Cronaca — 11 ottobre 2010

imageCirca 2600 gli atleti al via della 21km,valida anche per il Campionato italiano master.
Il solito nord africano, che monopolizzano questi eventi in Italia , il keniota  Billi Hillary Kiprono
Ha controllato sin dall’inzio la gara ,per poi  , andare via agli ultimi km della gara e passare sotto l’arco d’arrivo, in solitaria, in 1h03’52” Seconda e terza piazza del podio  del podio  per  Kibet James  Kigen (kenia) e Issam  Zaid (marocco ) , distanziati dal vincitore , il primo di 1’03” e di del secondo di 2’45”.Al quarto posto e  primo degli italiani e campione della sua categoria  dei 40enni, è stato il siciliano Salvatore Calderone con un buon crono di  1h08’56”, corre con i colori del Cus Torino .0 Tra le donne  successo annunciato dellla marocchina Meriyem Lamachi in 1h13’25” che stabilisce il nuovo  record della manifestazione , migliorandolo di ben 4minuti !in vantaggio di quasi 5 minuti  sulla campana Annamaria Vanacore, che con il  secondo posto , si prende la soddisfazione di bissare il titolo della sua categoria dei  master 35  dei 10 km di Telese e adesso sulla 21km di Agropoli.L’atleta  campana è anche la  titolare del titolo mondiale in carica.


Titoli societari per la Isaura Valle dell’Irno(Campania)  tra gli uomini e   l’Atletica 85 Faenza(Toscana) , per le donne , i due team campioni , hanno bissato il titolo dei  10km di Telese in giugno. 


RISULTATI /CLASSIFICA /UOMINI-ordine d’arrivo :


1.Bill Hillary Kiprono (Kenia ) 1h03’52”, 2,James Kibet Kigen (Kenia) 1h04’55”. 3.Issam Zaid (Mar) 1h06’37”, 4.Salvatore Calderone 1h08’56” , 5.Gennaro Bonvino  1h09’01” ,6.Ismail Adim (Mar) 1h09’29” , 7.Domenico Ivan Felaco 1h09’39” .8.Gennaro Varrella  1h10’13”.9.Gianluca Piermatteo 1h10’29” .10.Abdelhadi Ben Khadir  (Mar) 1h10’45”.


DONNE :


1.Meryyem Lamachi   (Mar)  1h13’25”  ,2.Annamaria Vanacore  1h18’47”. 3.Paola Garinei 1h21’53”, 4.Gaetana Scionti  1h22’23” .5 Donatella Vinci  1h22’46” , 6.Nella Zofrea 1h23’09”


7.Elisabetta Comero  1h24’02”  8.Luisa Corso  1h24’23” .9.Morena Dal Pos  1h24’25” .10.Noemi Gizzi  1h24’58”

Autore: Silvio Scotto Pagliara

Share

About Author

Peluso

  • silvio scotto pagliara

    Tra gli assoluti , oltre ai 4 stranieri , rispettivamente :1.2.3.6. e alla settima generale cè l’atleta di Marano (Na) Domenico Ivano Feleco, vincitore di una gara a napoli , la gold run ,si è ben distinto nella mezza , segnando un ottimo tempo ,di 1h09’39” per l’atleta del team di Marano , organizzatore dell’evento podistico in settembre della Torre caracciolo !!
    All’atleta , complimenti e sempre avanti cosi .
    ad maior

  • Massimo Franchini ASD Atletica Marano

    Egr. Sig. Pagliara, a conferma di quanto Lei ha scritto, è doveroso sottolineare il fatto che Ivano, già campione regionale nella Caracciolo Gold, è stato il primo ITALIANO bianco (non quindi naturalizzato) della categoria SM giunto al traguardo. Ritengo sia giusto sottolinearlo, proprio per valorizzare un talento naturale napoletano che con grandi sforzi e con grandi sacrifici, sta ottenendo enormi risultati a livello regionale e nazionale. La ringrazio personalmente ed a nome dell’ASD Atletica Marano.

  • Ivano Felaco

    Ringrazio il signor Scotto per i complimenti.Non essere passato inosservato ai vostri occhi esperti mi fa’ molto onore,e il piu’ gradito premio ad i miei sacrifici.grazie ancora ed a presto.

  • Giovanni (Cus Torino)

    Il primo ITALIANO bianco al traguardo è stato Salvatore Calderone che è persino atleta over 40

  • Ivano Felaco

    Tanto di cappello al fantastico Calderone.S.Grandissimo campione di corsa e simpatia,che ho avuto il gran piacere di conoscere in questa fantastica gara.Mi ha arricchito con preziosi consigli che solo persone esperte ed amorevoli come i fratelli Calderone sanno dare.il mio amico non voleva sicuramente screditare alcuna persona,voleva solo elogiarmi,in quanto molto legato a me.poi ha ben specificato la categoria.per noi e’ Gia’ una vittoria figurare tra’questi nomi in quanto e’ appena il mio secondo anno agonistico.Auguro una buona sera a Giovanni della Cus Torino e viva lo sport

  • Salvatore Calderone (CUS Torino)

    Grazie a Giovanni per la ‘solidarietà‘, ma i commenti di sopra volevano sottolineare che Ivano Felaco era il primo italiano SM. Ben vengano i giovani di qualità … ma finché potrò cercherò di batterli!!!

  • Salvatore Calderone (CUS Torino)

    Tra l’altro Ivano è stata la scintilla che ha innescato la bella prestazione che alla fine ho realizzato. Con un allungo che lì per lì ho giudicato avventato, poco dopo il 12° km ha fatto aumentare in maniera decisa l’andatura del gruppo e da quel momento in poi non mi sono più fermato. E’ stata un’azione forte, coraggiosa e sicuramente efficace. Bravo a Ivano e in bocca al lupo per le gare future.

  • da silvio scotto pagliara ..uno di Voi

    infatti , alla quarta posizione ( leggi 1.2.3. e poi ho saltato il 4 x passare alla 6 (straniero ) e la menzione alla settima x il campano .
    Cmq, volevo richiamare x il primo campano .
    Ciao salvatore , e saluti a marco , che mi conosce molto bene ,
    Poi , richiamarmi per il colore della pella e dire ….e poi …quel 4 che mancava nella citazione , caro massimo , si dice a napoli : ero andato per ….ma alla fine agg pigliatè ….mazziate e cornuto !!
    Volevo fare un piccolo appunto di merito per il campano e ………..!!!
    Ma cmq bravi a tutti Voi ,belle prestazioni e i ns bianchi !! vi siete difesi alla grande ,,ci mancava un po’ di sole e il gioco era fatto …..eravate anche voi …neri di sole !!!!!!!!!!!!e non naturalizzati .
    Buona giornata a tutti e ciao gemello di marco !

  • Massimo Franchini Asd Atletica Marano

    Caro Giovanni del CUS Torino non era mia intenzione screditare nessuno ne tanto meno il grande Salvatore Calderone, fratello dell’immenso Marco che ho la fortuna di conoscere personalmente e che tanto abbiamo ammirato sulle strade campane e nella Torre Caracciolo, ma se hai corso la gara di Agropoli ti sarai accorto che la stessa era divisa a gabbie per categoria. Questo perchè di OGNI categoria c’è un rispettivo campione italiano. Salvatore Calderone è il campione MM40, Bonvino per MM35. Per la categoria SM Ivano Felaco, Campione Regionale in carica, è il PRIMO Italiano bianco (specifico meglio “di pelle chiara”) giunto al traguardo. Credo di essere stato chiaro, poi per quanto riguarda gli altri SM, risultano anch’essi italiani, ma non mi sembravano all’arrivo…di pelle chiara.
    A conferma poi della grandezza della famiglia Calderone oltre a quanto ha scritto Salvatore ti aggiungo quanto ci ha riferito Ivano, ovvero che nella gara Caracciolo Gold, Marco gli ha dato in corsa dei consigli per respirare meglio, pur essendo suo avversario. Ivano lo ha staccato nel finale ed ha vinto ma ha portato con se questo piacevole aneddoto che mi ha confidato. Tutto qui, questo è il nostro sport, questi sono i nostri campioni. Noi dell’Atletica Marano siamo orgogliosi di vedere Ivano Felaco vincere, proprio perchè condividiamo i suoi sacrifici ed i suoi allenamenti quotidianamente. Grazie a tutti.

  • gianluca

    carissimo silvio hanno dominato gli stranieri ,ma il record rimane sempre campano!!!
    ti abbraccio e spero di vederti presto

  • Donato Salzano Pod. Bosco di Capodimonte

    Questa mattina mi ha fermato la Guardia di Finanza
    e un finanziere, forse tratto in inganno dalla mia barba stropicciata, nello stesso istante in cui gli porgo la Carta di Identità della Repubblica Italiana mi chiede “LEI E’ ITALIANO?”
    Forse il sole d’Africa brucia le meningi non diversamente da quello italiano … a proposito andate a parlare di abbronzature vs pelli scure al detentore della miglior prestazione italiana sulla mezza maratona … seguito a ruota da un campano (guarda caso), che nell’occasione saluto.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>