Cronaca — 09 maggio 2010

Esordio più che positivo per la Maratona dei Mille, la manifestazione podistica inserita nel quadro delle celebrazioni del 150. anniversario dello sbarco delle truppe di Garibaldi a Marsala. La città siciliana si è vestita a festa per accogliere i partecipanti alla Maratona e alla mezza (ma era prevista anche una prova di 10 km) che nel complesso hanno accolto oltre 500 partecipanti. La maratona è stata appassionante nel suo sviluppo, con continui colpi di scena anche se com’era previsto il dominio africano è stato totale, almeno in campo maschile. Inizialmente il compito di fare l’andatura è stato assolto dal kenyano Solomon Rotich, con il quale si sono posti i marocchini Lyazali, Lamachi e Hajjy e più discosto l’altro kenyano Kipkering, vittima di un ritardo alla partenza che gli ha impedito di essere in prima fila e lo ha costretto a una lunga rimonta. La prima parte di gara (la maratona era composta da due giri di un circuito prevalentemente in riva al mare) è stata impostata dai primi con estrema prudenza, soprattutto a causa del vento che spirava in maniera fastidiosa. Il passaggio a metà gara è stato di 1h10’50’, successivamente Rotich si è fermato e Hajjy andava cedendo mentre Kipkering si riagganciava.


Al 28. km la soluzione con una forte progressione di Adil Lyazali che lasciava gli avversari sul posto, staccando Kipkering ultimo a cedere, tanto che in 5 km portava il suo vantaggio a un paio di minuti. Nel finale il marocchino dell’Atl.Blizzard, da anni residente a Canicattì, amministrava il vantaggio a dispetto dell’evidente fatica e chiudeva in 2h20’49’, con una seconda metà maratona più veloce della prima, precedendo di 1’57’ Abdelkebir Lamachi (Atl.Capua). A completare il podio tutto marocchino Mohamed Hajjy (Cbm Sport) in 2h23’13’ mentre l’anziano Kipkering scontava nel finale la fatica e chiudeva in 2h27’31’. Riscatto italiano nella prova femminile per merito di Monica Casiraghi (Fila Equipe) che si aggiudicava la maratona in 3h06’39’ dopo una corsa tutta solitaria, cogliendo così la sua seconda vittoria in maratona quest’anno dopo quella del Brembo in gennaio: ‘Era questo il mio ultimo test prima dei Mondiali della 24 Ore di venerdì prossimo (dove la Casiraghi è campionessa uscente, ndr), sicuramente ravvicinato ma non potevo rinunciare, sono troppo affezionata alla Sicilia e il percorso era bellissimo, spero che la manifestazione abbia un futuro perché lo merita’. Nella mezza maratona vittorie per Silvio Gambetta (Gp Borgei Arquata) in 1h13’31’ e per Rosa Maurici (Pol.Athlon Ribera) in 1h42’14’.


 

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>