suo staff per la meravigliosa giornata di sport!

  • silvio scotto pagliara/uno dei tanti ..a lavorare

    Ciao Francesco, e spero , pigliando spunto dal tuo “cognome” che sia benevole con i tuoi saluti a noi , campani , grazie .Per ,attirare atleti da fuori regioni , penso che sia un po’ “meno benevole , nei ns confronti ” . Come dici tu , mio caro amico , le premiazioni e ad altro sono state , leggere e veloci , ma al punto della vera presenza , naturalmente la prima e la seconda è per te andata bene , vedi : la gara e poi quelle individuale .Il punto stà , ed è giusto cosi ! nella consegna della classifica finale per l’assegnazione del titolo maschile e femminile con i giusti e sacrosanti , festeggiamenti in caso di una propria vittoria .Il punto? già !
    La stesusa di questa classifica , sotto la stesura , o diciamo le indicazioni di addetti fidal , bene , si è perso tempo , per una mancanza dovuta a loro e non ai poveri organizzatori che attirano , con l’esca alla propria gara .
    Come vedi , caro francesco , siamo tutti delusi ?
    ma non per la gara , ma per la cattiva impostazioni ……..non mi fare ripetere .
    Ti saluto con , vero rispetto e se questa ha portato un piccolo , ma spero , passato , rancore , ti chiedo scusa a nome di noi …..che stavamo ad agropoli a lovorare , affinche il tutto andasse bene per Voi .e non per Noi !!
    Un presto arrivederci , in gara senza tricolore in palio .
    Ad maior .

  • maiorman free runner Eboli

    paciuto tutto grazie Roberto……..

  • Gennaro De Liso

    Una segnalazione nell’articolo al nostro grande Ivano Felaco si poteva anche fare.Scusami Marco.

  • Lucia Avolio Napoli Nord Marathon.

    Bellissima gara, favoloso il percorso e ottima l’organizzazione.Grande lode a Roberto Funicello e al suo team per il lavoro eccellente e come sempre a tutti voi di Podistidoc un grazie immenso per l’impegno che mettete nel rendere+vivo ogni evento.

  • Vincenzo Daggiano – Gymnasium S. Pancrazio (BR)

    Gli amici campani della Libertas Agropoli non devono affatto, a mio avviso, essere delusi. Per carità, qualcosa da migliorare c’è sempre, ovunque (è così che si cresce, no?), ma in verità ieri, l’AGROPOLI HALF MARATHON, ha ampiamente risposto a quelle che sono (o almeno dovrebbero essere) le attese di noi Master. Tutto o quasi è stato pensato e gestito nel miglior modo possibile, compresi i tanto discussi box di partenza che avranno pur rallentato qualcuno, ma non hanno certo falsato (tuttaltro) quella che era una gara “di Campionato”, dove si corre per il piazzzamento di Cat. prima che per il crono. Superfluo quasi sottolineare (ma lo faccio) la validità e la bellezza del percorso. Ottimo il lavoro dei volontari e delle Forze dell’Ordine. Spettacolare l’arrivo tra l’abbraccio del folto pubblico e l’incitamento del BRA-VIS-SI-MO Marco Cascone (che saluto e ringrazio per il gradevole scambio di battute avvenuto alla presentazione della vigilia). Premiazioni? Beh … quoto con il sig. Silvio ma con un solo appunto: la gara, in un C.I. Individuale e di Società, non è prima di tutto individuale. Le squadre, si sa, si attrezzano e rispondono in massa a certi eventi proprio per l’obbiettivo Societario e “sminuire” o “sottovalutare” tale scopo non credo sia appropriato. Ha ragione però il sig. Silvio nell’esonerare gli organizzatori da tale eventuale mancanza, non essendo questi gli Arbitri dell’evento. Resto comunque (e non solo io) dell’opinione che L’Agropoli H.M. sia stata nettamenta all’altezza della situazione: promossa a pieni voti! Da censurare invece il comportamento di quanti (atleti?!), non rispettando i box di Cat. previsti, hanno dimostrato per l’ennesima volta di essere lontani anni luce dal concetto di SPORT.
    Grazie per lo spazio e kilometrici saluti a tutti gli amici di PodistiDoc

  • TARANTINO MAURIZIO-a.s.d. Atletica Amatori Irpini

    “FINALMENTE!!!
    “E’ stata la mia prima partecipazione ad una mezza maratona.
    Una gara la si fa crescere nell’ animo, nella mente e poi la si trasferisce nelle gambe e
    con questa manifestazione ho potuto realizzare uno dei sogni della mia vita, Volevo fare i complimenti a tutti gli atleti che hanno partecipato, e porgere un plauso particolare a Marco per la simpatia e la sempre disponibilità dimostrata nel commentare gli eventi. Per il resto che dire…a livello organizzativo,pur con tutte le difficoltà che avrete sicuramente incontrato, avete rasentato la perfezione,nulla di lasciato al caso, dai rifornimenti alla logistica e all’assistenza medica; luoghi scelti e la corsa fantastici. Personalmente mi è piaciuta tantissimo Per il resto tutto è stato ottimo,quindi ancora una volta complimenti a Voi tutti, continuate con questo spirito e questa voglia di fare. Da parte mia, sto già pensando all’edizione 2011 alla quale spero proprio di non mancare, un a presto risentirci ed i miei migliori saluti. Grazie della bella domenica di sport

  • silvio scotto pagliara

    cmq….cè sempre da migliorare , e…..a nome di tanti miei amici ,eravamo in tanti ,anonimi , tanti a fare il tifo per Voi …amici e colleghi di sport !
    grazie a nome di tutti …e …..buone gare prossime a tutti Voi , Vi aspettiamo ? spero un giorno di poter dire ad uno di Voi …..ma tu sei quello che corrive ad agropoli ? ……………..
    grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee !
    da uno dei tanti …volontari di Roberto . Io ero alla partenza con le scarpe ………hahahahaahahahah
    color arancio !!!!!!!!!!!
    in onore della sicilia !

  • chironna giuseppe atletic club aaltamura(ba)

    ciao….condivido tutto ciò ke i nostri amici podisti hanno detto nei loro commenti,e,volevo salutare gli amici di pisticci che..ahi loro…son tornati a casa praicamente in “mutande” visto ke la loro makkina parcheggiata davanti al palasport è stata derubata di tutto…e non solo la loro,,,ecco..forse su questo bisogna migliorare qualcosa xkè 1 festa come quella di ieri non può essare rovinata da gente ………………

  • Piero Schioppo – A,N.M.I. Bacoli

    Concordo pienamente con tutti quelli che hanno espresso parole di elogio per questa manifestazione e per l’impegno profuso dagli organizzatori. Devo, però, rilevare che non ho condiviso il modo in cui sono state redatte le classifiche di categoria. Premetto che non conosco cosa eventualmente dispongano i regolamenti Fidal al proposito e che, di converso, la quadratura del cerchio è molto difficile da realizzare, ma voglio ugualmente sottoporre all’attenzione di chi legge la seguente osservazione: non era meglio utilizzare per la redazione delle classifiche di categoria il real time in luogo del tempo ufficiale. Con tale sistema si evitava di incorrere in evidenti ingiustizie quali quella, ad esempio, vefificatasi nella categoria M50. In tale caso l’atleta giunto nella classifica ufficiale 9° se si fosse preso a riferimento il real time sarebbe giunto 5°. Tale individuo, probabilmente, è stato penalizzato dal fatto di aver diligentemente rispettato la “gabbia” ad egli destinata mentre, sempre probabilmente, parte dei pari categoria che lo hanno preceduto in classifica non hanno fatto altrettanto (altrimenti non si giusitifica la grossa differenza di tempo tra i due sistemi di rilevazione in uno ma non negli altri). Aggiungo che tale mio rilievo nulla toglie alla perfetta organizzazione da cui bisogna soltanto prendere da esempio.
    Ringrazio per l’attenzione e cordialmente saluto.

  • luigi corvasce atleti valle dell’ofanto

    bellissima la location e impeccabile l’organizzione….ed anche se per me è stata la seconda volta, agropoli e la sua mezza maratona mi hanno entusiasmato tantissimo! Continuate così ragazzi

  • silvio x piero

    Ciao Piero ,le gabbie penso che sia stato il meno peggio delle soluzioni ,per dare la piu corretta partecipazione per la disputa del titoli tra i vari concorrenti di categoria .Di sicuro il concetto di gara x il piazzamento e non realizzazione della prestazione ,penso che sia stato , accettato e compreso .Per i soliti “ladri” di posizione e furberie da quattro soldi ,non è da imputare al sistema delle gabbie , se ricordi , non a caso sono stati messi i numeri di categoria dietro alle canotte!
    Se qualcuno di questo , entrava nel settore di non sua appartenenza , dovevano essere , buttati fuori da Voi , a pedate e eventualmente , chiedere a noi , che con grande piacere si correva a prenderli a pedati , questi “cretini” che poi tornano a casa con vanto , tra gli amici di aver fatto il furbo !
    Cmq , credimi , questo è il minor male possibile ,e il piu vicino ad una regolare competizione per la miglior posizione in categoria .
    Ciao e a presto x il 14 novembre a Bacoli –
    Silvio
    Ps : mancavano 2 minuti alla partenza e c’era il solito …..atleta della domenica per la caccia al pacco …che faceva il riscaldamento …….e veniva da ..quasi Paestum !
    assurdo !!!!!!!!!!!!!!!!
    Forse tra questi , all’ultima ora , si sono buttati nella prima gabbia a portata di …linea di partenza e …..alla faccia della sua categoria stampata sulla schiena ……e qualcuno , volutamente ,,,,,non la messo x no farsi scoprire nel cercare la gabbia , piu’ comoda .
    Cmq , grazie della tua presenza alla gara e buona settimana di allenamento , alla prossima
    da silvio …………………………….!
    ad maior

  • FRANCESCO BENEFICO HOBBY MARATHON CATANZARO

    All’amico Silvio che prima o poi avrò il piacere di conoscere volevo sottolineare due cose: la prima i saluti sinceri agli amici campani in quanto amici sono veramente, domenica ho avuto il piacere di scherzare come sempre con il mitico Colantuono ed ho avuto il piacere di stilare insieme al Presidente PAstore le classifiche di società (ci siamo praticamente complimentati sul posto davanti alla bacheca delle classifiche) Appunto è possibile che noi manualmente tiriamo fuori le classifiche e all’interno la Fidal brancola nel buio.
    Secondo non ho criticato ne l’organizzazione ne la gara in se che è stata bellissima, la mia polemica è sempre nei confronti della Fidal. In quanto all’attirare le squadre fuori regione non era offensivo ma intendevo dire che se una gara ben collaudata nel tempo che ha già i suoi numeri (in qualsiasi regione essa sia) se chiede ed ottiene il campionato Italiano lo fa per prestigio ma anche per aumentare il numero dei partecipanti o sbaglio? Ma insisto nel precisare che non so se la Fidal o l’organizzazione avevano deciso a priori che la premiazione delle società non sarebbe avvenuta sul palco. Premesso che è stato anche meglio perchè vista la lunga attesa il povero ed instancabile Marco non avrebbe chiamato nessuno sul palco. Saluto tutti i campani sottolineando la bella amicizia ed il grande rispetto nati sui campi di “battaglia”dei campionati italiani, che pochi onorano come noi con la loro presenza in qualsiasi regione d’Italia. Non chiediamo nulla in cambio ma la soddisfazione di salire sul palco si!!!

  • marchi massimiliano atletica amatori napoli

    BELLISSIMA GARA VELOCE SONO CONTENTO DI AVER ABBATTUTO IL PERSONALE.GRANDE ORGANIZZAZIONE BRAVI TUTTI

  • raffaele colantuono

    mi dico sempre di non rispondere, ma non riesco,ottima organizzazione,grande roberto si vede che pensa agli atleti,ed è bravo.nota dolente ancora una volta i giudici non tengono presente che si disputava un campionato italiano individuale e di società e come tale sia gli atleti che le società dovevono essereper primi ad essere premiati tenendo presenti che questi si sono spesi in sacrifici fisci ed economici dando lustro alla manifestazione.

  • vincenzo risi isaura valle dell’irno

    completamente daccordo con agostino caputo.far partire le varie categorie a 5 minuti di distanza l’una dall’altra con orario preciso sarebbe l’ideale per combattere i furbastri che anche ieri ad agropoli puntualmente hanno scavalcato le griglie costringendo gli atleti corretti ad inseguire ,infatti se guardiamo la mia categoria m.m.45 il differenziale di chi e partito correttamente allo sparo ed il real time e di circa trenta secondi a salire mentre cè chi ha un differenziale di 7 8 secondi per cui credo che qualcuno non sia stato molto corretto.detto questo non posso non complimentarmi e congratularmi con tutti i miei compagni per aver dato il massimo e conquistare il terzo titolo italiano del 2010.un saluto a tutti gli atleti ,sportivi e corretti d’italia

  • Piero Schioppo – A,N.M.I. Bacoli

    Gentilissimo Silvio, la mia osservazione non mette in discussione la scelta, che io condivido, di dividere i partecipanti alla manifestazione in funzione della categoria di appartenenza ed indirizzarli, pertanto, in settori predefiniti ad essi destinati.
    Io ritengo che la gara deve essere lunga 21097 mt. per tutti ed in funzione di tale distanza bisogna calcolare e determinare il crono. Quanto avvenuto, invece, ha prodotto l’effetto per cui per alcuni la gara si è svolta su di una distanza maggiore e per altri su di una minore. Conseguenza di tutto questo l’effetto a cui accennavo nel mio precedente intervento: chi è arrivato 5° di categoria si ritrova ingiustamente inserito al 9° posto. Tanto, ritengo, non è conforme ad elementari principi di sportività e giustizia e poteva essere evitato scegliendo di stilare le classifiche prendendo a riferimento il tempo reale e non quello ufficiale (come del resto avviene in analoghe manifestazioni quali la Roma-Ostia).
    Ricambio i saluti con affetto.

  • Gli amici del Lago – ASD STUFE DI NERONE

    Complimenti a “mister Silvio” per le “luccicanti” scarpette indossate durante l’evento podistico di Agropoli. Siiiiiii.grand….

  • Marco Cascone

    Ciao Gennaro. Il risultato tecnico di Ivano parla da solo…ha fatto una gran bella gara. Ma non amo fare un elenco di nomi negli articoli, ed era fuori luogo farli ora (c’è la classifica per questo) soprattutto poi farli in un articolo non inserito nello spazio riservato alla Campania. Non volevo togliere niente ad Ivano (ripeto…bella gara la sua), ma avrei dovuto poi, penso tu condivida, nominare tanti altri che hanno fatto grandi cose, tra i quali anche molti Campani, soprattutto quelli che sono arrivati sul podio di categoria dei Campionati Italiani (e non è poco), e particolarmente quelli delle categorie più over (ti garantisco che il risultato che più mi ha impressionato, unitamente a Meriyem, è stato 1h19′ di un over 60….). Un caro saluto. Grazie Luigi, Francesco, Vincenzo, Salvatore. Presentare una gara così è esaltante, ricevere poi Complimenti è enormemente gratificante. Un abbraccio

  • Roberto Funicello

    Io vorrei semplicemente dire grazie ad Angelo Palmieri(Presidente dell’Atletica Agropoli Hotel il Ceppo)a Francesco Danisi,a Gaetano Del Duca,a Angela Gargano,a Giuseppe Carpinelli ,a Carmelo Di Biasi,ad Aniello Martone(Byte,Byte),sono persone semplicemente favolose,abbiamo formato un team di lavoro unico,senza di loro la mezza maratona di Agropoli non sarebbe stata così bella.Adesso dopo un pò di riposo tutto il team si trasferirà alla”CORRI SOGNANDO” gara di corsa campestre organizzata dall’Atletica Agropoli Hotel il Ceppo che si terrà a fine Novembre in quel di Santa Maria di Castellabate nella bellissima Villa Materazzo.Di nuovo grazie a tutti e appuntamento all’edizione n° 12 in programma il 3 Aprile 2011.

  • francesco di stasi vis nova salerno

    Bellissima giornata e odori e sapori dei miei luoghi natii. Mi auguro che chi è venuto da fuori regione sia ripartito con la voglia di tornare. Passata l’arrabbiatura per non aver trovato il rifornimento finale (ma resta comunque grave), è stata una bellissima gare e bel percorso. Però ha ragione da vendere Francesco Benefico. Ancora oggi 12 nov. non trovo nel sito FIDAL la classifica a squadre comprensiva delle tre prove CDS… Posso chiedere che le classifiche vengano SEMPRE stilate solo in base al REAL TIME? E il criterio sia sempre lo stesso, ad esempio REGOLAMENTO FIDAL? Si eviterebbe la calca, quel fastidioso “spingi spingi”…. e anche le società più piccole avrebbero chance. Dispiace non aver dato nessun risalto alla classifica a squadre iniziata con la campestre di Capua e comprendente la 10 Km di Telese. Chi organizza una competizione a tappe come la TransMarathon ben sa l’interesse che crea negli amatori una classifica da poter migliorare nel tempo. Comunque non è mai facile organizzare un evento di quella portata e queste piccole sbavature servone per miglirarsi sempre. D’accordo con marco sui risultati di “tanti” Masters, veramente incredibile. Vuol dire che da “grande” ho speranze… Ciao a tutti e continuiamo a divertirci ringraziando sempre e “comunque” chi organizze queste gare per tutti noi. GRAZIE..

  • x piero dell’anmi con affetto

    si piero , non vale il crono o altro , in questa edizione del campionato è considerato la posizione tra i tuoi amici della tua categoria.
    La roma ostia ed altro , sono valide per la gara unica senza formule di campionato ecc.
    L’importante che (anche se puo’ essere difficile
    trovare una soluzione che accontenti tutti , questa era gara contro gara , ovvero categoria con i suoi pari , si poteva mettere anche 10 ore , il primo di quella categoria era il campione ,a prescindere dal tempo .
    Cmq .grazie e una cosa certa è ! che noi siamo stati agli ordine dei dirigenti fidal e di alcune cose non sono state nemmeneo da noi condivise !!
    Sia ben chiaro x tutti , noi siamo , come dice Colantuono , dalla parte degli atleti e di regolamenti ne mastichiamo da tempo ….anche amaramente nel vedere dei personaggi che vengono solo per ..fare turismo e no far niente !!!!
    Si , perchè alcuni di questi di regole ed altro non ne sanno proprio nulla ! dico nulla !!!
    E’ vero Colantuono ?? !!!!!!!!!!!!

    Dire a vhi ha fatto 1000 km , Vi faremo sapere , è sinonomo di mancanza di rispetto Verrso gli organizzatori (che si sono fatti un a mazzo , anche volontariamente ! cosi ………) non è giusto per gli atleti !!!!!!!!!!!!!!
    Ce bisogno di un cambio in alto , ci volgiono persone che sanno cosa sia e di che è ilmondo master e come si organizzano le gare e come si vanno inserite tante cose !!!!!!!!!
    a tutti , u sincero saluto e da parte mia
    è finita la mezza di agropoli ,si parlerà tra un anno di questo appuntamento , e faremo tesrore di tutto questo che ci siamo detti e scritto.
    Ciao a tutti e buone gare a tutti i master d’italia.
    silvio scotto pagliara

  • Carmine Babbone – A.S.D. Atl. Sporting Calore

    I rifornimenti finali erano all’uscita, purtroppo le baracche che c’erano intorno hanno creato un po di confusione. Anch’io ho avuto qualche problema a trovarli subito. Quello che però mi ha dato più fastidio è stato il comportamento di alcuni atleti (se così si possono definire) che hanno aggredito verbalmente le persone che si occupavano della sicurezza della nostra salute, pretendendo da loro l’acqua. Anch’io ero stanco ma con calma ho trovato i miei rifornimenti.
    Coplimenti comunque a Roberto e tutti gli organizzatori. Domenica hanno dimostrato che anche nella provincia di Salerno si possono organizzare manifestazioni di livello nazionale. Sempre all’altezza della situazione Marco Cascone. Chi deve crescere come metodo e formazione del personale è la Fidal..sempre in affanno con le classifiche. Con i sofware che ci sono oggi e i cip per i rilievi dei passaggi, le classifiche, se fatte da gente con un minimo di capacità e competenza dovrebbero essere immediate e senza errori. Riguardo i furbi: se la differenza tra il real time e il tempo ufficiale è troppo evidente possono tranquillamente essere squalificati.

  • BENEFICO FRANCESCO HOBBY MARATHON CATANZARO

    Mi rivolgo sempre all’amico Silvio e alla Fidal. Avete visto i risultati ufficiali sul sito federale? I punteggi non corrispondono a quelli stilati da noi (in mancanza d’altro) sul posto, per fortuna non è cambiato l’ordine d’arrivo delle prime tre società. E oltre a questo la beffa di avere tra i nostri atleti un M45 Guarnieri Leandro che è terzo ma ahimè sul palco non è salito perché è stato classificato (da chi?) quarto. Vorrei capire e qui dovrebbe rispondere l’organizzatore le premiazioni con quali classifiche sono state fatte? Quelle della TDS che non tengono conto sicuramente di mancati arrivi, furbetti vari eventuali squalifiche o quelle della Fidal che invece dovrebbero tenere conto di tutto il resto. Rimane l’amaro in bocca per qualcuno che avrebbe avuto un grande piacere a salire sul podio di un Campionato Italiano.

  • Elena Damiano www.garepodistiche.it

    x francesco di stasi vis nova salerno.
    A capua ai campionati italiani di cross master le classifiche individuali e di società sono state esposte sul campo gara poco dopo il termine delle rispettive gare e le società sono state premiate tutte sul palco in via definitiva e senza contestazione dei risultati. Ci teniamo a farlo presente perchè ci siamo fatti un mazzo quadrato anche se a quanto si legge te ne sei dimenticato.

  • silvio x benefico francesco

    Ciao Francesco !!!!!!!!!!
    non sono della fidallllllllllllllll !
    sono in dei tanti che si è fatto un mazzo grosso per permettere una partenza i sicurezza per tutti Voi .
    I fogli inviati a marco , sono stati dati sotto il controllo dei dirigenti fidal !
    L’organizzatore ……….prendeva ordini superiori da delegati fidal da roma e ..ecc.
    Ciao Francesco .

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>