slide TuttoCampania — 14 giugno 2015

Afragola 2015L’immagine che fa la differenza? Rientravo dopo aver presentato la gara e vedere alcuni responsabili del percorso intenti a raccogliere ogni bottiglietta lasciata a terra dagli atleti, dopo il ristoro in corsa. Questa è la sinbtesi della grandissima operatività dei ragazzi di Afragola, del New Team Atletica Afragola. Ha detto bene il Sindaco Tuccillo alla premiazione: bisogna che Afragola cambi attraverso i cittadini. E visto quanto ho visto stamane in terra Afragolese, la città è sulla strada giusta.

Lo scorso anno Gara meglio organizzata per Podistidoc.it, Mimmo Errichiello sentiva particolarmente il peso di una conferma. Sapevo che avrebbero fatto bene, inutile dire che la conferma c’è stata, eccome. Team affiatatissimo, un ammiraglio al comando della nave organizzativa da fare invidia a Nelson. Un’amministrazione presente con Sindaco e Assessore allo Sport (Ass. Iavarone), cosa che fa presagire un futuro persino più luminoso per la Maratonina, la Corri Afragola per la Pace. Ettore Forte (Vince Presidente Nazionale Opes) intanto ha annunciato che il prossimo anno sarà proprio Afragola la sede dei campionati Italiani su strada 10 km, un gran bel ulteriore riconoscimento.

Gara

Gran caldo, umidità sopra la media, per fortuna un leggero vento a tenuto in parte a bada l’afa temuta. Percorso, come gli altri anni, molto veloce.

All’ultimo momento la presenza al via di Said el Otmani ha dato ancor più prestigio al parterre in gara (Said è diventato Italiano a tutti gli effetti, con intanto già due titoli nazionali assoluto in tasca: 3000 indoor e 10.000 strada). Passaggio al primo giro infatti Said ha preso il largo, e con lui Youness Zitouni. Ma è stato proprio Youness (Il Laghetto) ad andare via nel corso del secondo giro, dopo essere passato sul piede dei 3’02” al primo. Poi il caldo ha appesantito il suo ritmo, ma non ha condizionato la sua vittoria: arrivata in 30’40”. Said El Otmani ha tirato i remi in barca nella seconda parte del tracciato, chiudendo secondo a quasi 1’ dal leader. Terzo Abdelkebir Lamachi (International Security Service). El Jebli Hajjai in qurta posizione , con Marco Piccolo in quinta piazza.

Gara femminile molto più intrigante dal punto di vista agonistico, soprattutto per il tentativo non nascosto di stabilire il nuovo record gara, ad opera di Meryem Lamachi (Finanza Sport Campania) Tentativo andato poi a buon fine, con una gara condotta ad una regolarità sconcertante: praticamente stesso ritmo tra primo e secondo giro, con nuovo record ora fissato sui 35’18”. Molto distante, ma comunque brave: Siham Laaraichi e Fatima Moaaouyah. Prima Italiana al traguardo, Michela Gargiulo, seguita da Rosaria Marangio, Grazia Razzano e Marina Romanelli.

Classifica a squadre andata al team Opes Amatori Marathon Frattese.

Mimmo Errichiello può stare tranquillo, la sua conferma l’ha avuta e l’ha data. Normale la tensione organizzativa, ma quando si lavora alla grande come lui sempre fa, quando ci si avvale della collaborazione di un team come il suo (New Atletica Afragola) beh allora tutto è persino già scritto prima del via…

Marco Cascone.Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>